Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

“Restart from the Future” il quinto mockumentary del ciclo “Ventidue” dedicato ai progetti di comunità di Procida Capitale Italiana della Cultura 2022

  • Scritto da Simona Pasquale

Procida.Ventidue.Future.MarcoLandolaRipensare la città a partire dai bambini, dalle loro visioni, dai loro desideri. Urbanistica come elemento innato della nostra percezione del Bello. Del Bello salvifico. È la linea sottile e luminosa lungo la quale cammina il progetto "Restart from the Future", protagonista del quinto mockumentary del ciclo "Ventidue", il racconto collettivo a cura di Nuvola TV e Procida TV dedicato alle proposte culturali e sociali nate dal basso, promosse dal Comune di Procida e inserite nel programma di Procida Capitale Italiana della Cultura 2022. Girato nei locali della discoteca isolana 404 Not Found, il documentario di narrazione verrà diffuso in rete giovedì 22 settembre alle ore 20:22 sul canale youtube della televisione locale (@procidatv). Le successive pubblicazioni proseguiranno fino alla fine dell'anno, con cadenza fissa, il giorno 22 di ogni mese.

Si ispira e muove i passi all'omonimo progetto ideato dalla Farm Cultural Park, il centro culturale fondato nel 2010 a Favara (Agrigento), per trasformare la città in via di spopolamento attraverso interventi di recupero urbano e iniziative culturali ed economiche, in grado di coinvolgere i cittadini di ogni età e provenienza – immigrati compresi – e di generare l'indotto iniziale necessario, per attirare artisti e urbanisti da tutto il mondo e a far tornare a casa i giovani, emigrati altrove. Energie rinnovabili, nuove forme architettoniche e umane, riscoperta del passato miceneo, recupero di luoghi "bullizzati" dalla cementificazione e dall'abbandono sono solo alcuni dei temi sviluppati dai bambini e dai ragazzi dell'isola insieme ai progettisti Mario Cucinella e Marco Imperadori – ricercatore del Politecnico di Milano – agli studi OFL Architecture e LAPS Architecture, al collettivo Analogique e al Dipartimento di Architettura dell'Università di Palermo, diretto da Maurizio Carta.

A dar voce ai protagonisti di questa esperienza, nei panni di un padre conquistato dalle idee dei propri figli, è Marco Landola 39 anni, procidano, laureato in Sociologia della Comunicazione e dei Media, con una tesi sulla lingua napoletana nel teatro e attore professionista che ha mosso i suoi primi passi artistici nelle filodrammatiche dell'isola. «Mi è piaciuto il testo e condivido le finalità del progetto» dice Marco che l'11 ottobre debutterà al Teatro Quirino di Roma con lo spettacolo "Il caso Tandoy" diretto da Michele Guardì, con Gianluca Guidi. La tournée proseguirà dal 19 ottobre al 13 novembre in Sicilia.

Add a comment

Film Commission Regione Campania - Da Venezia il bilancio, i prossimi titoli e le nuove iniziative

  • Scritto da Sarah Manocchio

Lamica genialeLa Film Commission Regione Campania torna alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia per promuovere il territorio campano come set ideale e sempre più richiesto dalle grandi produzioni di film e serie TV. Sono oltre 50 i progetti terminati nel 2022 e altri 10 in preparazione fino alla fine dell'anno, a cui si aggiunge il forte impegno in nuove attività di formazione e promozione. La Fondazione regionale, presieduta da Titta Fiore e diretta da Maurizio Gemma, prosegue e consolida il lavoro di sostegno istituzionale alle produzioni nazionali e internazionali, valorizzazione della straordinaria varietà delle location e delle eccellenze artistiche e imprenditoriali del territorio.

Tra i set in allestimento arrivano in Campania da settembre: la produzione francese con il nuovo film di Bruno Dumont, dal titolo Empire con Fabrice Luchini (prod. Tessalit Productions, Red Balloon Film, Ascent Film, Novak Prod, Furyo Films); Uonderbois, serie per Disney+ diretta da Andrea De Sica e Giorgio Romano (produzione Lotus); la serie TV con Massimo Ranieri per Canale 5 La voce che hai dentro con la regia di Eros Puglielli (produzione Lucky Red); I Bastardi di Pizzofalcone 4 per la regia di Monica Vullo (Produzione Clemart) e ancora i film Shakespea Re di Napoli di Ruggero Cappuccio (produzione Teatro Segreto e Artimagiche), La casa di Ninetta con regia di Lina Sastri (produzione Lina Sastri e Run Film), Nata per te di Fabio Mollo (produzione Bartleby Film, Cattleya) e Gli attassati regia di Lorenzo Tiberia (produzione Lungta Film, Vision Distribution). Nel 2023 torna anche il grande successo internazionale de L'amica geniale con il quarto capitolo L'amica geniale - Storia della bambina perduta (Produzione Fremantle).

