Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

In scena lo spettacolo "Io, Nazario Sauro"

  • Scritto da Redazione

Nazario Sauro foto 2Camminando per le strade e per le piazze delle città italiane, spesso ci si imbatte in vie, scuole, enti che portano il nome di personaggi storici, come Fabio Filzi, Cesare Battisti, Enrico Toti, Nazario Sauro, le cui vicende oggi sono per lo più sconosciute alla maggior parte delle persone ma che, in qualche modo, hanno portato questi personaggi a meritarsi di essere citati nelle vie delle città.

Spinta dalla curiosità di approfondire chi fossero e cosa facessero alcuni di questi personaggi e motivata anche dall'occasione del centenario della Grande Guerra, la Compagnia della Testa, dopo accurate ricerche, sceglie di mettere in scena la storia di Nazario Sauro, patriota irredentista italiano, nativo dell'Istria, vissuto tra la fine dell'800 e la Prima Guerra Mondiale. Il testo, scritto e interpretato da Francesco Cevaro, immagina gli ultimi 60 minuti di vita del marinaio istriano, imprigionato nel carcere di Pola, e condannato a morte per alto tradimento. Egli, infatti, italiano di Capodistria, allora parte dell'Impero Austro-Ungarico, fu colpevole di aver disertato l'esercito imperiale e di aver varcato il confine per unirsi alle truppe nemiche italiane.


Lungi da essere solo una semplice descrizione storica, "Io, Nazario Sauro" è soprattutto il racconto intimo del lato umano di questo personaggio, che mette in discussione le sue convenzioni, le sue idee e le sue scelte proprio nell'ultima puntata della sua vita. Tutto questo in un monologo denso di pathos, ma anche volutamente folle e leggero, che cerca di confrontarsi con la storia, recuperando una delle figure del nostro recente e cercando, per quanto possibile, di capirne i sentimenti e gli ideali che l'animavano.

INFO E PRENOTAZIONI:

Telefonare al numero 3398120927 o inviare una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Come tutti gli spettacoli che vanno in scena allo ZTN, l'ingresso è gratuito e l'uscita è a "Cappello".