Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

MECFOR LA FIERA DELLA MECCANICA E DELLA SUBFORNITURA SPOSTATA A MAGGIO

  • Scritto da Mecfor

Il quartiere fieristico di Fiere di Parma

La prima edizione della manifestazione fieristica "Mecfor", inizialmente prevista dal 24 al 26 febbraio 2022 nel quartiere fieristico di Parma, si riposiziona nella seconda metà di maggio 2022 per offrire maggiore sicurezza a visitatori ed espositori. Le date esatte saranno definite a breve in ragione dei calendari fieristici internazionali tuttora in fase di discussione a causa dell'emergenza pandemica.

Mecfor, sarà la prima novità fieristica del 2022 dedicata a due comparti strategici per il Paese, nonché strettamente correlati, come Meccanica e Subfornitura, che rappresentano il 50% del settore manifatturiero italiano.

Mecfor è organizzata da Fiere di Parma, storica organizzatrice del Salone della Subfornitura, dedicato all'esternalizzazione di attività nel campo della meccanica, ma anche elettronica, plastica e altro, e da Ceu - Centro Esposizioni Ucimu, organizzatore delle principali fiere internazionali di macchine utensili e lavorazione dei metalli come Bimu e Lamiere.

La fiera è composta da tre saloni, distinti ma integrati: "Revamping", il mercato delle macchine utensili ammodernate e aggiornate; "Turning", dedicata principalmente al tornio; "Subfornitura", di cui già si è detto. Mecfor avrà a disposizione per la sua prima edizione oltre 24.000 mq del quartiere fieristico di Parma.

Un Salone di particolare interesse sarà Revamping: verrà mostrato come le macchine utensili possano, se opportunamente retrofittate, avere una seconda vita. Saranno esposte macchine non solo economicamente convenienti, ma anche di qualità standard prevista da Industria 4.0. Inoltre, si risponde così alle esigenze di produzione sostenibile in linea con l'approccio dell'economia circolare, che si sta facendo sempre più strada anche nel mondo dell'industria pesante.

Add a comment

Ad Angela Sara Cacciapuoti il premio "Stars in Computer Networking and Communications" 2021

  • Scritto da Maria Esposito

Angela Sara Cacciapuoti il premio Stars in Computer Networking and Communications

Angela Sara Cacciapuoti, professoressa di Quantum Communications and Networks all'Università Federico II di Napoli, ha vinto il prestigioso premio "Stars in Computer Networking and Communications" per il 2021.

Il prestigioso riconoscimento scientifico le è stato conferito da N2Women, l'associazione mondiale delle ricercatrici nel campo delle comunicazioni e delle reti di computer, che si occupa di incoraggiare la diversità e favorire le connessioni tra le donne in questa area di ricerca. N2Woman è supportato dalla Communications Society di IEEE e da partner industriali come Google, Facebook, Microsoft e HP.

La professoressa Cacciapuoti è stata una delle 13 donne di tutto il mondo premiate, ed il premio le è stato conferito per la sua ricerca legata "alla comprensione delle sfide e dei progressi tecnologici necessari per la realizzazione di una Quantum Internet".

"Sono molto felice del riconoscimento ricevuto, che premia la ricerca che stiamo portando avanti, insieme ai miei colleghi e studenti del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell'Informazione, per realizzare le basi di una Quantum Internet, che interconnetterà ed integrerà tecnologie, sistemi e computers quantistici in un'unica rete quantistica globale"  spiega la Cacciapuoti.

Le reti quantistiche consentono di realizzare applicazioni impossibili da ottenere tramite Internet classica, come le comunicazioni ultrasicure, tema di ricerca su cui la professoressa Cacciapuoti ha ricevuto diversi finanziamenti, ed il distributed quantum computing, tema di ricerca portato avanti in collaborazione con IBM.

"Questo - conclude - insieme ai tanti altri risultati dei miei colleghi in Federico II, è una dimostrazione della qualità della ricerca del nostro Ateneo, premiata ed apprezzata a livello internazionale".

Add a comment

FONDAZIONE FS: TORNANO I MERCATINI DI NATALE AL MUSEO DI PIETRARSA - Dal 27 novembre al 30 dicembre

  • Scritto da Renato Granato

Mercatini Pietrarsa 2018

Anche quest'anno il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa si trasformerà nella città del Natale. I viali, i giardini e i padiglioni del grande complesso espositivo della Fondazione FS ospiteranno, dal 27 novembre al 30 dicembre, i tradizionali mercatini natalizi con le caratteristiche casette in legno dove saranno in esposizione e proposti ai visitatori prodotti tipici dell'artigianato e dell'enogastronomia locale.

