Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Paco De Rosa torna a teatro, l’attore tra i protagonisti di: "Vita, ovvero la tempesta perfetta"

  • Scritto da Mimmo Caiazza

0IOpLehgPaco De Rosa torna a calcare il palcoscenico, dopo mesi di stop forzato causa pandemia, grazie alla sua partecipazione alla commedia: "Vita, ovvero la tempesta perfetta" diretta da Ciro Ceruti e dotata di un cast ricco di attori di talento: Enzo Varone, Simona Ceruti, Feliciana Tufano, Noemi Coppola, Piera Russo, e Claudia Fontanarosa.

Lo spettacolo farà tappa anche a Villa Bruno e all'Agorà Scarlatti ad agosto e a Salerno a settembre.

L'attore, già tra i protagonisti della serie #Vita, che dopo l'enorme successo riscosso sul web è approdata in TV su Canale8 vive da tempo un periodo d'oro grazie anche al successo internazionale del film: "Ed è subito sera", film che racconta, in chiave romanzata, le ultime settimane di vita di Dario Scherillo, vittima innocente di camorra.

Add a comment Leggi tutto: Paco De Rosa torna a teatro, l’attore tra i protagonisti di: "Vita, ovvero la tempesta perfetta"

CHARLOT: IL CINEMA TEATRO DI PELLEZZANO INAUGURA VENERDÌ 16 LUGLIO ALLE 20

  • Scritto da Silvia De Cesare

Cinema Teatro Charlot 3

Il Cinema Teatro Charlot, nuovo luogo dell'intrattenimento del territorio campano, è pronto ad alzare il sipario.
Il teatro si appresta ad agire come punto di riferimento dello spettacolo 365 giorni all'anno: 350 e 60 i posti delle platee al chiuso, 800 oggi ma saranno 1500 quelli dell'Arena all'aperto, è dallo spettacolo sotto le stelle che gli amici soci Gianluca e Valentina Tortora, Piermarco e Rolando Fiore hanno deciso di cominciare.

Cinema, grandi eventi, performance di ogni forma d'arte, il palcoscenico sarà anche spazio formativo.
L'idea portante è quella di iniziare dall'arena all'aperto, il palcoscenico che accoglierà per primo aspirazioni e applausi, risate e lacrime, piccoli e grandi, celebrità e talenti emergenti, per poi traghettare al chiuso, con la stagione fredda, l'arte in tutte le sue forme. Lo spazio sarà anche il luogo del lounge bar, tavoli all'aperto dove poter bere e mangiare all'aperto prima degli spettacoli.

L'APERTURA AL PUBBLICO È PREVISTA PER VENERDÌ 16 LUGLIO ALLE 20
Per l'occasione confluiscono tutte le forme d'arte. La danza aerea e quella in punta si incontrano a metà strada, sulla scena, per poi alternare il palcoscenico con la musica e il teatro: lo spettacolo sarà il grande protagonista del taglio del nastro, l'ospite d'eccezione, quello che, dopo un anno e mezzo di pandemia, ha bisogno di esprimersi, raccontarsi, muoversi tra la gente e per la gente. Tutto questo accadrà grazie alla sinergia tra la Polimusic di Marcello Ferrante, il Professional Ballet di Pina Testa, la Compagnia dell'Arte di Antonello Ronga, la Società Dedalo di Giuseppe Iannone.

L'opening sarà una prova generale di quella che l'anno prossimo sarà l'arena. Si parte con una disponibilità di 800 posti: nella prossima stagione, quando verrà montata la gradinata, diventeranno 1500.

IN PROGRAMMA 20 DATE DA FINE LUGLIO A FINE SETTEMBRE
L'arena apre allo spettacolo giovedì 29 luglio con il cabaret dei Villa per Bene, per poi proseguire senza sosta alternando musica, comicità, teatro: il 30 piano show con Marco Sammartino, il 31 Salvatore Gisonna, l'1 agosto la Compagnia dell'Arte in "Neapolis, città eterna". Per vivere il connubio fresco d'estate e piacere dello spartito, il 6 agosto tocca al piano show di Herry e Marcella in Atmosfere (che replicheranno il 20). Ancora sei le date con il cabaret: all'Arena di Charlot arrivano Pasquale Palma (il 7), Vincenzo Comunale (il 21), Gennaro De Rosa (il 28), Marco Cristi (il 4), Alessandro Bolide (l'11) e Luca Bruno (il 25). Spazio anche ai più piccoli con due serate dedicate al Teatro dei Burattini dei Fratelli Ferraioli (l'8 agosto e 5 settembre) e alle fiabe (il 3 settembre) con la Compagnia dell'arte, impegnata anche in altre performance (Tierra y sangre il 22 agosto). Ancora musica il 27 agosto con il piano show Marco Sammartino, il 12 settembre con i Binario Sud e il 18 settembre con i Non solo gospel. Nel mix di appuntamenti c'è anche l'ars coreutica: il 10 settembre danziAMO con Charlot a cura di Pina Testa.

