Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Solo un pareggio per il giovane Posillipo

  • Scritto da Libera Niglio

hgfhfjSabato pomeriggio nella bellissima piscina Scandone, rinnovata per le Universiadi, con una discreta cornice di pubblico, è andata in scena la seconda giornata del campionato di massima serie, i rossoverdi si sono misurati contro una buona Florentia che è arrivata a Napoli determinata a conquistare i tre punti. La partita non è stata affatto entusiasmate, si è chiusa con un pareggio (10 a 10), i rossoverdi hanno sempre inseguito gli ospiti complice anche la perdita anzitempo di un giocatore determinante per l'economia rossoverde, Luca Marziali.

Il centroboa rossoverde è stato espulso per proteste al sesto minuto del secondo quarto, costringendo i padroni di casa a giocare senza centro per tutta la partita, successivamente nel 3\4 e nel 4\4 anche Scalzone e Giuliano Mattiello hanno rimediato un rosso per somma di falli.
Mattatore della gara in casa rossoverde Giuliano Mattiello che nonostante il rigore fallito è stato uno dei migliori in vasca, autore di un poker, questi i parziali della gara 2-3,3-2,3-2 e infine 2-4 il commento dell'allenatore Roberto Brancaccio a fine gara è stato il seguente:"È stata una partita di grande sofferenza,abbiamo recuperato gli "uomini" che mancavano, ma venivamo comunque da due giocatori, Paride Saccoia e Giampiero Di Martire, reduci da un infortunio il primo e un intervento chirurgico il secondo, ed entrambi hanno dato un grande contributo alla partita. Abbiamo giocato, poi, quasi tre tempi senza Marziali, il centroboa titolare, ma ciononostante stante abbiamo fatto nostro il terzo tempo. E'un pareggio che alla fine ci sta, per l'andamento della seconda parte di gara dopo il break, in cui appunto abbiamo fatto bene nel terzo tempo, ma ci siamo persi il quarto, come era già successo a Roma, nella prima gara di questo campionato: ecco, è su questo che dobbiamo lavorare, sia sul piano fisico che mentale". Sicuramente questo sarà un anno difficilissimo per i rossoverdi, prossimo appuntamento mercoledì prossimo a Trieste, aspettanto il derby contro il Salerno il 26 ottobre alla Scandone alle ore 17!