Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Il Professorino

  • Scritto da Super User

Berlusconi , sempre e ancora lui.

Anatema su Silvio Berlusconi, il quale con palese sprezzo delle convenzioni ha osato gridare che il re era nudo. 

Berlusconi ha asserito in quel di Palermo, durante un intervento per la sua campagna elettorale, che il famoso Economista, Professore  della più rinomata universitá Italiana di Economia , Insegnante in quella che è con ragione una delle più prestigiose università del mondo di Economia, addirittura Rettore della famosissima universitá di Economia la "Bocconi", ebbene Silvio Berlusconi ha osato dire che il , riportò letteralmente, "Professorino" Monti non capisce  nulle, di che cosa..............

di E C O N O M I A.

 

 Pazzesco, assurdo, veramente da non credere, era chiaro che avrebbe provocato il terremoto mediatico che di fatto c'è stato, ma forse è  meglio riderci su, certo che quando si arriva a fare simili affermazioni.....

 Un momento però ,  in una puntata di Ballarò andata in onda qualche giorno fa, era presente , quello che a pieno titolo viene da tutti definito uno dei più famosi politologi americani, un personaggio molto apprezzato da tutti , da qualsiasi angolazione lo si guardi, il Dr. Edward Luttwak , ebbene , questo signore, scevro da condizionamenti di sorta che lo portano ad esercitare il suo mestiere con lucida e incondizionata obbiettivitá,  ha detto con disarmante chiarezza, ma credo che su youtube sia possibile riascoltare il suo intervento , dicevo che questo illustre signore, non coinvolto in giochi elettorali di qualsiasi tipo, ha asserito che il Prof. Monti, con il suo esecutivo, ha effettuato delle scelte di gestione della cosa pubblica, intervenendo con dei provvedimenti che rappresentano l'esatto  contrario di quanto il Prof. insegna  nelle sue lezioni di economia sui metodi da adottare per fronteggiare una crisi come quella che ci troviamo a dover affrontare in questi ultimi anni.


E allora, se tanto mi da tanto i casi sono due, o il Prof. Monti effettivamente di economia ne capisce ben poco, ed in tal caso avrebbe ragione il Cavaliere di Arcore, oppure ha effettuato scelte sbagliate sapendo che erano tali e questo, secondo me , rappresenterebbe un problema ancora più grave ed inquietante.


Cosa dire, ho sempre pensato che non dare certezze sulla  sicurezza , ad esempio , del posto di lavoro, oppure sulla competitività del sistema, o meglio ancora sulle semplificazioni fiscali e burocratiche , incentivando chi vorrebbe creare posti di lavoro, non poteva portare sviluppo, ma c'è stato un momento in cui il Prof. Monti, quasi mi ha fatto credere di essere in errore, in fondo l'economista non ero io.


Non é difficile sanare in una prima istanza il bilancio di uno Stato con una politica fiscale a dir poco tirannica, ma il vero risultato finale non potrà che essere il fallimento della vera cellula stato la famiglia che non potrà più sostenersi, poi in evidente progressione la piccola impresa , quella media e così via, fino al tracollo totale.


Sarebbe necessario applicare un famoso concetto del grande Cicerone "Cui Bono" cioè a chi giova tutto questo?


Parliamo di rilancio del turismo e poi con le nostre politiche finanziarie, vedi Max spesa 1000,00 euro, facciamo si che chi vuole spendere e non essere soggetto a farlo per forza con carte di credito o assegni vada a a farlo in altri Paesi.

Se non é autolesionismo questo.

Ma questa è un'altra storia.