Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Raffa, Serie A: la capolista Caccialanza espugna il campo della Millo. Pareggio esterno per la Kennedy

  • Scritto da Mario D'Amato

Enrico Millo 2021 copy

Il big match della decima giornata del Girone 1 della Serie A della Raffa sorride alla Caccialanza di Milano che supera, con il punteggio di 5-3, l'Enrico Millo del presidente e tecnico Franco Montuori. La compagine di Baronissi, sabato 10 aprile, tra le mura amiche del bocciodromo della frazione Aiello, sotto per 1-3 alla fine del primo turno di gioco, non è riuscita a sovvertire le sorti dell'incontro nelle sfide a coppia.

Capitan Francesco Santoriello e compagni si allontanano così dalla vetta del raggruppamento, che garantisce l'accesso diretto alle Final Four per lo Scudetto, occupata proprio dalla Caccialanza con 22 punti. La Millo, ferma a quota 16, resta appaiata al secondo posto con la Nova Inox Mosciano che, tuttavia, ha due incontri da recuperare; alle spalle, invece, accorcia le distanze Vigasio Villafranca che, con un successo e una sconfitta nel doppio confronto con la Giorgione Trevillese (oltre alla sfida valida per la decima giornata, domenica le squadre sono scese in campo per il recupero della terza di campionato), approda a 13 punti e resta in corsa per terza posizione che, come la seconda, vale la qualificazione al playoff per accedere al grande evento che, tra il 3 e il 4 luglio, decreterà la squadra Campione di Italia.

Pareggio esterno per l'Accessori Moda Kennedy che torna con un punto dalla trasferta in casa della Pamperduto Montestanto, ultima in classifica con 5 punti. La compagine nolana, presieduta da Antonio Ferrante e allenata da Antonio Carbone, coinvolta nella lotta salvezza, al momento è terzultima a quota 10, in quanto è stata scavalcata dalla Giorgione Trevillese (12 punti).

Il regolamento prevede un playout tra terzultima e quartultima, purché ci siano massimo tre punti di distacco tra le due squadre.

Nel prossimo turno, in programma sabato 17 aprile, al bocciodromo di Piazzolla di Nola, andrà in scena il derby tra la Kennedy e l'Enrico Millo.

Nel girone 4 della Serie A2, invece, continua la favola dell'Arte in Ferro Aquino che vince 3-5 la sfida tutta campana della settima giornata, in casa della M. S. Cafaro di Cava de' Tirreni (ultima con 0 punti), e chiude il girone di andata in vetta alla classifica. La compagine di Terzigno, che adesso ha 16 punti, sfruttando il pareggio nello scontro tra Catanzarese e Santa Chiara, appaiate al secondo posto in classifica, allunga, inoltre, il distacco dalle inseguitrici che, a quota 12, adesso distano 4 lunghezze.

Nello stesso raggruppamento, la Todis Bellizzi conquista un pari interno (e il primo punto stagionale) con la Franco Parise Città di Rende. Rinviata la sfida tra Città di Cosenza e Iperg Motorgas Cicciano.

Add a comment

SCI: Ginevra di Pasquale e Giada d’Antonio, oro nazionali al Pinocchio

  • Scritto da Diana Kuhne

SCI pinocchio

Due stelle brillano nella squadra del Comitato Campano alla finale Nazionale del "Pinocchio sugli sci" che si sono appena conclusi all'Abetone (PT). Sono Ginevra di Pasquale e Giada d'Antonio che hanno conquistato le medaglie d'oro, nelle categorie 'under 9' e 'under 12', della più importante manifestazione sciistica per i giovani atleti dagli 8 ai 16 anni.

Ginevra di Pasquale, del 3000 ski race, ha vinto nella categoria dei baby 1, (nati nel 2012) al suo debutto ad una manifestazione nazionale. La piccola atleta di Rivisondoli, alla vigilia della 39° edizione della finale nazionale, si era anche aggiudicata l'oro nella gara che tradizionalmente precede il Pinocchio: il Trofeo Fabio Danti.

