Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Io votero' Severino Nappi e vi diro' il perchè

  • Scritto da Ugo Parisi

IMG 4103Ho avuto la possibilità di conoscere, tramite un amico comune, Severino Nappi: anche se per pochi minuti, attraverso una breve conversazione, ho avuto il piacere di vedere e capire che si tratta di una persona chiara, pulita e concreta in ciò che fa.

IMG 4105Assessore al lavoro della giunta Caldoro, Severino Nappi è un uomo vicino ai diritti dei lavoratori: laureato a 22 anni in Giurisprudenza, Professore ordinario di Diritto del lavoro presso l’Università della Calabria. Titolare degli insegnamenti di “Diritto del lavoro 1”, “Diritto del lavoro 2” e “Diritto del lavoro delle Pubbliche Amministrazioni” presso il Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza. Insegna “Diritto del Mercato del Lavoro” alla Scuola di Specializzazione in Diritto Civile presso l’Università degli Studi di Camerino.

IMG 4104Un uomo che parla chiaro, che conosce i problemi legati alla nostra regione, specie “il problema della disoccupazione” che tanto attanaglia la Campania, ed in particolar modo i giovani. La sua attenzione al mondo del lavoro è partita anche dal suo ultimo libro, JOBS (F)ACT: “Abbiamo rotto un meccanismo di consensi elettorali clientelari. Un meccanismo che accompagnava la cattiva politica per avere un lavoro, possibilmente pubblico, una cosa che io, nel libro definisco "Stipendificio" è che finiva solo per ingolfare la pubblica amministrazione» - così presentava il suo libro Nappi.

IMG 4124Ed ora…dopo 5 anni, ritorna di nuovo in corsa, insieme al presidente Stefano Caldoro.

Ecco: io voterò anche Caldoro  perché. C’è un motivo su tutti: è riuscito a risanare le casse di una regione Campania ormai allo stremo, ridotta all’osso da un’amministrazione Bassolino che non ha avuto per nulla cura della Campania, di Napoli e dei suoi abitanti.

A questo proposito vorrei anche dirvi perché non voterò Vincenzo De Luca.

Sarebbe semplice dire che non voterò De Luca  per le frasi ingiuriose contro noi cittadini di Napoli (“I napoletani nascono geneticamente ladri” – “Noi siamo salernitani, non napoletani”… giusto per citarne qualcuna) Oppure perché è un uomo che dichiaratamente non ama i voti cafoni , quindi è di fatto contro la provincia , anche quella di Salerno, vedi il caso Nocera. Sarebbe anche più semplice è incontestabile dire che non lo voterò perché non tifa Napoli. Ma ,in effetti, non voterò mai De Luca ,semplicemente , perché non credo che abbia le capacità, le motivazioni e il cuore per gestire la nostra regione, perché è parte integrante di un partito che sta mettendo il Paese in ginocchio ,e a dirvela tutta , anche perché è una persona antipatica e scusate se è poco.

Inoltre sarebbe ingiusto, non dare a Stefano Caldoro la possibilità di continuare il lavoro che ha fatto in questi ultimi anni che onestamente anche lo stesso Renzi non ha potuto che definire ottimo.

Si parla tanto di quello che ha fatto Vincenzo De Luca , ma verifichiamo anche quello che no ha fatto , sintetizzato in questa piccola tabella.

image

In ultimo, ma solo in ordine di tempo, il caso del bilancio del Comune di Salerno: i dati ci dicono che, il comune vanta un debito di 365 milioni di euro, suddiviso per le società partecipate, per quelle municipali…fino alla conclusione delle spese per il personale (ben 86 milioni di euro per le sole spese del Gonfalone della città). Un debito lievitato a dismisura rispetto al 2012: è cresciuto di oltre 1 milione di euro, rispetto ai 6 milioni e rotti del 2012.

De Luca era  definito il “Bassolino” di Salerno e infatti come Il suo collega di partito è riuscito a portare Salerno in un evidente deficit.

 

Quindi , amici miei, per tutte queste ragioni ,quando andrete a votare , scegliete bene, scrivete “Severino Nappi” e come Presidente Stefano Caldoro è l'unica scelta possibile.

E parola mia....non ve ne pentirete.