Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

borbonico

Eliminare i file temporanei

  • Scritto da Raffaele Scognamiglio

Come eliminare i file temporanei

Eliminare-file-temporaneiSull’ hard disk del nostro PC si stanno accumulando una serie di file temporanei. Anche in questo preciso istante il nostro sistema ne sta creando alcuni.Non c’è da preoccuparsi, è una cosa normalissima! I file temporanei sono dei dati che il nostro sistema operativo e le applicazioni in genere creano  come backup, ad esempio per poter annullare le modifiche apportate ad un file, oppure come “scorciatoia” per accedere più rapidamente alle informazioni. Fanno parte di questo gruppo di file gli elenchi dei file aperti recentemente, i backup degli aggiornamenti di Windows, la cronologia e la cache del browser, le anteprime di foto e video, e la lista è sicuramente molto più lunga.

 

Come detto in precedenza, la presenza di questi dati sul computer è normale, tuttavia in alcuni casi è consigliabile “eliminare i file temporanei” per liberare spazio su disco o correggere piccoli malfunzionamenti che si possono incontrare nell’uso quotidiano del PC (es. la mancata visualizzazione di immagini di anteprima nell’Esplora Risorse o rallentamenti del browser).

Come eliminare i file temporanei su Windows

Per prima cosa vediamo “come cancellare i file temporanei” su Windows. Per questo scopo è  possibile utilizzare diversi strumenti ma ne prenderemo in esame solo due: l’utility di pulitura disco inclusa “di serie” in tutte le versioni del sistema operativo Microsoft e l’applicazione gratuita CCleaner. Entrambe semplicissime da usare.

Utilità di pulizia disco.

Per avviare lo strumento di pulizia disco in Windows, andare sul menu Start, andare su accessori e cliccare sull’icona pulizia disco. Selezionare quindi le tipologie di file da eliminare e cliccare prima sul pulsante OK e poi su Eliminazione file per avviare il processo di cancellazione dei dati. Di norma, l’applicazione per la pulitura del disco consente di rimuovere i dati della navigazione di Internet Explorer, i file temporanei legati alla segnalazione degli errori di Windows, le anteprime di foto e video nell’Esplora Risorse e i file temporanei delle applicazioni di terze parti (è possibile selezionare con il mouse ciascuna voce per scoprire dettagliatamente a cosa si riferisce). Per ampliare il suo funzionamento e cancellare anche altri dati di sistema, come ad esempio i file non critici di Windows Defender, è possibile fare click sul pulsante Pulizia file di sistema e attendere che il software si riavvii da solo mostrando la lista aggiornata dei file da rimuovere.

Pulizia file di sistema su PC Windows

CCleaner.

CCleaner è un software per la manutenzione del sistema che permette di liberare spazio cancellando i file temporanei dal sistema, compresi quelli prodotti da applicazioni di terze parti come Chrome, Firefox, eMule, Nero e WinRAR che l’utility di pulizia del disco inclusa in Windows invece trascura. Per scaricarlo sul PC, bisogna collegarsi al suo sito Internet ufficiale e relativa al download. A download completato, aprire il pacchetto d’installazione di CCleaner (es. ccsetup417.exe) e clicca sul pulsante Sì. A questo punto, scegliere l’italiano dal menu di selezione della lingua e completare il setup cliccando prima su Next e poi su Avanti, Installa e Fine. Per avviare la pulizia del sistema con CCleaner, cliccare prima sul pulsante Avvia pulizia e poi su OK. E’ possibile anche selezionare i tipi di dati da eliminare utilizzando le opzioni presenti nella barra laterale di sinistra, ma è sconsigliabile cambiare le impostazioni di default se non si sà bene dove mettere le mani.

ccleaner-portable-6.jpg

Come eliminare i file temporanei su Mac.

Anche su Mac può essere utile cancellare i file temporanei (o per meglio dire i file di cache) per liberare un po’ di spazio sul disco e risolvere qualche piccolo malfunzionamento del computer. Una delle migliori applicazioni adatte allo scopo è OnyX che è completamente gratis e offre una soluzione completa per la manutenzione di OS X. Per scaricare OnyX, collegarsi al sito Internet dell’applicazione e e clicca sulla voce relativa al sistema operativo installato sul proprio Mac (es.Download Onyx 2.8.7 for OS X 10.9 se si utilizza Mavericks). Aprire dunque il pacchetto d’installazione del software e trascinare l’icona di OnyX nella cartella Applicazioni di OS X. A questo punto, avviare OnyX e immettere la password dell’ account utente su OS X. Accettare quindi le condizioni di utilizzo della app cliccando sul pulsante Accetto e premere Annulla due volte consecutive per bypassare il controllo dello stato dell’hard disk (non utile ai fini della pulizia dei file di cache). Una volta comparsa la finestra principale del software, cliccare sul bottone Elimina e apporre il segno di spunta sui tipi di dati da rimuovere (es. Avvio, Preferenze ‘Internazionale‘ ecc.). Dopodiché cliccare sul pulsante Esegui e attendere che il processo di rimozione dei dati giunga a termine. I file temporanei sono suddivisi in varie sezioni: Sistema, Utente, Internet, Font, Resocontie Varie. Per cancellarli tutti bisogna selezionarli scheda per scheda e cliccare ogni volta sul pulsante Esegui. Per scoprire in dettaglio a cosa si riferisce ciascuna opzione del programma clicca sul pulsante ? che si trova in basso a sinistra.

onyx 3