Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Torna in libreria “Dante celato - Alchimia e bagliori d’Islam nel suo viaggio iniziatico” di Mustafa Tolay. Edizioni Stamperia del Valentino

  • Scritto da Anita Curci

Cop Dante x anita 2

"Dante celato - Alchimia e bagliori d'Islam nel suo viaggio iniziatico" di Mustafa Tolay racconta l'avventura intellettuale di Dante e si inserisce in un filone che la memoria dell'uomo riesce a ricostruire solo fino ai tempi della Mesopotamia, ma il cui evidente successivo sviluppo attraversa il pensiero e le tradizioni egizie, greche, latine, quindi quelle Cristiane e - dal settimo secolo - le islamiche. Il volume, edito da Stamperia del Valentino di Paolo Izzo, si compone di 550 pagine (euro 50,00) e rientra nella prestigiosa collana Mirabilia. In quest'opera Tolay spiega come Alighieri abbia potuto contare su un substrato dottrinario riconoscibile quanto blasonato e risalente, e impernia il contenuto del libro sull'aspetto iniziatico dell'opera di Dante, analizzando le influenze islamiche subite dal pensiero del Sommo Poeta, nonché le catabasi narrate in quella tradizione, precedenti alla ideale discesa agli inferi descritta nella Divina Commedia, e alla conseguente risalita al Purgatorio e quindi al Paradiso. Mustafa Tolay, studioso dantesco di grande rilievo, dal privilegiato punto d'osservazione fornitogli dalla nazionalità turca, può dunque dischiudere con competenza ai nostri occhi un panorama ai più insospettato, compiendo i dovuti raffronti tra antiche opere concepite nella realtà intellettuale mediorientale e il lavoro del nostro grande e sempre attuale Dante Alighieri.

L'autore
Mustafa Tolay è nato nel 1955 a Istanbul. Si è laureato in Ingegneria Chimica presso l'Università Tecnica di Istanbul. Come ricercatore all'università di Leeds in Inghilterra, si è dedicato all'apprendimento della Fine Art e della Lingua italiana. Ha studiato Filosofia e Arte, interessandosi soprattutto alla ricerca della storia di Dante Alighieri viaggiando in Italia tra Piemonte, Toscana, Liguria e Veneto. Ha partecipato attivamente a studi su Leonardo da Vinci sia a Firenze che a Vinci. Attualmente è iscritto alla Royal Society of Chemistry, Institute of Energy, Chromatography Society in Inghilterra e alla Associazione di Amicizia Italo-Turca di Milano e alla Società Dantesca Italiana di Firenze in Italia. In Turchia ha pubblicato alcuni libri fra cui "Arte e Pensiero con Dante" (tradotto in italiano come "Dante e il suo tempo") e "Arte e Pensiero con Leonardo".

La casa editrice
Editore dal 2002, Paolo Izzo, alter-ego della Stamperia del Valentino, gestisce con estremo rigore le scelte editoriali della sua "creatura". Il risultato è un catalogo di alto profilo sia nell'ambito della cultura napoletana, che in quello della produzione di stampo umanistico, esoterico e storico.

La Stamperia del Valentino vuole riportare all'attenzione del pubblico la Napoli colta, folkloristica e letteraria. A tal proposito seleziona opere rivolte al curioso colto come allo studioso, con un occhio all'originalità e completezza dei temi proposti.

Add a comment

Libreria Raffaello di Napoli: sabato 11 giugno “Górgo. La vera storia di Ginepra e Lanciaillotto”, Apeiron Edizioni

  • Scritto da Anita Curci

gorgo prima di copertina

Si presenta sabato 11 giugno 2022 alle ore 18 alla Libreria Raffaello in via Kerbaker 35 Napoli, il libro satirico di Angelo Giuseppe Pizza "Górgo. La vera storia di Ginepra e Lanciaillotto. Fatti e misfatti memorabili delle strane genti della Palude Verde ovverosia sulle conseguenze della buona educazione", Apeiron Edizioni. Ne parla con l'autore, Alexandra Rendhell tra le letture comiche di Lino Volpe e l'ironia musicale di Francesco Ponzo. Diretta Facebook sul profilo di Comunicati Cultura di Anita e Virgilia Curci, che hanno organizzato l'evento.

