Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

borbonico

FOOD & ROSÉ SELECTION BY CMB: ALL’ITALIA 5 TROFEI PER I MIGLIORI ABBINAMENTI VINO ROSATO-CIBO DELL’ANNO

  • Scritto da Maria Grazia D’Agata

Relatori presentazione-Food-Rosé-Selection-by-CMB-003

Il Concours Mondial de Bruxelles traccia nuovi trend in fatto di food e pink wine pairing con la prima edizione della Food & Rosé Selection, che a L'Aquila ha visto 'sfilare' oltre 120 etichette top d'Europa in gara per i migliori abbinamenti cibo-vino rosato dell'anno. Arrivano da Francia, Portogallo, Spagna, Romania, Bulgaria, Moldavia, Slovacchia e naturalmente Italia, i vini vincitori dei Trofei Food & Rosé Selection previsti dalla competizione, che si è svolta dal 4 al 6 giugno in collaborazione con la Regione Abruzzo, grazie soprattutto all'impegno del vicepresidente Emanuele Imprudente.

Ventriquattro pink label in tutto che, secondo la prestigiosa giuria composta da 45 esperti internazionali, brillano per la spiccata versatilità non solo durante l'happy hour ma anche e soprattutto a tutto pasto, tanto da candidarsi a diventare le nuove 'star' delle tavole di ogni consumatore, esperto o semplice appassionato.
L'Italia, in particolare, ha conquistato cinque titoli per le categorie: aperitivo (con il Joy Rosé Brut 2020 dell'azienda friulana Forchir Di Bianchini), pesce crudo (con il Marisa Cuomo Rosato 2020 della cantina campana Marisa Cuomo), salumi (con il Rosè d'Amour 2019 dell'azienda ligure Possa), carne cotta (con il Karma Rosé 2020 dell'azienda abruzzese Chiusa Grande) e formaggio (con Il Casato Pinot Grigio Rosato 2020 dell'azienda veneta Schenk Italia).

Ad animare i fornelli della gara è stata la prestigiosa cucina del ristorante aquilano Magione Papale che per l'occasione ha proposto piatti di terra e di mare tipici dell'Abruzzo, preparati insieme ai ragazzi dell'Istituto Alberghiero "Leonardo da Vinci L'Aquila". Una vera e propria carrellata di eccellenze made in Abruzzo, proposte alla cieca insieme ai vini finalisti della competizione sotto forma di ricette gourmet che vanno: dai Paccheri con Ventricina del Vastese dolce e mozzarelline allo Zafferano DOP dell'Aquila alla Zuppettina fredda di Lenticchie di Santo Stefano di Sessanio, Patata "Agata" IGP del Fucino e salsiccia di fegato aquilana piccante; dal Brodetto di pesce all'abruzzese al Caciocavallo di Pescocostanzo su pane di Solina con miele millefiori abruzzesi; dagli Arrosticini abruzzesi ai Veli di spada con Fico secco reale di Atessa su piangiocche fritte; fino alle ricette dolci a base di Amaretti morbidi e mostaccioli, senza tralasciare le proposte per l'aperitivo, come la Strascicata di controfiletto di manzo.

Ma la gara, nel corso della tre giorni, è stata inoltre l'occasione per fare il punto sul fenomeno del drink pink grazie agli incontri curati da: Consorzio per la Tutela dei Vini d'Abruzzo; Gilles Masson e Nathalie Poulzagues, rispettivamente direttore e project manager del Centro di ricerca e sperimentazione sul vino rosato in Provenza; Pierpaolo Penco, consulente di marketing enogastronomico di Affinamenti e Country Manager Italia di Wine Intelligence; Kateřina Slezáková e Gaia Gottardo, rispettivamente responsabile marketing di Vinolok e distributore Vinolok presso Amorim Cork Italia S.p.A.

La prima edizione di Food & Rosé Selection by Concours Mondial de Bruxelles (concoursmondial.com/it/food-rose-selection-2/) si è svolta nel pieno rispetto delle distanze di sicurezza e delle misure sanitarie anti Covid, grazie anche ai dispositivi dell'azienda abruzzese Safegatepro (www.safegatepro.it), sponsor dell'iniziativa, e a Dante Labs dell'Aquila che ha fornito il laboratorio mobile per i test Covid.
La Selezione Rosè del Concours Mondial de Bruxelles torna per la seconda edizione a marzo 2022, ma questa volta in Spagna.