Giudicati fra i primi tre mercatini più belli d'Italia, quelli allestiti a Pietrarsa offrono l'opportunità di abbinare allo shopping delle festività un viaggio nella cultura e nella storia delle Ferrovie e del Paese.

Passeggiando negli ampi viali affacciati sul mare e impreziositi da giardini lussureggianti, si potranno visitare i padiglioni con locomotive a vapore, antichi vagoni e modellini di treni, e poi ammirare l'abilità e la maestria di tanti artigiani all'opera, gustare ottimo cibo e partecipare ad eventi e iniziative organizzate per l'intero periodo a beneficio di grandi e piccini.

Soprattutto ai più piccoli, infatti, saranno dedicate attività ludiche, musicali e teatrali che li vedranno interagire con gli artisti e partecipare attivamente a storie, racconti e fiabe.

Add a comment

15 PASTICCIERI CAMPANI IN GARA A TORINO PER VINCERE IL PREMIO PER IL MIGLIOR PANETTONE 2021

  • Scritto da Paolo Agagliati

Una Mole di Panettoni 2Il panettone campano vola alla conquista di Torino!

Fra i 35 Maestri fornai e Pasticcieri scelti per partecipare alla X edizione di Una Mole di Panettoni, in programma il 4 e 5 dicembre a Torino, ben 14 provengono dalla Campania e si batteranno fino all'ultimo lievitato per portare in alto il nome della regione.

Tutte le province della Campania saranno rappresentate alla manifestazione. Dei 14 pasticcieri campani in gara, 6 sono della provincia di Napoli, 3 della provincia di Caserta, 3 di quella di Salerno, 1 della provincia di Benevento e 1 di quella di Avellino.

Alla manifestazione parteciperà come espositore anche Alfonso Schiavone della pasticceria De Vivo di Pompei (NA).

La kermesse Una Mole di Panettoni è un punto di riferimento per tutti i pasticcieri artigianali e un appuntamento da non perdere per gli amanti del dolce natalizio per eccellenza, un vero e proprio viaggio tra i migliori grandi lievitati di pasticceria d'Italia. Qualità, ricerca, materie prime sceltissime e rispetto per la tradizione sono ciò che hanno guidato l'organizzazione nella scelta dei 35 Maestri fornai e Pasticcieri, selezionati con cura tra coloro che utilizzano rigorosamente e solo il metodo artigianale per un panettone fresco e naturale, senza additivi e conservanti.

Mandorlato, con o senza canditi, ripieno; con agrumi, miele, pistacchio, cioccolato, mele annurca, albicocche pellecchielle; tradizionale e creativo; alto e senza glassa - come vuole la tradizione della scuola milanese – oppure basso e glassato – come lo vuole la tradizione piemontese. A ognuno il suo! Ma quale sarà il migliore panettone 2021? L'appuntamento per decretare il vincitore è il concorso promosso da Una Mole di Panettoni e presieduto da una giuria di esperti. Tre le categorie in gara; miglior panettone di tradizione milanese, miglior panettone tradizionale di scuola piemontese e miglior panettone creativo.

Re della tavola natalizia ma ormai diventato un vero e proprio simbolo dell'italianità nel mondo, c'è chi vorrebbe candidare il panettone a Patrimonio immateriale dell'umanità UNESCO. Il panettone è una forma d'arte che si tramanda di generazione in generazione. E Una Mole di Panettoni è l'occasione perfetta per conoscere, scoprire e riscoprire sapori e tradizioni secolari.

Il Panettone è buono in tavola ma anche buono con gli altri. Continua anche quest'anno la tradizione che lega la kermesse ad una causa di beneficenza: 1€ di ogni ingresso a Una Mole di Panettoni sarà devoluto a favore di 1Caffè Onlus, un'organizzazione senza scopo di lucro, fondata da Luca Argentero e Beniamino Savio, con l'obiettivo di sensibilizzare le persone al gesto del dono, perché la solidarietà sia una sana abitudine quotidiana. Dal 2011, attraverso la propria piattaforma di crowdfunding, ogni anno 1Caffè Onlus aiuta 52 realtà solidali, una alla settimana, che promuovono progetti di assistenza in diverse cause sociali.

Anche quest'anno l'esperienza di gusto di Una Mole di Panettoni prosegue online nell'e-commerce www.unamoledi.it che ospita tutte le migliori proposte di panettoni artigianali italiani in commercio. Un vero e proprio contenitore di eccellenza, non solo un temporary natalizio ma una vetrina permanente che l'organizzazione ha fortemente voluto anche per puntare a destagionalizzare il panettone, guardando al mercato italiano ma anche a quello estero, per regalare e regalarsi un'esperienza di gusto unica.

