Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

IL NAPOLI FERMA LA SUA FILA DI VITTORIE AL L.FERRARIS DI GENOA

  • Scritto da X - men

napoli - genoaCerto, vincere domenica 1 novembre avrebbe portato il Napoli in vetta con Inter e Fiorentina, ma il distacco dalle prime della classe è minimo (appena due punti) e ci saranno tantissime occasioni per recuperare.
Sia ben chiaro: non c'è alcun bisogno di allarmarsi. Un pareggio dopo cinque vittorie di fila ci può stare.

Poi questo pareggio nasce da una serie incredibilmente alta di occasioni goal sciupate, da un pò di stanchezza, da un terreno di gioco non proprio perfetto e dalle parate spettacolari di un portiere giovane ma bravissimo come Mattia Perin, allora è facile non prendersela più di tanto.
Nonostante tutto però ci sono delle cose da elencare:
1)Il rigore su Higuain che avrebbe cambiato la partita era netto, perché sia ben chiaro la trattenuta di Burdisso l'abbiamo notata tutti e anche le occasioni goal sciupate dal Napoli le abbiamo notate tutte.
2)L'attaccante bravo si dice che è egoista, quindi i tifosi devono anche sapere che la partita è finita in parità proprio per questa regola ed un ottimo lavoro della difesa napoletana.
3)Poi c'è la stanchezza, è una regola che dice che in alcuni periodi dell'anno si devono giocare tre partite a settimana perché "il calciatore incassa un sacco di soldi e deve divertire i tifosi", ma correre per 90 minuti su un campo largo dai 90 ai 120 metri non e poi cosi facile. Dopo tre partite gli azzurri erano decisamente stanchi. Sarri e i suoi non sono per niente preoccupati perché per arrivare in vetta mancano solo due punti.
Nonostante tutto c'è ancora tanta strada da fare e Sarri non vuole mollare per raggiungere l'obiettivo previsto da Napoli, Inter, Fiorentina e Roma.