Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Cara signora Della Chiesa dalla paura al razzismo è un attimo

  • Scritto da Ugo Parisi

00055816-rita-dalla-chiesaCoronavirus e caos. Scattano insulti e patriottismi. Il tutto coronato da un incontrollato bisogno di difesa ed un insensato panico di massa. In un clima già di per sé caldo, non mancano le polemiche e le opinioni di leader e personaggi di spicco televisivo che nelle ultime settimane hanno intasato i salotti tv ed i social network. A tal proposito è di pochi giorni fa la notizia del tweet di Rita della Chiesa rispetto al comportamento di una donna ischitana, la quale avrebbe cacciato alcuni turisti provenienti dalle zone del focolaio. La Signora della Chiesa avrebbe suggerito su twitter di stroncare il turismo nella nostra bella isola di Ischia a causa del comportamento sicuramente poco solidale della donna di cui sopra.

"Signora Dalla Chiesa , lei è una cara persona ,figlia di un indiscusso idolo nel sud ,il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa , stimato e rispettato dalle nostre parti - ha così replicato a mezzo social Ugo Parisi - Le dico subito che non condivido quanto fatto e detto dalla signora di Ischia ma la comprendo ,perché ,la sua reazione è dettata dalla paura e dal naturale senso di protezione per se è per i suoi cari che è innato in ogni essere umano - continua ancora - Perché cara signora Dalla Chiesa non le ho mai sentito proferire parola ,quando ,senza alcuna ragione plausibile ,le stesse cose sono state fatte contro la gente del sud solo per squallidi motivi razziali ? - incalza- Inoltre ,per le parole proferite da una sola persona ,in stato di agitazione, lei potenzialmente potrebbe danneggiare ,col suo post, quello che è l'intera economia di un isola che negli anni ha fatto dell'accoglienza e della tolleranza il proprio simbolo.
Mi dispiace signora Dalla Chiesa ma mi ha deluso, non pensavo che dalla figlia di un uomo che si è sacrificato per valori che vanno ben oltre il sentirsi offesi dallo sfogo di una povera donna esasperata e impaurita potesse venire una lezione di così basso valore sociale e intellettivo - ha poi concluso - Comunque se decidesse, quando sarà ,di venire a Ischia le garantisco che sarà accolta con la consueta cortesia ,simpatia e gentilezza tipica dei modi di fare delle genti del Sud.
Le porgo i miei rispetti che comunque merita per interposta persona".

Add a comment

Sogno di un pomeriggio di piena estate

  • Scritto da Ugo Parisi

cb88696d-8add-4b78-ab32-07b2fb9b89bf-1-1Questa volta ho deciso di articolare la mia rubrica " Il pensiero di ....." Con il racconto di una mia personale quanto bellissima esperienza.
So che il titolo di questo articolo di pirandelliania memoria , probabilmente, Vi incuriosirà un poco, ma credetemi mai titolo fu più adatto.
Il primo di luglio del 2019 ho vissuto un sogno pur essendo coscientemente sveglio.
Mi sono recato in via Partenope a Napoli, dove in uno dei tanti ristoranti che incorniciano la strada fronte mare ho rincontrato, pensate un po, i miei vecchi amici del liceo che non vedevo da circa 40 anni. Ma per raccontarla tutta faccio un passo indietro. Grazie alla , io direi , volontà ferrea di Rosa , ometterò tutti i cognomi per questioni di privacy, l'artefice di questo miracolo , che ha rintracciato tutti i componenti della sez. A del V° Liceo Scientifico Statale "Renato Caccioppoli" degli anni '70 , usando tutti i mezzi a sua disposizione, i social , il passaparola ,amicizie in comune, nonché il vecchio caro metodo telefonico , grande Rosa che , grazie alla Sua tenacia, ha permesso tutto questo.

Add a comment Leggi tutto: Sogno di un pomeriggio di piena estate

.

  • Scritto da lastampadelmezzogiorno

.

Add a comment

Cari amici

  • Scritto da Ugo Parisi

bf375502-8f6b-47fb-9b29-282f17b71cfbCari amici è aperta ufficialmente la campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento italiano, campagna a cui sono onorato di poter partecipare in prima persona. In primo luogo mi sembra doveroso ringrazziare chi ha consentito che le istanze del movimento che rappresento " Generazione Sud" prendessero voce ovvero il leader Giorgia Meloni e l'On. Luciano Passariello. Dopo un'attenta valutazione del programma il movimento ha scelto di appoggiare, con un proprio candidato, Fratelli d'Italia. Chi mi conosce e mi segue saprà bene che ho dedicato sempre particolare attenzione alle esigenze rappresentatemi dal mondo del lavoro e dai soggetti ad esso appartenenti, che ancora una volta costituiscono il "Motivo principale" dell'accettazione della candidatura.

Vorrei ringraziare il presidente del partito Giorgia Meloni che ha deciso di candidarmi nel collegio proporzionale di NAPOLI città, una città come a voi tutti ben noto con tante potenzialità soprattutto nei settori terziario e turismo, nel quale da oltre venti anni svolgo attività sindacale.

Il lavoro sarà la priorità della mia attività: Il mio scopo restituire, attraverso la sua tutela, quella dignità che è sancita quale diritto garantito dalla nostra costituzione, diritto capestato e svilito dai governi degli ultimi anni. Queste elezioni potrebbero essere le elezioni della possibilità: la possibilità, dopo contuini fallimenti, di ripristinare uno stato fondato su quei principi che seppur disciplinati nelle nostre leggi non trovano ormai alcun riscontro nella nostra società.

Vi ringrazio fin d'ora per il supporto che vorrete e potrete darmi.

UGO PARISI

Add a comment

E adesso......

  • Scritto da Ugo Parisi

downloadCi siamo, Matteo Renzi con il suo tentativo di destabilizzare la nostra Costituzione con un vero e proprio golpe é stato sconfitto dalla volontà del popolo. A nulla sono servite le minacce dei grandi gruppi finanziari e della piccola Europa delle banche e delle assicurazioni, certamente non l'Europa dei popoli che sognava Alcide De Gasperi. Ha vinto la voglia di riscatto di un popolo ferito e mortificato da un improvvisato Esecutivo fatto di marionette al servizio dei poteri forti. Hanno vinto i lavoratori , i precari, i pensionati. Matteo Renzi finalmente va a casa e adesso.....

Add a comment Leggi tutto: E adesso......