Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Gino Bartali un “Giusto tra le nazioni”: un ricordo per la Giornata della Memoria

  • Scritto da Redazione

KodokanEra il 27 Gennaio quando si spalancarono i cancelli
di Auschwitz: anche quest'anno, come da 15 anni
ormai, presso il Kodokan Napoli in ricordo della
"Giornata della Memoria" viene organizzato un
evento per ricordare la Shoah (sterminio del popolo
ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana
dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la
deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro
che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono
opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della
propria vita hanno salvato altre vite e protetto i
perseguitati.


Il giorno 7 Febbraio 2015 alle ore 17.00, nei locali
del Kodokan presso il Real Albergo dei Poveri, si
terrà un incontro per la "Giornata della Memoria" in
cui parteciperà il giornalista e scrittore Oliviero
Beha, autore del libro "Un cuore in fuga", storia del
grande Gino Bartali e di come salvò 800 ebrei dai
campi di sterminio. Per l'occasione interverrà il
figlio di Gino Bartali, Andrea Bartali, che
testimonierà le imprese del padre. Presenti al
dibattito il presidente del Kodokan Giuseppe
Marmo, il presidente di Federconsumatori
Campania Napoli Rosario Stornaiuolo, il segretario
generale di Psichiatria Democratica Emilio Lupo.
La giornata si concluderà con le musiche del
gruppo Knorrband, che eseguiranno brani,
tradizionali e d'autore, di musica klezmer, ovvero la piu' importante espressione musicale delle comunità ebraiche ashkenazite dell'Europa centro-orientale.