Per la redazione di questo volume, Angelo Giuseppe Pizza si ispira all'invito molesto a partecipare ad una gita fuori porta per sfuggire al solito tran tran cittadino e godere delle estatiche magie offerte da quei rari luoghi di pace in cui la natura è ancora incontaminata, in una località introvabile persino sulle mappe, riportata solo con la vaga scritta: «Hic est scelerata gens», qui si trova una progenie di scellerati. Dove finisca la realtà e cominci la favola satirica non è del tutto chiaro in queste 240 pagine esilaranti. Ma perché, dopo 4 miliardi e mezzo abbondanti di anni, un posto è rimasto ancora isolato dal resto del mondo? "Non è che sotto sotto ci sarà una fregatura? Ce lo vogliamo chiedere o no, prima di accettare l'invito?" si domanda l'autore. "Mi raccomando, titubanti acquirenti, non limitatevi a leggere il titolo o la quarta di copertina scorsa celermente in libreria, per giudicare. Comprate, comprate, comprate! E poi fatene quel che volete, della carta di questo libro... Della carta, non del contenuto! I prossimi invitati potreste essere voi!"

L'autore
Angelo Giuseppe Pizza, ingegnere, esperto di rischio sismico ed agibilità delle costruzioni, curatore di saggi letterari ed opere poetiche, ha pubblicato nel 2020 Spiriti Anarchici. Le disavventure spiritiche di uno scrittore fantasma, Gangemi Editore, e con Alexandra Rendhell Viaggio nel Mondo delle Fate, le livre ouvert edizioni.

La casa editrice
Aperiron Edizioni viene fondata a Napoli nel 2001 da Giovanni Di Costanzo che sin dal principio ha manifestato la volontà di creare ponti e aperture nella cultura locale e non solo, per stimolare il dialogo tra la tradizione e l'innovazione.

Add a comment

Phoenix Publishing presente a Ladispolibri 2022 alla sua seconda edizione

  • Scritto da Anita Curci

Copertina VLAD ufficiale WEB 2

Ladispolibri 2022, la Fiera del Libro e degli Editori alla sua seconda edizione nel Comune di Ladispoli (Roma) dal 27 al 29 maggio ai Giardini Nazareno Fedeli in piazza Rossellini. A partecipare quest'anno, la Phoenix Publishing con titoli di eccezione come "Le leggende napoletane" e l'ultimo numero speciale "Vlad – Una leggenda napoletana", graphic novel disegnato da Alessio Monaco e scritto da Emanuele Pellecchia e Francesco Saverio Tisi che lo hanno ideato assieme a Luna Cecilia Kwok ispirandosi alla leggendaria figura del Principe Vlad III di Valacchia, detto "Țepeș" l'impalatore, dai più conosciuto come "Dracula" grazie a Bram Stoker e al suo celebre romanzo.

Non mancheranno titoli come "Ritorno al 221B di Baker Street" di Pellecchia sulle avventure di Sherlock Holmes e quelli dedicati alla Storia con il romanzo di Nunzia Gionfriddo "Cioccolata calda per due" sulle foibe istriane. E il coloratissimo e surreale romanzo grafico dell'artista romano Lorenzo Pontani "L'uomo che cadeva sempre" costituito di cento variopinte e intense tavole dove si alternano immagini di re, cavalieri, creature alate e pesci volanti, castelli e un eroe: un omino bluastro senza testa che, senza una apparente ragione, precipita di continuo dal cielo e ogni volta deve fare l'impossibile per tornare sul suo piccolo pianeta, usurpatogli da Occhio Piumato.

La casa editrice

Phoenix Publishing è il ramo editoriale della Phoenix Film Production. Pubblica fumetti, saggistica, narrativa. L'interesse è quello di divulgare contenuti di alta qualità selezionando scrittori sia emergenti che affermati, con un'attenzione alle opere nuove, originali e dal sapore cinematografico.

Add a comment

Arriva in libreria “Il sonno della ragione” di Federica Catalano, il libro che svela il mistero delle streghe di Benevento

  • Scritto da Anita Curci

cop sonno ragione mirabilia 2 2

La leggenda di Benevento "città delle streghe" è diffusa in tutta Italia come anche quella del famoso noce sotto cui le malefiche si incontravano per celebrare il sabba e l'adorazione del diavolo. Tuttavia, contrariamente all'opinione popolare, questa città non vide mai l'organizzazione di una caccia alle streghe e non restano quasi testimonianze di processi locali per stregoneria.

