Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Il Napoli perde terreno nei confronti della Juve

  • Scritto da Alessio Landolfi

napoliIl Napoli ha perso terreno rispetto alla Juventus per la conquista del titolo in Serie A dopo aver portato a casa un deludente pareggio a reti inviolate contro il Torino ieri sera.

La squadra di Carlo Ancelotti è stata bloccata dal Milan e dalla Fiorentina nelle ultime due trasferte e non è riuscita a trovare la rete ancora una volta allo Stadio San Paolo.

Dominio assoluto in partita per la squadra azzurra, ma il problema è stata la mancanza nel finalizzare le occasioni: ottima prestazione del portiere del Torino che ha salvato la sua squadra per 90 minuti. Lorenzo Insigne è apparso vivace ed è stato crudelmente smentito dal palo, mentre Arkadiusz Milik ha fornito una prestazione davvero deludente: l'attaccante polacco ha avuto diverse occasioni per sbloccare il risultato nel primo tempo, ma le ha sprecate tutte. Il Torino è riuscito a resistere nonostante abbia raramente messo alla prova il portiere azzurro: con questo punto, la squadra granata, siede all'ottavo posto insieme alla Fiorentina con 35 punti, mentre il Napoli rimane al secondo posto a quota 53. Questo pareggio potrebbe solo segnare la fine delle speranze per la vincita dello scudetto per i Partenopei, visto che ora si trovano a ben 13 punti di svantaggio dalla capolista Juventus - che venerdì ha battuto il Frosinone per tre reti a zero.

Queste le parole di Carlo Ancelotti, rilasciate a Sky Sport, dopo la partita: "Oggi al Napoli è mancata solo la rete, la cosa ci era già accaduta anche a Firenze. Ho visto determinazione, cattiveria, concentrazione, ma non si può accettare il fatto di costruire 18 palle goal in due partite e non segnare. La squadra sta giocando bene e credo che nessuno possa dire il contrario, ma non finalizza".