Un'altra medaglia d'oro alla finale nazionale del "Pinocchio sugli sci" nella categoria cuccioli 2 (under12) l'ha vinta Giada d'Antonio dello sci club Vesuvio, nel secondo giorno della kermesse. Per lei vincere la finale nazionale del Pinocchio, ormai, non è una novità. Infatti, ha ottenuto l'oro nel 2018 nella categoria baby 1 e nel 2019 nei baby 2 e le manca quella del 2020, ma forse solo perché la finale non si è disputata a causa dell'emergenza COVID.

Da segnalare il 5° posto nella categoria ragazzi nel gigante di Semire Dauti dello sci club Aremogna a solo un decimo di secondo dalla quarta classificata e di Anthony d'Antonio dello sci club Vesuvio nello slalom che hanno sfiorato la possibilità di entrare nella rosa dei primi 4, quelli che hanno conquistato di diritto di far parte del Team Italia che partecipa alla fase internazionale.

La squadra del Comitato Campano era composta da 52 atleti qualificatisi nelle selezioni regionali, tra i quali, ben 16 hanno conquistato posizioni tra i primi 15 di tutte le categorie in gara (dagli under9 agli under16) nell'evento che mette in competizione 1.500 sciatori provenienti da tutta Italia.

Tra loro ci sono da segnalare tre atleti del SAI Napoli Giovanni Rossiello (5° - cuccioli 1), Gaetano Cantalupo (6° - Cuccioli 2), Laura Grande Giacomelli (8° - cuccioli 1) e Luigi Attanasio dello sci club Settecolli (8° in slalom – Ragazzi).

Si sono piazzati all'11° posto Andrea Barbarossa dello sci club Napoli (baby1), Paolo Stromsather (baby 2) e Francesco Marasco (nel Gigante allievi).

Sono arrivati 13° in classifica, Dafne Colantoni del 3000 Ski race (baby 1), Lorenza Sommella dello sci club Napoli e Lorenzo d'Acunto del SAI (baby2) e Chiara Sarubbi del Sai, sia nel Gigante, sia nello speciale. Infine, nei primi 15 del gigante allievi è arrivata Carlotta Caloro dello sci club Napoli.

Add a comment

SCI: tre medaglie d'argento agli Italiani con Attanasio e la Dauti

  • Scritto da Diana Kuhne

attanasio

semire

Altri due podi prestigiosi per gli sciatori della squadra del Comitato Campano Luigi Attanasio e Semire Daudi che hanno conquistato la medaglia d'argento nel superG della categoria Ragazzi ai Campionati Italiani sullo Zoncolan (Udine).

Dopo un quarto posto ottenuto nello slalom gigante il giovane atleta dello sci club Settecolli, allenato dal napoletano Andrea Barulli, non si è accontentato di sfiorare il podio, ma voleva salirci sopra e aveva giurato a se stesso che ce l'avrebbe fatta. Così ha conquistato non solo il titolo di vicecampione Italiano, ma anche la medaglia d'argento nella combinata, grazie ai risultati del gigante e superG, ma anche all'11° posto nello slalom.

Semire Dauti dello sci club Aremogna, ha avuto la stessa caparbietà. Dopo una stagione in cui ha vinto tutto, non poteva tornare a casa con un 29° posto in gigante agli Italiani. Ed eccola, raggiante, con la sua medaglia d'argento e il mazzo di fiori a concludere con grande onore una magnifica stagione, portata avanti con le difficoltà che conosciamo.

Altri due ragazzi si sono classificati nel prestigioso gruppo dei primi 30 nello slalom gigante: Lucio Materazzo del SAI Napoli, (15°) e Anthony d'Antonio dello sci club Vesuvio (21°).

Nella categoria Allievi hanno confermato di essere i più veloci del nostro comitato Carlotta Caloro dello sci club Napoli e Francesco Marasco del SAI, che si sono classificati nel superG rispettivamente al 18° posto della classifica femminile e al 20° di quella maschile, mentre nel gigante la Caloro, ha conquistato il 13° posto e Marasco, il 22°.

Tra i pali stretti Chiara Sarubbi del SAI Napoli, si è classificata al 23° posto e Giosuè Langella dello Sci club Napoli, è arrivato 30° nella categoria maschile, facendo segnare il secondo tempo tra i ragazzi del suo anno.

