Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

borbonico

ISTRUZIONE: GIORNATA DELLA SICUREZZA IN RETE, LAGALLA: “NECESSARIO VALORIZZARE LA FORMAZIONE E LA CULTURA DEL DIGITALE”

  • Scritto da Sicilia FSE

gestione-informatica-approccio-strategico-e-ruolo-del-partner-di-riferimento

Ricorre oggi l'anniversario del Safer Internet Day 2021 la giornata mondiale dedicata all'uso positivo di internet e alla sicurezza in Rete, all'insegna dello slogan "Together for a better Internet".

La giornata, istituita e promossa dalla Commissione Europea, quest'anno assume una valenza ancor più significativa: l'emergenza sanitaria ha inciso sulle abitudini degli adolescenti italiani e, in particolare, sull'approccio al mondo virtuale e al digitale.

"L'odierna occasione è propizia per una opportuna riflessione sul senso e sul significato delle tecnologie digitali che, come tutte le tecnologie, sono neutre e a disposizione dell'uomo: il risultato del loro impiego dipende dall' uso buono o cattivo che se ne fa".

È quanto ha dichiarato Roberto Lagalla, assessore all'Istruzione e formazione professionale della Regione Siciliana intervenendo all'evento on line "Imparare il digitale: premiazione dei vincitori del concorso Progetti digitali", organizzato dall'assessorato in collaborazione con Formez PA nell'ambito delle attività di comunicazione del PO-FSE Sicilia 2014-2020, per promuovere i percorsi di Istruzione e Formazione professionale (IeFP) che occupano, in Sicilia, oltre 14 mila giovani in obbligo scolastico.


"Ecco perché – ha continuato l'assessore - la cultura digitale deve entrare nella scuola ed essere trasversale anche ai processi di formazione professionale per evitare possibili degenerazioni nell'uso di queste tecnologie che, quando utilizzate acriticamente senza vigilanza e senza preparazione, determinano fatti drammatici tali da interrompere giovani vite come abbiano dovuto tristemente assistere in questi giorni tanto in alcune regioni d'Italia come anche e soprattutto in Sicilia, qui a Palermo".
"All'interno dei programmi FSE - ha concluso Lagalla - l'Assessorato continuerà a valorizzare la formazione e la cultura digitale attraverso progetti e programmi che siano in condizione di educare i giovani sull'uso responsabile e consapevole di queste tecnologie".

L'evento è stato l'occasione per premiare i due istituti siciliani vincitori del Concorso nazionale "Progetti digitali-IeFP" 2019-2020 promosso dall'Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico (AICA) con il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per valorizzare i progetti più innovativi nel campo digitale: l'Istituto "Carducci" di Comiso per i progetti Divina Commedia Games (un videogioco realizzato usando il coding che prende spunto dalla struttura del poema dantesco) e i due video "2020" e "Signor Aretta influencer per l'ambiente" e l'Ente Don Orione di Palermo per il cortometraggio "In viaggio nell'Olocausto", il progetto "Educare alla memoria. Viaggio senza ritorno" che si sofferma principalmente sulla condizione delle vittime della Shoah all'interno dei campi di concentramento e "#iononabbocco", centrato sulla natura, gli scopi e i pericoli connessi alle fake news.