Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

borbonico

A Napoli, contro i parcheggiatori abusivi, anche una pagina social

  • Scritto da Redazione

parcheggiatore abusivoLa pagina Facebook.
Nasce la pagina "Io odio i parcheggiatori abusivi" per postare foto, posti di lavoro e importo del "pizzo" richiesto.

"Una gogna mediatica in attesa dell'inasprimento delle pene. Io odio i parcheggiatori abusivi, una frase che chiunque ha avuto a che fare con loro ha detto almeno una volta nella vita e abbiamo pensato di scegliere proprio queste parole per il nome della pagina facebook che abbiamo creato con l'obiettivo di raccogliere tutte le foto dei parcheggiatori abusivi di Napoli, ma anche di altre città, per creare una mappa e fornire un aiuto concreto alle forze dell'ordine che potranno vedere volti, posti di "lavoro" e anche quanti soldi impongono ai malcapitati automobilisti e motociclisti". A lanciarla il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, per i quali "i parcheggiatori abusivi non sono una nota di colore come qualcuno, sottovalutando il problema, vuole far credere". "Dietro i parcheggiatori abusivi, nella maggior parte dei casi, c'è la camorra che gestisce e assegna le aree" hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali "la pagina potrà avere il ruolo che ci auguriamo solo se ci sarà la collaborazione di molti cittadini che non devono continuare ad accettare l'imposizione di quello che è un vero e proprio pizzo". "