Add a comment

Raffa, Serie A: vince la Millo, KO per la Kennedy in casa della capolista Caccialanza. In A2 termina in parità il derby campano di alta classifica

  • Scritto da Mario D'Amato

ACCESSORI MODA KENNEDY 2021 copy copy

L'Enrico Millo torna al successo nella nona giornata della Serie A della Raffa. La compagine di Baronissi del presidente e tecnico Franco Montuori, inserita nel Girone 1, dopo tre pareggi consecutivi, nel pomeriggio di sabato 27 marzo, si è imposta con un bel 6-2, nell'incontro casalingo con i veneti della Vigasio Villafranca.

Il successo permette ai salernitani di mantenersi appaiati, a quota 16 punti, alla Nova Inox Mosciano, alle spalle della capolista Mp Filtri Caccialanza che ha avuto la meglio, con il punteggio di 5-3, sull'altra formazione campana del raggruppamento, l'Accessori Moda Kennedy.

La società nolana, presieduta da Antonio Ferrante e allenata da Antonio Carbone, invischiata nella lotta salvezza, è tornata dunque a mani vuote dalla difficile trasferta di Milano ed è stata agganciata, a quota 9, dalla Giorgione3Villese, che ha superato sia sul campo che in classifica la Capitino di Isola del Liri, adesso penultima.

Il regolamento prevede che retrocedono le ultime due della classe, mentre la terzultima e la quartultima – purché esistano al massimo tre punti di distanza tra le due squadre – dovranno affrontarsi in un playout; per quanto riguarda invece la lotta Scudetto, accedono direttamente alle Final Four le prime dei gironi, mentre la seconda e la terza dei raggruppamenti dovranno disputare un turno preliminare.

In serie A2, invece, si è concluso in parità lo scontro al vertice della sesta giornata del Girone 4, che si è disputato a Terzigno, tra la capolista Arte in Ferro Aquino e la Santa Chiara. Il punto consente ai padroni di casa di mantenersi, con 13 punti, in vetta alla classifica; la Santa Chiara, invece, è stata agganciata al secondo posto (11 punti) dalla Catanzarese che, in Campania, ha superato la Todis Bellizzi, ancora ferma a zero punti. Pareggio nel derby calabrese tra Franco Parise Città di Rende e Città di Cosenza; rinviata infine l'altra sfida tutta campana tra Iperg Motorgas Città di Cicciano e La Foce 2 "M. S. Cafaro".

Add a comment

Il campione italiano in carica della marcia 50 km, Teodorico Caporaso, si allenerà per le Olimpiadi di Tokyo nelle strutture dell’Aeroporto Militare di Capodichino

  • Scritto da Lucio Canzanella

aeroporto capodichino   atleta caporaso     1

Il Comandante dell'Aeroporto di Capodichino, Colonello Pilota Vittorio VICARI, ha dato il suo benvenuto, il 22 marzo scorso, al Primo Aviere Caporaso Teodorico, in forza presso il Centro Sportivo dell'A.M. di Vigna di Valle, punta di diamante della 50 km di marcia della Forza Armata.

L'atleta Caporaso, beneventano "doc" e conosciuto come "Teo" nella famiglia dell'Arma Azzurra, ha scelto, in collaborazione con il Centro Sportivo dell'Aeronautica, la sede dell'Aeroporto Militare di Capodichino, in quanto il sedime aeroportuale e la palestra del Reparto Partenopeo rispecchiano quelle del Centro Sportivo dell'A.M., quindi idoneo per allenarsi e raggiungere i propri obiettivi prefissati, in vista dei giochi Olimpici di Tokyo 2021.

Nella circostanza, il Colonnello Vicari ha mostrato all'atleta la palestra del Comando Aeroporto, inaugurata lo scorso dicembre, dove, nel rispetto delle misure di sicurezza ed i protocolli previsti dalle norme anti Covid-19, il campione italiano in carica della 50 km di marcia svolgerà i suoi duri allenamenti.

Tra gli importanti risultati sportivi nazionali ed internazionali conquistati dal 1° Aviere Caporaso si ricorda il titolo europeo a squadre (Olhao 2011), il titolo mondiale a squadre (Roma 2016) ed infine il titolo di campione italiano assoluto 50 km (Ostia 2021).

Add a comment