Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Gianni Lettieri apre la sua campagna elettorale a Città della Scienza: “Amo la mia Napoli e per questo non la abbandono. Mi candido sindaco”

  • Scritto da Ugo Parisi

IMG-20160501-WA0000Oltre 3000 le persone presenti all'apertura della campagna elettorale di Gianni Lettieri ieri mattina a "Città della Scienza". Ottima organizzazione ed eccezionale servizio d'ordine servito a gestire il gran numero di persone presente all'evento.
Bella e divertente la scelta di usufruire di un corpo di ballo formato da giovani che hanno rappresentato "la danza dei quartieri".
Dall'incontro con le persone per le strade della città, al suo "Strada Facendo", sino ad arrivare all'ufficialità dell'apertura della campagna elettorale: tutti i mezzi sono stati usati, e Lettieri non sbaglia un colpo.
Non sono mancati i momenti di emozione sulla scorta dell'intervento dell'attore, amico di Lettieri, Peppe Lanzetta e della figlia di Gianni Lettieri.IMG-20160501-WA0006
L'intervento del candidato sindaco ha coinvolto emotivamente i presenti in più di un'occasione, soprattutto quando ha parlato delle sue origini popolari e quando ad un certo punto ha dichiarato che non si sarebbe candidato a sindaco di Napoli ma a sindaco di Ponticelli, di Barra, di S. Lorenzo...

Add a comment Leggi tutto: Gianni Lettieri apre la sua campagna elettorale a Città della Scienza: “Amo la mia Napoli e per...

A chi giova danneggiare l'immagine del Sindacato?

  • Scritto da Ugo Parisi

toffaAncora un servizio delle IENE , ancora una volta il bersaglio é il Sindacato, in particolare la CISL con Annamaria Furlan e altri 13 dirigenti che avrebbero percepito più di quanto loro dovuto rispetto al regolamento dell'Organizzazione che stabilisce massimi e minimi delle retribuzioni.
Ora , come fa notare la stessa Furlan, nel servizio andato in onda su Italia1, la sua busta paga, per quanto riguarda il 2015, é pubblicata sul sito della CISL, quindi resa pubblica , visibile da chiunque e perfettamente in regola con il regolamento in vigore.
Giustamente, le IENE , nella persona di Nadia Toffa, fanno notare che le "irregolarità" risalirebbero agli anni precedenti, come si evince dal dossier in loro possesso, acquisito tramite Fausto Scandola ex dirigente CISL in pensione.

Add a comment Leggi tutto: A chi giova danneggiare l'immagine del Sindacato?

Lo scugnizzo imprenditore

  • Scritto da Ugo Parisi

gianni-lettieri

Ho avuto modo di fare una bella chiacchierata con Gianni Lettieri.

 

Ho voluto cercare di comprendere il progetto di questo uomo del sud, di questo napoletano verace , una persona di umili origini che si é costruita da se, interessante e piacevole il suo libro. "L'Imprenditore scugnizzo" che tratta della sua storia, ebbene la storia di Gianni Lettieri é la storia di molti di noi napoletani nati in quartieri popolari che per farsi strada hanno dovuto lottare con le unghia e con i denti ma che alla fine sono riusciti a guadagnarsi un posto di rispetto in una società difficile come la nostra , dove si é riusciti a far diventare lo svantaggio di essere  nati nel sud e per giunta a Napoli un valore aggiunto.

Add a comment Leggi tutto: Lo scugnizzo imprenditore

Paura e vento forte: scene di panico a Via Partenope e gazebo volati via

  • Scritto da Ugo Parisi

forte-mareggiata-a-napoli-ieri-28-febbraio-3bmeteo-70808Momenti di paura domenica scorsa a Napoli in via Partenope , dove a causa del forte vento si sono verificate vere e proprie scene di panico.
Infatti i gazebo dei rinomati ristoranti del lungomare a causa del forte vento di scirocco , quasi 80 km. orari, hanno preso a volare via con grave disagio sia della clientela sia dei ristoratori.

Add a comment Leggi tutto: Paura e vento forte: scene di panico a Via Partenope e gazebo volati via

L' inferno di Pianosa

  • Scritto da Ugo Parisi

pianosaHo letto il libro di Enzo Indelicato "L'Inferno di Pianosa" l'esperienza del 41 bis nel 1992, l'ho ricevuto ieri l'ho sfogliato un poco, per dargli un'occhiata ho cominciato a leggere qualche rigo e non sono più riuscito a fermarmi, alla fine l'ho finito in tempi brevissimi con il solo rimpianto , appunto, di averlo già terminato.
Un libro molto bello che ti prende veramente da dentro, leggerlo è stato proprio una bella esperienza, cambiavo continuamente i miei stati d'animo, passando dalla rabbia , all'impotenza di non potere intervenire nella vicenda, alla commozione , al disagio di vivere in una società dove vengono permesse cose del genere.
Una storia vera , dura , consigliata a tutti, ma è anche bene prepararsi a vivere, tramite una lettura scorrevole e diretta ,episodi cruenti che ti trascinano letteralmente in un vortice di violenza e di miserie umane portate al limite da un'idea assurda e malsana, quanto estremamente consapevole, quella dell'annullamento della persona per fini che non possono neanche lontanamente giustificare quanto narrato. Non è con la violenza e la sopraffazione che si combatte la violenza e la sopraffazione.
Grande Enzo Indelicato che pagina dopo pagina ci introduce nell'Inferno di Pianosa , dove lui personalmente, tra l'altro, da innocente abusato, ha saputo reagire e ribellarsi ad un sistema , tanto perverso e sadico, quanto inutile e obsoleto.

Add a comment Leggi tutto: L' inferno di Pianosa