Tantissime le produzioni terminate nel 2022 e che stanno per arrivare al pubblico. Su Rai 1 Mina Settembre dal 25 settembre con Serena Rossi e la regia di Tiziana Aristarco (produzione Italian International Film e Rai Fiction) e in autunno arriva su Rai1 la serie tv Vincenzo Malinconico, Avvocato d'insuccesso, interpretata da Massimiliano Gallo e tratta dai romanzi di Diego de Silva (coproduzione Rai Fiction - Viola Film). Prossimamente su Rai 1 anche la nuova stagione de Il Commissario Ricciardi, la fiction Rai tratta dai romanzi di Maurizio de Giovanni (Einaudi Stile Libero), con Lino Guanciale e regia di Gianpaolo Tescari (coproduzione Rai Fiction-Clemart) e il film Filumena Marturano con Massimiliano Gallo e Vanessa Scalera, regia di Francesco Amato (produzione Picomedia, Rai Fiction). E ancora per Netflix La vita bugiarda degli adulti con la regia di Edoardo De Angelis (produzione Fandango s.p.a), mentre su Rai 2 la terza stagione di Mare Fuori regia di Ivan Silvestrini (produzione Picomedia, Rai Fiction), Due con, documentario sui fratelli Abbagnale con la regia di Felice Valerio Bagnato e Gianluca De Martino in onda su Rai 3 (produzione Solaria Film, Peacock Film, Rai Documentari). Su Rai 1 Mai più come prima da un'idea originale per la TV di Maurizio de Giovanni con Francesco Arca regia di Monica Vullo (produzione Palomar, Rai Fiction) e il tv movie Diversi come due gocce d'acqua di Luca Lucini (produzione Pepito Produzioni, Rai Fiction).

Oltre alle attività più strettamente legate alle riprese e alle produzioni, la Film Commission Regione Campania è impegnata anche in quattro grandi progetti di carattere formativo e di promozione del territorio. Procida Film Atelier 2022, il corso di regia di cinema documentario per 12 ragazzi campani, finanziato dalla Regione Campania, con la supervisione pedagogica e artistica di Leonardo Di Costanzo e il coordinamento di Parallelo 41 Produzioni, è un percorso formativo di carattere immersivo, che culminerà nella produzione di un'opera cinematografica sulla cultura, la storia e gli abitanti dell'isola nell'anno di Procida Capitale Italiana della Cultura. Let's Movie, l'innovativa WebApp in costante aggiornamento con movie tour virtuali dei film e delle serie tv di maggiore successo, propone un'originale esperienza in realtà virtuale e aumentata e permette di 'giocare' con personaggi e colonne sonore, contenuti inediti di backstage, clip e foto. Il Distretto Campano dell'Audiovisivo - Polo del Digitale e dell'Animazione Creativa, un edificio di 10.000 mq con sede a Bagnoli (Na), è destinato ad ospitare il primo Distretto territoriale dell'audiovisivo, e si propone di divenire il secondo polo di produzione nazionale, oltre che polo di aggregazione per le imprese locali e centro di studio e sperimentazione per settori innovativi e strategici come la post-produzione digitale e l'animazione creativa. La Scuola Pubblica delle Arti e dei Mestieri del Cinema e dell'Audiovisivo è il progetto di alta specializzazione volto ad implementare il già florido ecosistema audiovisivo della Campania, integrando l'offerta formativa esistente con nuovi elementi e mettendoli in rete con le imprese produttrici di contenuti.

Il lavoro costante di valorizzazione del territorio campano, che vanta il fermento più interessante della fiction nazionale, trova ulteriore conferma nella partecipazione della Film Commission a uno degli eventi più prestigiosi del settore, i Nastri d'Argento dedicati alla serialità, organizzato dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani e che ha premiato le produzioni e i talenti della Campania, tra cui I Bastardi di Pizzofalcone e Mare Fuori e, nel 2021, L'amica geniale, Il Commissario Ricciardi e Mina Settembre.