Add a comment

GENIUS LOCI: Online i Video Racconti, dove la musica racconta i luoghi straordinari #ScuderieMArteLive

  • Scritto da MArte Press

su ggestiva 1 1

Online da venerdi 9 luglio i video documentari di Genius Loci, il format inedito che racconta il patrimonio storico ed archeologico d'Italia, attraverso la lente spettacolare delle arti, in esclusiva su MArteChannel, il nuovo canale dedicato allo spettacolo. Si parte con lo splendido panorama di Rocca Janula a Cassino perfettamente sintonizzato sulle note degli EST in un concerto sorprendente che spazia dal jazz alla bossanova, dal gipsy al valzer.

Concerti e sperimentazioni sonore, eventi spettacolari e suggestivi che donano nuova vita ai panorami archeologici e naturali valorizzando tesori nascosti, sono i protagonisti della rassegna di video racconti che ha attraversato fin'ora alcuni dei più suggestivi borghi e comuni del Lazio. Genius Loci amplifica in modo innovativo le bellezze del territorio: le sonorità dei musicisti sono abbinate ad hoc agli spazi che li ospitano, un incontro che trasforma i luoghi e che diventa volano della promozione culturale e turistica. Eco di nuove suggestioni per vicoli, scorci, palazzi storici, monumenti, chiese, muri, spazi culturali, gallerie, grotte, torri, rocche, borghi disabitati, antiche vie sotterranee e parchi attraversati da questa onda d'arte.

Genius Loci è un'edizione speciale dell'evento live Su:ggestiva: un meraviglioso esempio di ciò che si può realizzare, grazie alla direzione organizzativa ed artistica di Scuderie MArteLive, nell'incontro fra luoghi straordinari ed interpreti d'eccezione. La programmazione spazia dalla musica ambient ed elettroacustica fino alla musica classica, in uno spettacolo che torna ad essere un rituale collettivo in grado di emozionare, di suggestionare e di raccontare passato e presente dei territori.

I video racconti di Genius Loci sono trasmessi in esclusiva in streaming sul canale dedicato all'arte MArteChannel, in funzione dal 15 dicembre, e sulle pagine facebook social dell' ecosistema Scuderie MArteLive.

A Rocca Janula di Cassino si sono esibiti gli EST in un concerto sorprendente che spazia dal jazz alla bossanova, dal gipsy al valzer, un crescendo di sonorità delle musiche del passato rivisitate in chiave inedita. Inoltre Ivan Segreto che con il suo iconico pianoforte ci ha regalato un concerto nella suggestiva location della Viterbo Sotterranea. Il concerto dei Camera, sonorizzazioni e musica da colonna sonora nella cornice della riserva naturale di Monterano. Le canzoni di Gianluca Secco alla Rocca di Tolfa. I concerti di arpa di Diane Peters nella Necropoli Etrusca di Cerveteri e di Irene Betti nel borgo di Barbarano Romano.

L'iniziativa è organizzata dall'associazione ARTmosfera ed è l'edizione speciale di Su:ggestiva, un percorso che terminerà con una straordinaria rassegna durante la Biennale MArteLive 2021. La direzione artistica è curata da Scuderie MArteLive che dal 2001 realizza e promuove eventi, spettacoli e festival in tutta Italia. Scuderie MArteLive, rappresentando gli artisti di sedici discipline (street artist, pittori, fotografi, fumettisti, grafici, ballerini, attori, scrittori, registi, videomaker, dj, vj, musicisti, artisti circensi, artigiani e stilisti), si attesta fra le più grandi agenzie di spettacolo italiane, distinguendosi per la varietà proposta e il numero di progetti grazie al continuo scouting operato in maniera capillare su tutto il territorio nazionale con il concorso per artisti emergenti MArteLive.

Add a comment

I vincitori di accordi @ DISACCORDI – Festival Internazionale del Cortometraggio – 17. Edizione

  • Scritto da Pietro Pizzimento

cerimonia-di-premiazione-accordi- -disaccordi-17ma-edizione Giulio Mastromauro con il suo film breve "Inverno" si è aggiudicato i due principali premi, quello per il miglior cortometraggio e miglior regia, della sezione nazionale della diciassettesima edizione di accordi @ DISACCORDI – Festival Internazionale del Cortometraggio a Napoli.