Nell'opera "Il sonno della ragione", pagine 350, euro 35, edita da Stamperia del Valentino nella collana Mirabilia, l'autrice Federica Catalano si propone di svelare il mistero della nascita di questa fama e di svelare molti luoghi comuni ed errori che la tradizione ha continuato a tramandarsi. In modo particolare le origini del famoso "noce di Benevento" sono state spesso ed erroneamente rintracciate nei rituali di fertilità dei Longobardi che tuttavia sembrerebbero stati preceduti da un complesso sostrato religioso molto più antico della conquista romana. Il territorio del Sannio era infatti interessato dall'adorazione di una coppia divina di origine italica, rappresentata dalla dea lunare Diana e dal suo alter – ego solare Janus, che solo in un secondo momento, nella romanità matura, è stato sostituito dal dio greco Apollo. Il complesso simbolico di questa coppia si imperniava sulla condizione del limen, la porta o il passaggio, che era occasione di collegamento col mondo dei morti, una dimensione alternativa che l'antropologia ha provato essere all'origine del mito del sabba e del volo magico delle streghe.

Ma precisamente cosa è stata la strega? Spazzate via le stratificazioni New Age, la stregoneria si configura come un'accusa volta all'identificazione di un possibile nemico interno alla società che tra la fine del XIV e l'inizio del XV secolo raccolse l'eredità dei crimini fantasiosamente imputati ad eretici ed ebrei: è in questo periodo che Bernardino da Siena "inventò" il personaggio della strega e il termine che la rappresenta (dal latino "strix", rapace notturno), basandosi sulle attestazioni classiche e sulle tradizioni popolari scaturite da arcaici assetti religiosi rispetto ai quali si era ormai persa qualsiasi consapevolezza.

L'autrice

Federica Catalano è nata a Roma il 26 dicembre del 1980. Frequenta il liceo classico Torquato Tasso di Roma e quindi la facoltà di Lettere dell'università La Sapienza, presso cui si laurea nel 2006 in Storia della Critica Letteraria Italiana, con una tesi sul significato dell'automa durante la II Rivoluzione Industriale. Consegue il dottorato in Italianistica presso l'Università di Cassino e del Lazio Meridionale con una tesi sul ruolo della cultura tradizionale nell'opera di Domenico Rea. Nel 2010 si trasferisce a Napoli e nel 2013 pubblica presso la Stamperia del Valentino "L'opera dei pupi in Campania", una ricerca su questo particolare tipo di teatro di figura in auge nel Meridione fino agli anni '50 del '900. Nel 2020 partecipa al saggio "L'immaginario del mare" (Stamperia del Valentino) in collaborazione con Paolo Izzo. Dal 2017 insegna Lettere nei licei napoletani. Alle attività di insegnante e ricercatrice unisce quelle di regista e attrice teatrale.

La casa editrice

Editore dal 2002, Paolo Izzo, alter-ego della Stamperia del Valentino, gestisce con estremo rigore le scelte editoriali della sua "creatura". Il risultato è un catalogo di alto profilo sia nell'ambito della cultura napoletana, che in quello della produzione di stampo umanistico, esoterico e storico.

La Stamperia del Valentino vuole riportare all'attenzione del pubblico la Napoli colta, folkloristica e letteraria. A tal proposito seleziona opere rivolte al curioso colto come allo studioso, con un occhio all'originalità e completezza dei temi proposti.

Add a comment

Oltre 700 partecipanti per la sezione speciale “Procida nel Cuore” del Premio Letterario "Una Città Che Scrive"

  • Scritto da Mimmo Caiazza

BcHgONgASono stati ben 712 i partecipanti all'edizione 2022, dedicata all'Isola di Procida, "Capitale Italiana della Cultura 2022". La Sezione Speciale ha ottenuto il patrocinio morale sia della Città di Procida che della Presidenza della Regione Campania.

Da due settimane la redazione del Premio è a lavoro per selezionare i testi finalisti, tra i quali saranno scelti quelli da premiare nel corso dell'evento fissato per il prossimo 10 giugno alle ore 19.00 presso la Biblioteca Sociale Giacomo Leopardi di Casalnuovo di Napoli, alla Via Roma 148.

I testi inediti, poesie e racconti brevi, sono tutti ispirati all'Isola di Procida e dalle esperienze personali ad essa legate. La partecipazione al concorso, ancora una volta, è diffusa su tutto il territorio nazionale.

Add a comment Leggi tutto: Oltre 700 partecipanti per la sezione speciale “Procida nel Cuore” del Premio Letterario "Una...