Nell'ambito delle iniziative rivolte alla formazione, è stato attivato anche un corso di aggiornamento professionale, Unreal Engine 5 - Virtual Production, dedicato al perfezionamento delle competenze di creatori di asset digitali e al trattamento digitale delle immagini e che si terrà dal 26 settembre al 7 ottobre 2022. Termine per la presentazione delle domande: ore 13.00 del 12 settembre 2022 (La partecipazione al Corso è gratuita ed è riservata ad un massimo di 20 partecipanti - info su www.fcrc.it).

La Film Commission Regione Campania ha al suo attivo, dalla sua fondazione (2004), con numeri sempre in crescita anno dopo anno, l'assistenza e l'agevolazione alla realizzazione di oltre 1.200 progetti che spaziano dal piccolo al grande schermo, inclusi video musicali, spot e documentari. Nel dettaglio: 290 film e serie tv, 500 documentari e format tv, 500 spot e shooting pubblicitari, video musicali e cortometraggi.

Add a comment

Mimmo Paladino arriva a Palazzo Reale per la proiezione del suo Quijote

  • Scritto da Diana Kuhne

Mario Epifani e Mimmo PaladinoAnnuncia il suo arrivo all'ultimo momento, Mimmo Paladino, regista del film "Quijote" proiettato nel Giardino Romantico di Palazzo Reale regalando una sorpresa al pubblico intervenuto. "Sono qui stasera per raccontarvi la storia di questo film e di come un mio sogno sia diventato realtà".

Lo ha introdotto Mario Epifani, direttore di Palazzo Reale di Napoli che ha organizzato l'evento a corredo della mostra "Don Chisciotte tra Napoli, Caserta e il Quirinale: i cartoni e gli arazzi" in corso fino al 6 settembre. "Un'iniziativa – racconta - che testimonia l'interesse e la creatività che il romanzo di Miguel de Cervantes ha suscitato in varie arti, dalla pittura alla manifattura, dalla musica al cinema".

"Poter rivedere il mio film sul grande schermo questa sera– ha dichiarato Mimmo Paladino – è un onore per me e un grande piacere. Il film è un mezzo che lascia spazio all'immaginazione proprio come don Chisciotte, nomade visionario che vede cose che gli altri non vedono.

In occasione dei quattrocento anni dalla pubblicazione del libro di Cervantes ho realizzato, nel 2005, una mostra a Capodimonte Il mio desiderio era quello di fare anche un film e con Angelo Curti realizzammo un 'corto' di poco più di mezz'ora, facendolo rientrare nel budget previsto. Fu Marco Müller, direttore della Mostra del Cinema di Venezia, a propormi di farne un film più lungo da presentare a Venezia nel 2006.

Se per un pittore, un artista andare a Venezia per la Biennale può rappresentare un sogno, lo è ancora di più essere invitati alla Mostra internazionale del Cinema".

Presente alla serata, organizzata nell'ambito del SummerFest, anche Cesare Accetta, direttore della fotografia del film con Peppe Servillo e Lucio Dalla, protagonisti nei panni di Don Chisciotte e Sancio Panza, affiancati da un cast d'eccezione.

Mimmo Paladino l'ha definito, prima di presentarlo a Venezia, "un film lunare che chiede di essere visto cercando il cavaliere errante che da qualche parte è perso in ognuno di noi".

Il film fu realizzato nel Sannio, terra natale di Paladino, così come il film "Infermo" che il maestro ha appena girato e che è in fase di montaggio, che si ispira ad un altro capolavoro della letteratura mondiale, la "Divina Commedia" di Dante Alighieri".

Add a comment

Cinema e carcere: De Raho incontra i detenuti di Poggioreale

  • Scritto da Alessandro Bottone

cinema carcere Napoli Arci MovieSi evade, figurativamente, dal carcere grazie alla settima arte. Al via "Cinema dentro e fuori" nella Casa Circondariale di Poggioreale a Napoli, un ciclo di incontri curato dall'associazione Arci Movie e dal CPIA, Centro provinciale per l'istruzione degli adulti, Napoli Città 2. Tra i numerosi appuntamenti anche l'incontro dei detenuti con il magistrato Federico Cafiero De Raho.