"In un modo dove c'è bisogno di verità, quindi di sentimento, di memoria, di passione è tutto ciò che ritroviamo in modo commovente, soprattutto la passione, in questo film breve, "Inverno", con il fantastico sostegno di tutti gli interpreti, tutti portatori di "vero", fino al più piccolo e meraviglioso di questi attori, Christian Petaroscia". La giuria ha premiato il cortometraggio per il sapiente linguaggio cinematografico, per i contenuti e per la raffinata direzione registica. Nel film viene raccontato il dolore di Timo, il più piccolo di una comunità di giostrai greca. Il dolore emerge nella incantevole interpretazione del piccolo Christian Petaroscia, che con lo sguardo e il silenzio silente e viscerale è in grado di catapultare lo spettatore nel suo "Inverno", quello dell'anima. Al film è andato anche il premio in denaro di mille euro messo a disposizione da FCRC – Film Commission Regione Campania. La kermesse partenopea, diretta da Pietro Pizzimento e Fabio Gargano, si è tenuta in forma ibrida: online nel mese di novembre dello scorso anno sulla piattaforma internazionale FESTHOME TV e la cerimonia di premiazione si è tenuta in presenza il 9 luglio 2021 presso la Corte dell'Arte di FOQUS a Napoli, e si è chiusa con un notevole successo di pubblico e notevole gradimento da parte degli addetti ai lavori. In giuria come presidente il montatore Giogiò Franchini accompagnato dai giurati, l'attrice Nastro d'Argento 2021, Teresa Saponangelo e il regista, Lamberto Lambertini.

Il primo premio della sezione campana di questa edizione è andato al cortometraggio "Scannasurice" di Giuseppe Bucci, una pièce tratta dall'omonima celebre opera teatrale, scritta da Enzo Moscato e interpretata da Imma Villa, "per la purezza dello sguardo nel raccontare l'esigenza di crescere e di trovare posto al mondo facendo il conto con il peso dei condizionamenti. La giuria ha inteso premiare la sincerità d'intenti dell'autrice e il suo intento creativo". La produzione del film si è aggiudicata un crane cinematografico cortesemente offerto al vincitore da ASCI, scuola napoletana di cinema. Alla protagonista di "Scannasurice", Imma Villa, è andato il premio come miglior attrice, "per la forza ed abnegazione con cui affronta i suoi personaggi, evocando la dimensione teatrale, come luogo da cui tutto parte e si forma".

Migliore attore della 17.ma edizione di accordi @ DISACCORDI, per la giuria è stato Pier Giorgio Bellocchio per la intrigante interpretazione in "Il ritratto" di Francesco Della Ventura con la motivazione "Il realismo è il motore che lo accende, le spigolosità e l' imperscrutabilità dell'animo umano, riflessioni di un percorso, che portano alla creazione di un personaggio sempre credibile".

La direzione artistica del festival ha, altresì, ringraziato la "Fondazione Fare Cinema" presieduta da Marco Bellocchio e diretta da Paola Pedrazzini, per la gentile collaborazione offerta a questa edizione.

Il premio per il miglior montaggio, istituito da AMC – Associazione Montatori Cinematografici e Televisivi per il festival accordi @ DISACCORDI, con la giuria composta dal presidente, Giogiò Franchini e da Osvaldo Bargero e Alessandro Giordani, è andato a Corrado Iuvara per il film "Gas station" di Olga Torrico, "il montaggio in parallelo tra il mondo onirico e la realtà del live, dà un supporto determinante e fantastico alla dinamica del pensiero della protagonista. L'autorialità del montaggio onirico porta al finale con leggerezza e a un tempo giusto di chiusura. Il montaggio come seconda scrittura del film".

Per la sezione cortometraggi d'animazione ad aggiudicarsi il primo premio è stato il film breve "La grande onda" di Francesco Tortorella, "per la potenza evocativa del tratto grafico e per il coraggio di rappresentare in modo fiabesco tragici fatti storici che di fiabesco non hanno nulla".

"La scuola nella foresta diretto da Emanuela Zuccalà è un piccolo gioiello che ha il merito di farci conoscere storie terribili in mondi magnifici da noi lontanissimi attraverso la lente di ingrandimento del Cinema usata in modo espressivo come non mai" motivazione della giuria per il miglior documentario di questa edizione di accordi @ DISACCORDI.

