Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Torna in scena al Tunnel Borbonico “Sub Urbe – emozioni sottovoce”.

  • Scritto da Annacarla Tredici

suburbe600rtSabato 24 novembre 2012, torna in scena Sub Urbe – emozioni sottovoce, una visita guidata teatralizzata “fuori dagli schemi”, ideata per condurre i visitatori in un viaggio  nel tempo, con racconti, aneddoti e credenze popolari, intrecciate fra loro attraverso ben cinque secoli di storia, conservati nelle meravigliose grotte di tufo giallo del Tunnel Borbonico. Disponibili due turni, il primo con inizio ore 19:00 e il successivo alle ore 20:30. L’ingresso al pubblico è previsto al Vico del Grottone n° 4 - II traversa a sinistra salendo via Gennaro Serra, strada alla destra di piazza Plebiscito -, la prenotazione è obbligatoria al 339.7020849 - 334.6227785. Costo € 15,00 a persona.

Il sottosuolo di Napoli racchiude nel suo grembo epoche passate e il fascino delle sue cavità è sempre d’indiscutibile attrazione per tutte quelle persone che desiderano conoscere e scoprire sia la propria storia sia la memoria delle radici partenopee. L’Associazione Culturale NarteA propone un genere esclusivo capace di percorrere avvenimenti “polverosi”, che hanno fatto scrivere la Storia, in modo interattivo e divertente. La teatralizzazione del percorso turistico sarà eseguita da una guida esperta e dagli attori in abiti d’epoca, che accompagneranno il pubblico nei meandri del Tunnel Borbonico, un emozionante spazio sotterraneo che fu commissionato il 19 febbraio del 1853 da Ferdinando II di Borbone all’architetto Errico Alvino. Il progetto serviva per collegare il Palazzo Reale, scavando sotto piazza Plebiscito, con la Caserma “Vittoria”, in modo da realizzare un attraversamento militare in difesa della reggia, e una via di fuga sicura per salvare i monarchi in caso di eventuale pericolo.

Ampie sale bianche, barbacani, scale e cunicoli, ponti e giochi di luce, saranno proprio la scenografia naturale di questo percorso teatralizzato, fatto di emozioni sussurrate sottovoce e di ricordi impressi nella memoria di una cava nascosta alla città di “sopra”. Gli attori della serata saranno Irene Grasso, Federica Altamura, Carlo Caracciolo e Peppe Romano, che riporteranno in vita i personaggi legati alla storia e agli aneddoti del luogo, come chi per primo esplorò la “città di sotto”, la cosiddetta Napoli sotterranea: infatti, sarà proprio il personaggio di Guglielmo Melisurgo che scorterà il pubblico nelle cavità-ricoveri che hanno offerto rifugio e salvato la vita a milioni di napoletani durante i bombardamenti della II Guerra Mondiale.