Fino a 30 agosto 2022 le persone private dalle libertà ospitate nel carcere "Giuseppe Salvia" di Poggioreale partecipano alle lezioni tenute da Roberto D'Avascio e Maria Teresa Panariello, rispettivamente Presidente e responsabile della progettazione dell'associazione Arci Movie Napoli. L'obiettivo è parlare e raccontare di cinema così da far immergere i reclusi in uno scenario diverso dalla realtà che vivono quotidianamente e affrontare, grazie all'arte del grande schermo, tematiche di stringente attualità. Il leitmotiv scelto per questa edizione del progetto è il "Cinema di resilienza", qualità emersa e condivisa da milioni di persone nel recente periodo storico che ha visto tutti privati delle proprie libertà in virtù di beni comuni da tutelare quali la salute pubblica e la sicurezza di ognuno di noi.

In particolare, i due laboratori si svolgono nella sezione delle "Lavorazioni" con i detenuti del "reparto Napoli" e nel "reparto Genova" e coinvolgono persone di ogni età. Tra gli appuntamenti anche alcuni ospiti. Venerdì 22 luglio i detenuti incontrano Federico Cafiero De Raho, magistrato ed ex Procuratore Nazionale Antimafia e attuale Presidente del Teatro di Napoli – Teatro Nazionale.

"Ripartiamo dal carcere e dai detenuti per parlare di cinema. Lo abbiamo fatto per tanti anni qui a Poggioreale con l'idea che il cinema sia un detonatore di sogni e un moltiplicatore di relazioni umane. E tutto questo si fa in modo avventuroso e sperimentale dentro un reparto, in mezzo a detenuti e sbarre, che ha mostrato grande simpatia e curiosità per il linguaggio delle immagini in movimento", così Roberto D'Avascio, presidente dell'associazione Arci Movie.

Add a comment

La notte degli Oscar per bambini illumina i Templi di Paestum

  • Scritto da Barbara Landi

CinedùL'energia esplode. I piccoli creativi sono con il fiato sospeso, sperando che ci sia anche il proprio corto tra le nomination candidate alla vittoria dell'ambito SCHOOL MOVIE CINEDÙ AWARD, la più famosa notte degli Oscar per i bambini. Due serate straordinarie, all'ombra del Tempio di Nettuno che fa da scenografia alla finalissima della rassegna cinematografica per ragazzi. Un tripudio di colori e di emozioni al Parco Archeologico di Paestum. Un mondo incantato ha accolto i 3mila baby registi e attori, tra fiabe, fate, cappellaio magico, Biancaneve, alberi di mele stregate, bolle di sapone, trampolieri, santimbanchi e baby dance. Un momento di allegria e spensieratezza, dopo la proiezione pomeridiana dei 150 corti prodotti all'ex Tabacchificio di Capaccio Paestum.

E, finalmente, il momento più atteso, la premiazione finale, condotta da Enza Ruggiero, ideatrice di School Movie Cinedù e da Rosaria Sica, giornalista e conduttrice.

In platea istituzioni, sindaci, esponenti della Provincia di Salerno e della Regione Campania, docenti e dirigenti dei 300 istituti coinvolti di 60 Comuni, provenienti da tutte le province campane e dalle new entry Basilicata e Calabria.

"Sono stati due giorni fantastici, intensi, pieni di energia, sono contenta di condividere queste dieci anni di emozioni con tutti i bambini e studenti della Campania, Calabria e Basilicata. Sono soddisfatta – sottolinea Enza Ruggiero - tanti amici hanno calcato il palcoscenico, che ringrazio ad uno ad uno per quello che hanno portato a School Movie. Sana energia e brio, allegria, gioia, spensieratezza: ne abbiamo bisogno. Tanta formazione quindi, ma anche tanto divertimento. Sarebbe impossibile, tutto questo, senza la professionalità di Nicola Surace, al mio fianco in questi ultimi 8 anni. Ringrazio tutto il team che mi ha sostenuto nell'organizzazione con passione, entusiasmo e tanto impegno. Un grazie speciale a Tiziana D'Angelo, Direttore del Parco, per l'ospitalità e per il supporto alla nostra manifestazione e ovviamente l'amministrazione comunale di Capaccio Paestum guidata dal sindaco Franco Alfieri, che ci crede da ormai 10 anni".

