Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

borbonico

Tutti contro Iliad: arriva "Ho Mobile"

  • Scritto da Redazione

soldiLa nuova compagnia.
Come diceva qualcuno, a pensar male si fa peccato, ma il più delle volte ci si azzecca.

Per questo motivo il lancio di Ho.mobile da parte di Vodafone, per tempistiche e modalità, è piuttosto sospetto. La compagnia telefonica britannica, infatti, ha rispolverato il suo vecchio progetto di un operatore low cost appena un mese dopo il lancio di Iliad, caratterizzato da un'offerta estremamente appetitosa e competitiva.

Appare piuttosto chiaro, insomma, che Ho mobile sia la risposta di Vodafone ai francesi di Iliad, evidentemente preoccupati dalla possibilità che molti utenti (anche abbonati pluriennali) potessero decidere di effettuare il passaggio verso altri "lidi". Non è un caso, dunque, se Ho mobile arriva con tariffe molto vantaggiose – simili alla tariffa Iliad – sperando di riuscire a "richiamare" l'attenzione di qualche utente rimasto insoddisfatto delle prestazioni Iliad o di alcuni problemi legati alla navigazione web.

Ho mobile tariffe: 30 gigabyte al mese e 0 costi nascosti
Un po' come l'operatore mobile francese, anche la costola low cost di Vodafone punta tutto su trasparenza e costi contenuti. Oltre a una soglia dati davvero extra large. L'offerta Ho mobile è articolata esattamente allo stesso modo di quella Iliad, anche se a un prezzo leggermente superiore. L'unica tariffa Ho mobile oggi a disposizione è composta da minuti e SMS illimitati e 30 gigabyte di soglia dati (sotto rete 4G) a un costo di 6,99 euro al mese.

Il tutto senza alcun costo aggiuntivo: nel canone mensile sono compresi i costi di segreteria, ricezione SMS "ho. Chiamato" per scoprire chi ci ha cercato mentre eravamo irraggiungibili, navigazione hotspot e app per la gestione dell'offerta. Inoltre, nel caso dovessimo superare la soglia dati (difficile, ma comunque possibile se ascoltiamo molta musica in streaming) non consumeremo neanche un centesimo in più: la navigazione verrebbe interrotta e dovremo scegliere tra navigare solo sotto Wi-Fi oppure ricaricare per dare il via a un nuovo ciclo mensile. Con la scheda Ho. Mobile, inoltre, i numeri a pagamento (199, 144, 166 e 899) così come i vari servizi in abbonamento sono disattivati di default.

Tecnologia.libero.it