Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

“ARTE E MODA PRENDONO FORMA” nella cornice del TUNNEL BORBONICO.

  • Scritto da Annacarla Tredici
Locandina_Arte_e_Moda_al_TunnelSabato 27 ottobre, l'affascinante location del Tunnel Borbonico si trasforma in passarella. Attraverso il percorso sotterraneo scavato da Enrico Alvino per Ferdinando II nel 1853 e riportato alla luce dall'Associazione Borbonica Sotterranea di Gianluca Minin e Enzo de Luzio, a partire dalle ore 19:30, si svolgerà la mostra/evento "Arte e Moda prendono forma" ideata dal noto pubblicitario Ludovico Lieto.
Le suggestive profondità del sottosuolo napoletano regaleranno una cornice davvero unica alle meravigliose modelle che sfileranno lungo questo percorso di inestimabile valore storico. La scelta di questo connubio, difatti, vuole esaltare proprio la relazione sussistente tra l'arte e la moda.
Prestigiose aziende di abbigliamento presenteranno al pubblico le loro collezioni attraverso "tableaux vivants" e il tutto sarà abbracciato dalle opere degli artisti Bruia, Andrea Carlino, Ellen G, Ilaria Rucco, Pepe Russo e Sara Viscione, del progetto sperimentale "Visivo" di Valeria Viscione. Non mancheranno ospiti d'eccezione, come l'artista e attore Lorenzo Patanè, noto al grande pubblico per aver interpretato il ruolo dello chef Robert Saalfeld in "Tempesta d'Amore", e la make up artist Silvana Cimmino che realizzerà per l'occasione un bodypainting a tema.
A completare la sera, tanta buona musica, degustazione di vini e performance dal vivo.
Si ringraziano i partners dell'iniziativa: Azimut, Cromwell, Ducati, Eminence Parfum, Acqua di Capri, I Latini gioielli, Sorrentino Vini e Studio Mangini.
Dichiarazioni di Valeria Viscione, curatrice e ideatrice del progetto "Visivo": "Il progetto artistico Visivo rappresenta un nuovo modo di concepire l'arte contemporanea che diventa un mezzo di comunicazione utile ed efficace per promuovere artisti di talento. Con "Visivo" vogliamo favorire la ricerca sui cambiamenti delle espressioni della cultura contemporanea, facendo dialogare fra loro diversi ambiti quali il design, le arti visive, la fotografia e la grafica. Attraverso questo progetto, ci proponiamo di superare i limiti imposti dagli usuali canali elitari, avvicinare il pubblico alle arti nelle sue varie forme ed incrementarne la fruizione tramite circuiti nazionali ed internazionali di eventi".