"Emozioni" è il tema selezionato per la decima edizione, per raccontare temi complessi, dalla guerra alla violenza, all'inclusione, al recupero delle antiche tradizioni, alla riscoperta dei luoghi più nascosti e dei borghi storici.

Intanto il Tempio di Nettuno si illumina con le luci dei cellulari durante le esibizioni dei rapper ospiti, da Geolier, a Tzunami, a Lele Blade, mentre dal pubblico partono i cori a cappella.

Tantissimi gli artisti intervenuti per premiare i piccoli creativi: Alex Belli, Nancy Brilli, Pippo Pelo, Luca Abete, Alessandro Bolide, Gianni Parisi, Eduardo Tartaglia, Angelo Loia, Don Patrizio Coppola alias Padre Joystik, Pierluigi Iorio, Anna Nisivoccia. Premio speciale dedicato da McDonald's alla creatività dei bimbi e premio Cinedù anche a Luigi Snichelotto, partner McDonald's Salerno e Potenza, per l'impegno a sostegno della cultura e delle iniziative a favore dei giovani.

E ancora i selfie, le risate, la corsa dei bimbi sul palco per ritirare il premio, le mani al cielo saltando per la gioia e le fontane pirotecniche per la grande festa finale.

A consegnare il premio speciale per lo spot contro lo spreco, grande novità dell'edizione 2022, è intervenuto anche il direttore del Banco Alimentare Campania, Roberto Tuorto. Lo spot selezionato accompagnerà la campagna per la Colletta Alimentare, in onda sulle emittenti campane da ottobre a dicembre.

Ad animare i pomeriggi anche il Dolcevita Contact Tour, a cura di Armando Mirra e Pupi e Pupe Management.

I CORTI VINCITORI_ SCUOLA PRIMARIA

Migliore Attrice: Corto "Naturale" – Albanella
Miglior Attore: "Un Viaggio fantastico" – Sant'Angelo Le Fratte
Migliori Costumi: "Un ragù nel cuore" – Montoro
Migliore Interpretazione: "Il Cappello Giallo" – Bellosguardo
Critica: "Oltre la paura" - Capaccio Paestum
Premio Attualità: "Vivere insieme d'istanti" - Mercato San Severino
Miglior Soggetto Originale: "Emozioniamoci" - Castellabate
Sceneggiatura: "L'ultima coccinella" - Roccapiemonte
Centralità del tema: "Il futuro delle emozioni" - Giungano
Commedia: "Terra mia" - Roccarainola
Premio Parco Nazionale Cilento: "Il pescatore" - Centola
Messaggio Originale: "Oculus" - Pertosa
Premio McDonald's: "Amo il mio pianeta" - Solofra
Premio Resilienza: "Il gioco della pace" - Omignano Salento
Premio Territorio: "Ieri è già domani" - Torre Orsaia
Premio Sociale: "Il mio amico riciclò" - Palma Campania
Vincitore Assoluto School Movie Cinedù Primaria: "Viaggio nel tempo" - Portici

I CORTI VINCITORI_ SCUOLA SECONDARIA I GRADO

Migliore Attrice: "Colori che parlano" - Piaggine
Migliore Attore: "Luce" - San Marzano Sul Sarno
Migliori Costumi: "L'amico Immaginario" - Nola
Migliore Interpretazione: "Sorelle Diverse" - Nocera Inferiore
Critica: "Il Biglietto Vincente" - San Giovanni In Fiore (Cosenza)
Premio Attualità: "Sulla Nostra Pelle" - Roccadaspide
Miglior Soggetto Originale: "Con Nonno è tutta un'altra storia" - Sparanise
Sceneggiatura: "Il Paese più bello che c'è" - Baiano
Centralità del Tema: "Tutto per un pallone" - Frasso Telesino
Commedia: "Noi e i meme" - Mercato San Severino
Premio Parco Nazionale Cilento: "Il sassolino dei desideri" - San Giovanni A Piro
Messaggio Originale: "Si può dire" - Sarno
Premio Territorio: "Frammento di vita" - Sapri
Premio Sociale: "Uguali ma diversi e viceversa" - Limatola
Vincitore Assoluto: "Un giorno per caso" - Trentinara

Add a comment