Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

“Napoletanando 2”: la compagnia degli Argonauti torna in scena a Napoli

  • Scritto da Rosalia Gigliano

61640313 10216582618349963 2722978956079792128 nUn'enciclopedia artstica napoletana e in napoletano che ci ha portati indietro nel tempo, quello che la Compagnia Teatrale "Argonauti" di Napoli, in collaborazione con l'associazione " 'A Chiorma", ha portato in scena il 1 e il 2 giugno a Napoli.


Una piece dal titolo NAPOLETANANDO 2: "Certo, questo numero progressivo accanto al titolo, vi fa capire che un primo spettacolo con questo titolo è stato già proposto qualche anno fa. Ma il mondo della musica e della letteratura napoletana è talmente vasto che non può essere riassunto in due ore" – ha detto, in presentazione, il regista Roberto Strati.
Una compagnia teatrale molto variegata, che va da giovani di appena 23 anni, fino agli adulti: Chiara, Paola, Veronica, Alessandro, Martina, Felice, Alfonso, Annasilvia, Umberto, Nicoletta e Edoardo. Sono questi i nomi di coloro che hanno portato in scena una Napoli come non la si vedeva da molto tempo.DSC00037 FILEminimizer
Momenti allegri, di musica e canto, alternati anche da momenti di riflessione, di letture che magicamente ci hanno trasportato nella Napoli dei primi del 1900 e, anche, in una rivisitazione del "Piccolo Principe" di De Saint – Exupery, in lingua napoletana.
Il tutto, magnificamente contornato dalla voce del mezzo soprano Tina Bonetti, dall'accompagnamento musicale, alla chitarra, di Paolo Montella e dalla maestra della tammorra Paola Gargiulo, che ha concluso la serata con un pezzo corale insieme a tutti i ragazzi della compagnia.
Una Napoli antica sì, ma vista con gli occhi di chi è giovane e vuole conoscerla, ma anche di chi oggi è già adulto e la vive con passione e serenità...senza dimenticare che il mondo della lingua napoletana è la nostra origine.

DSC00050 FILEminimizer