Ad aggiudicarsi il primo premio della sezione internazionale è stato invece il film breve, "Anna" di Dekel Berenson, multipremiato nei principali festival internazionali, "per la capacità di raccontare, in 16 minuti di immagini mai banali, la speranza e la disperazione in una piccola città dell'Ucraina orientale devastata dalla guerra. Dall'incipit tra i quarti di carne penzolanti che Anna classifica e macella, alla fine in un night club di periferia dove Anna e altre donne, tra cui sua figlia sedicenne, sono esposte, classificate ed esaminate da uomini americani in cerca di mogli straniere, il film mette in scena i sogni e i bisogni infranti di due culture diverse e distanti. Il regista ha il talento di uno sguardo profondo e di una delicata ironia".

Il premio del pubblico infine, votato tramite la piattaforma internazionale Festhome Tv, è stato aggiudicato ex aequo da "Il ritratto" di Francesco Della Ventura e da "Nisciuno" diretto dal regista campano Alessandro Riccardi.

La 17.ma edizione di accordi @ DISACCORDI – Festival Internazionale del Cortometraggio è stata organizzata dall'Associazione Movies Event, con lo sponsor principale ASCI – Scuola di Cinema Napoletana, con la partnership di Film Commission Regione Campania e AMC – Associazione Montaggio Cinematografico e Televisivo e in collaborazione con il Comune di NapoliAssessorato alla Cultura e al Turismo, con il Centro Sperimentale di Cinematografia, con il Centro Nazionale del Cortometraggio, e con il sostegno della Regione Campania.

Add a comment

CINEMA ALL'APERTO SULLA TERRAZZA dell'Institut Français Napoli - Dal 29 giugno al 26 luglio, 5 appuntamenti con la rassegna “Cinema al femminile tra Italia e Francia"

  • Scritto da Paolo Popoli

Terrazza Grenoble

Il Grenoble apre la sua terrazza panoramica e diventa cinema all'aperto. Da martedì 29 giugno e ogni lunedì fino al 26 luglio alle ore 21, l'Institut Français Napoli (via Crispi, 86) in collaborazione con Parallelo 41 Produzioni propone cinque appuntamenti con film e ospiti per la rassegna dedicata alle autrici "Cinema al femminile tra Italia e Francia", a cura della produttrice Antonella Di Nocera e del Console Generale di Francia a Napoli Laurent Burin des Roziers.

In programma, martedì 29 giugno, il film documentario "La Villa", in anteprima a Napoli, alla presenza della regista Claudia Brignone che introduce la sua opera ambientata nella Villa Comunale di Scampia dove la natura e la bellezza del parco pubblico si rivelano tra le sirene della polizia e il rumore degli elicotteri.

Si prosegue lunedì 5 luglio con il film di animazione francese "Le rondini di Kabul" di Zabou Breitman ed Eléa Gobbé-Mévellec. Applaudito a Cannes nel 2019, è la storia di due giovani innamorati che credono in un futuro migliore in una Kabul occupata dai talebani nell'estate del 1998. L'appuntamento è in collaborazione con COMICON.

Doppia proiezione lunedì 12 luglio con i documentari "Nanà" e "Pagani" introdotti dall'autrice Elisa Flaminia Inno. Tratto dalla docu-serie in cinque storie "Donne di terra", "Nanà" racconta di un gruppo di donne dell'alto casertano che autoproduce cibo e risorse, attraversando una trasformazione personale necessaria alla salvaguardia del pianeta. In "Pagani" la regista narra dei riti popolari che si celebrano a Pagani, nel salernitano, per la festa della Madonna delle Galline, una tradizione a cui la popolazione partecipa animata da una fede che diventa memoria e trascendenza.

Ancora due proiezioni in programma lunedì 19 luglio. "Intramoenia" di Marinella Ioime che presenta il suo corto di animazione dove una donna impersona un palazzo storico sfigurato attraverso la sua voce sofferente e inascoltata. A seguire il docu-film "Agalma" sulla vita del Museo Archeologico Nazionale di Napoli introdotto dall'autrice Doriana Monaco.

Evento di chiusura lunedì 26 luglio con il film francese "Blanche comme neige" di Anne Fontaine con protagonista Isabelle Huppert. Una giovane donna bellissima di nome Claire lavora nell'hotel del padre ormai defunto. La struttura è gestita dalla matrigna cattiva, Maud. Il giovane amante di Maud si innamora di Claire e per la donna comincia l'inferno: incattivita dalla gelosia, decide di sbarazzarsi di Claire che, intanto, trova riparo in una fattoria dove comincia a liberarsi dalla sua rigida educazione attraverso l'incontro con sette "principi".

I film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano.

La rassegna è un'iniziativa dell'Institut Français Napoli in collaborazione con Parallelo 41 Produzioni, con il sostegno di LVMH.

Add a comment