Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

A novembre nelle librerie le nuove avventure di Sherlock Holmes in "The House of Silk"

  • Scritto da Maria Rosaria C.
Sherlock_HolmesA 81 anni dalla morte di Sir Arthur Conan Doyle ritorna, anzi, 'resuscità il più geniale e acuto tra gli investigatori privati. Chi? ''Elementare, Watson'': Sherlock Holmes, del quale il prossimo autunno in Gran Bretagna uscirà un nuovo romanzo della casa editrice Orion. Lo scrittore che prenderà il posto dell'autore scozzese dell'inventore del celebre detective è Anthony Horowitz, scrittore inglese noto al grande pubblico per la serie di romanzi e racconti dedicati alla spia-adolescente Alex Rider, ammesso al servizio dell'Mi6 quando ancora era quattordicenne. 
Il nuovo libro si intitola ''The House of Silk'' e la trama che vede all'opera Sherlock Holmes è narrata in prima persona dal dottor Watson, suo fedele aiutante un po' pasticcione. La nuova avventura sarà pubblicata il 1 novembre con una prima tiratura che sfiorerà il mezzo milione di copie. Horowitz, che si trova in viaggio di lavoro negli Usa, ha annunciato il titolo ''The House of Silk'' in un'intervista filmata destinata alla proiezione alla London Book Fair. 
L'avventura scritta da Horowitz si apre a Londra nel 1890, un anno dopo la morte di Holmes, quando Watson si trova in una casa di riposo. La storia criminale oggetto del libro è una rapina ad un treno a Boston, con l'azione che poi si sposta a Wimbledon. Una vicenda ''troppo mostruosa, troppo spaventosa'', anche da rivelare. "Non è esagerato dire che potrebbe distruggere il tessuto stesso della società", scrive Watson nel prologo. ''Il libro è finito, è composto da 85.000 parole e mi auguro che sia eccitante per tutti i lettori'', ha detto lo scrittore. La scelta di Horowitz è stata approvata dagli eredi di Conan Doyle, che per la prima volta in assoluto hanno autorizzato un nuovo romanzo sul memorabile personaggio, dopo la raccolta di 13 racconti dal titolo ''Il ritorno di Sherlock Holmes'' che nel 1905 pose fine a ciò che gli appassionati di Conan Doyle chiamano il ''canone classico''.