Una Mole di Panettoni è organizzata da Dettagli Sas, con il patrocinio di Camera di Commercio di Torino e ASCOM Torino e con la collaborazione di Turismo Torino.

Tutti i pasticceri campani in gara

Vincenzo Mennella, pasticceria Mennella (Torre del Greco, NA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo;

Gianluigi Caccioppoli, panificio Il Buongustaio (Sant'Antonio Abate, NA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo;

Alessandro Slama, panificio Ischia Pane (Ischia Porto, NA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo;

Alessandro Marigliano, pasticceria iMarigliano (San Giuseppe Vesuviano, NA), in lizza per le categorie panettone piemontese e panettone creativo;

Matteo Cutolo, pasticceria Generoso (Ercolano, NA), in lizza per la categoria panettone creativo;

Giuseppe Mascolo, pasticceria Mascolo (Visciano, NA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo;

Michelangelo Cappiello, pasticceria Cappiello (Santa Maria Capua Vetere, CE), in lizza per le categorie panettone piemontese e panettone creativo;

Luigi Conte, Vanily Patisserie (Carinaro, CE), in lizza per le categorie panettone piemontese e panettone creativo;

Guido Sparaco, pasticceria Sparaco (Castel Morrone, CE), in lizza per le categorie panettone piemontese e creativo;

Gaetano Giorgio, Regina Bakery (Pagani, SA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo;

Rosetta Lembo, pasticceria La Ruota (Perdifumo, SA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo;

Nicola Guariglia, panificio Mater (Salerno), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo;

Nino Crispo, pasticceria Princess (Airola, BN), in lizza per la categoria panettone milanese;

Lello Romano, pasticceria Gran Caffè Romano (Solofra, AV), in lizza per le categorie panettone piemontese e panettone creativo.

Add a comment

Maiori si prepara al Gran Carnevale 2022

  • Scritto da Alfonso Pastore

gran carnevale a maioriSarà il «Viaggio», inteso nella sua accezione letterale più ampia, il tema della 48esima edizione del Gran Carnevale Maiorese che si terrà nella cittadina della Costiera Amalfitana dal 27 febbraio al 6 marzo 2022.

E per preparare al meglio l'evento, che ritorna dopo un anno di stop a causa delle limitazioni imposte dall'emergenza Covid, la macchina organizzativa ha avviato una prima fase che consiste nella pubblicazione da parte del Comune di Maiori di «un avviso esplorativo per manifestazioni di interesse per realizzazione di carri allegorici».

L'avviso, finalizzato a verificare la disponibilità esistente da parte di soggetti privati alla presentazione di proposte progettuali anche di carattere complementare rispetto alla programmazione dell'Ente - non è indetta alcuna procedura di affidamento e pertanto, non sono previste graduatorie, attribuzioni di punteggi o altre classificazioni di merito - scadrà giorno 22 novembre alle ore 12. Insieme al modello predisposto per la manifestazione di interesse dovranno essere forniti fornire un'immagine a colori del bozzetto del progetto; una relazione con l'indicazione del significato allegorico del carro, che dovrà essere ispirato al tema del viaggio.

Tra gli obblighi imposti la realizzazione di un carro allegorico come da progetto e relazione descrittiva allegata; il rispetto e la pulizia dei luoghi affidati per permettere la realizzazione del progetto; l'osservanza delle specifiche norme adottate nell'ambito dell'epidemia Covid-19; la stipula di idonea polizza assicurativa a copertura di eventuali danni a cose o persone durante il periodo di utilizzo dell'area messa a disposizione dal comune di Maiori. Infatti, la costruzione dei carri allegorici, avverrà in spazi quasi raddoppiati (800 mq circa) rispetto al passato.

La procedura avviata precede poi la seconda fase che consisterà nella presentazione dei progetti ideati dai maestri cartapestai di Maiori. Il "Gran Carnevale Maiorese", entrato nel novero dei carnevali storici finanziati dal Ministero della Cultura, rappresenta un evento riconosciuto in ambito nazionale, e viene promosso nel rispetto della storia e della tradizione a tutela dell'artigianato e dell'arte della cartapesta.

Per la 48esima edizione, ispirata al tema del "viaggio", si è posta la necessità di avviare la programmazione in largo anticipo anche per far fronte alle norme vigenti in materia di sicurezza e di contenimento covid 19. E in questa ottica per la prima volta nella sua storia il classico percorso si appresta a diventare un circuito (sempre gratuito) con accessi contingentati pensato nel rispetto dei Dpcm attualmente in vigore e che nello specifico regolano gli eventi.

Add a comment