Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Anna Tatangelo pubblica la sua prima autobiografia

  • Scritto da La Stampa del Mezzogiorno
Anna-Tatangelo1Anna Tatangelo pubblica la sua prima autobiografia 'Ragazza di periferia' (Ed. Mondadori) e coglie l'occasione per levarsi qualche sassolino dalla scarpa con nemici generici, come le persone che la criticano, o con nome e cognome, come Laura Pausini.
Nel capitolo 'Amici e nemici' inizialmente la cantante racconta di essere stata felice di ricevere l'invito da parte della collega a prendere parte al concerto 'Amiche per l'Abruzzo' (e spiega di non avere partecipato a causa di un'influenza). Ma subito dopo rivela: "Nessun problema con Laura fino al giorno in cui una ragazza del mio fan club mi ha consegnato un cd con una canzone. Si trattava di un mio brano del quale la Pausini si era divertita a stravolgere il testo. Lo aveva poi fatto cantare dai suoi fan in occasione di alcun incontri. Nello specifico cantava che il suo fidanzato, Paolo Carta, era più bello del mio e che il suo seno naturale non poteva essere paragonato alle mie tette finte. Insomma, andava avanti con una serie di cattiverie gratuite incomprensibili. Non riesco a comprendere perché una grande star della musica pop come lei debba perdere tempo ad offendermi. Un po' quello che succede al mio compagno con Tiziano Ferro; pare che abbia una passione particolare nel fargli spesso il verso, pubblicamente".
Un'altra frecciata alla Pausini parte dal capitolo 'Quando nasce un amore: la storia con Gigi'. Qui Anna si chiede come mai la stampa l'abbia attaccata violentemente per la sua storia con D'Alessio, sposato e padre di tre figli, vent'anni più grande di lei: "Sono tanti - scrive - gli artisti famosi che hanno divorziato e si sono rifatti una famiglia: Claudio Baglioni per esempio, Eros Ramazzotti ha una relazione importante con una donna di quasi venticinque anni più giovane di lui. Ligabue è separato e sta con una ragazza. E poi i Pooh quasi tutti divorziati e fidanzati con donne più giovani. Per non parlare di Laura Pausini. Paolo Carta, il suo attuale compagno, ha liberamente mollato moglie e figli per lei. Eppure nessuno si è sognato di lanciare dardi nei loro confronti o delle loro donne. E allora perché io?", si sfoga Anna Tatangelo.
Se Laura Pausini ed Enrico Ruggeri, giudice con lei a X Factor, sfilano tra i nemici, Anna Tatangelo indica come amici Renato Zero e Claudio Baglioni. Il primo ha già scritto una canzone per lei. Il sogno, scrive Anna, è che lo faccia anche Baglioni "ma mai oserei chiedere", aggiunge.
La favola, raccontata da Anna con l'aiuto di Carmine Aymone e Alessandra Del Prete, inizia così: "Tra queste pagine sono racchiusi pezzi della mia vita, fermi immagine di una ragazza di periferia che è riuscita a realizzare i suoi sogni e che spera di catturarne altri col suo magico retino".
Il viaggio parte da via Napoli a Sora, paese di nascita, "ignara che proprio Napoli avrebbe avuto un ruolo fondamentale" nella sua vita, scrive Anna, e si conclude ad 'Amorilandia', la villa all'Olgiata di D'Alessio, dove oggi vive con il compagno e con il piccolo Andrea, nato da questa unione. Forse c'é lo zampino del destino, scrive la ragazza, se Gigi già cantava il suo nome nelle prime canzoni 'Annare'' e 'Anna se sposa'.
C'e' il racconto del primo dei suoi sei Festival di Sanremo, vinto nella categoria Giovani con 'Doppiamente fragili', si parla di fede, di Padre Pio, dell'amore per la cucina, della difficile esperienza di X Factor e dell'impegno con 'Doppia difesa' della parte delle donne. Anche al pregiudizio è dedicato un capitolo. "Continuo a chiedermi perché non si possa giudicare un'artista per le sue potenzialità e le sue esibizioni, senza far ricorso al gossip o alle malvagità", scrive la cantante, che non ne può più di essere considerata più vecchia dell'età che ha, 24 anni, di essere criticata per il trucco eccessivo o "massacrata per le sopracciglia troppo sottili". Se prima ci soffriva ora che ha il suo piccolo Andrea, dice, sorride di più. E a chi la critica oggi Anna risponde: "Pazienza, sopravviverò comunque".
ansa