Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

DA NAPOLI A “MANHATTAN TRANSFER” Interart con la pittura di Cristoforo Russo al porto turistico di Ostia

  • Scritto da Cristoforo Russo

locandina ostia 9 settembre

Le opere del pittore Cristoforo Russo di Torre del Greco, saranno gratuitamente visibili dal 9 fino al 15 settembre presso il porto turistico di Roma n° 852 a cura di Daniela Negrelli e Andrea Nassi di Interart. Ad ospitare i visitatori sarà l'omonima galleria nei pressi dell'area espositiva centrale con il vernissage di sabato 10 alle ore 17.00. In concomitanza il sabato 10 stesso e domenica 11 "Eventi della Spiaggetta" con i "Cento pittori" di via Margutta.

"In questo luogo così evocativo della costa tirrenica a due passi da Ostia antica, ci tenevo a chiudere il tour estivo - dichiara Cristoforo Russo - L'interattività di Manhattan Transfer è tutto questo e non solo: ponte tra il Mediterraneo e l'Oltreoceano, crocevia immaginario di diversi popoli, culture, generazioni, ere, matrici, pensieri ed espressioni. In altre parole una sorta di scambio ferroviario, che sia di New York o di Roma è solo un dettaglio; luogo fisico o figurato capace di unire diversi elementi proprio come nella contaminatio plautina".

Eccezionalmente proprio grazie alla dimensione multimediale e ludica del progetto, il visitatore di ogni età potrà indagare la sfera delle proprie emozioni recondite che tutti noi proviamo fin da piccoli. Per l'occasione nei dipinti esposti l'autore analizza le opere dei grandi Maestri, attraverso il caleidoscopio della commedia dell'arte (Rugantino, Meo Patacca, Pulcinella, Arlecchino, Pantalone) e delle maschere da tutto il mondo (i Supereroi, le maschere asiatiche, africane). Il nome del progetto è un omaggio al Maestro romano Renzo Vespignani e l'omonima mostra di dipinti e disegni eseguiti dal 1988 al 1992, durante un suo soggiorno a New York. Qui traeva spunto da Manhattan Transfer, romanzo di John Dos Passos (1925), preceduto dai musicisti The Manhattan Transfer, gruppo vocale jazz statunitense fondato nel 1969.

L'innovativo progetto, in occasione della personale lo scorso maggio a piazza del Popolo è stato patrocinato dal Consiglio regionale del Lazio e dal municipio di Roma I centro per la critica del Professor Rosario Pinto e le poesie di Ciro Califano; oggi sostenuto dalla Onlus Paolo Salvati ed Interart, in beneficenza per "Mente e Coscienza" (ODV-ETS Associazione di Volontariato per le disabilità). Un evento dell'estate romana per un'onda di comunicazione positiva sul mare di Roma, nella suggestiva location del Porto turistico.

Nel 2018 il celebre Ennio Calabria si dichiarò "impressionato dalla forte capacità di concentrazione di Cristoforo, ma di una concentrazione che sa dissolversi nell'immaginazione dell'indicibilità".

Ingresso gratuito dal 9 al 15 settembre tutti i giorni dalle 16.00 alle 20.00 (eccetto il lunedì), dal mattino Sabato 10 e Domenica 11 dalle 10.00 alle 20.00.

Add a comment

Palazzo Reale di Napoli, prorogata fino al 10 gennaio 2023 la mostra su Don Chisciotte

  • Scritto da Diana Kuhne

Luis Garcia Montero - Mario Epifanijpg

È stata prorogata fino al 10 gennaio 2023 la mostra Don Chisciotte tra Napoli, Caserta e il Quirinale: i cartoni e gli arazzi al Palazzo Reale di Napoli, curata da Mario Epifani, direttore di Palazzo Reale e da Encarnación Sánchez García, accademica corrispondente della Real Academia Española.

Inaugurata lo scorso 19 maggio alla presenza dell'Ambasciatore di Spagna, Alfonso Dastis Quecedo, avrebbe dovuto concludersi il 6 settembre, ma è stata prorogata in considerazione del successo delle iniziative (eventi, aperture straordinarie) organizzate a Palazzo Reale durante l'estate, che hanno riacceso l'interesse per l'esposizione.

Sabato 11 giugno, nel Cortile d'Onore grazie alla collaborazione con il Teatro di San Carlo ha avuto luogo una rara esecuzione di alcune arie del Don Chisciotte della Mancia, opera comica su libretto di Giambattista Lorenzi, musicata da Giovanni Paisiello. I brani sono stati eseguiti dagli allievi dell'Accademia di Canto Lirico del Teatro di San Carlo, diretta dal grande soprano Mariella Devia.

Il 19 luglio, nell'ambito del Palazzo Reale SummerFest, è stato proiettato nel Giardino Romantico il film di Mimmo Paladino Quijote, con Peppe Servillo e Lucio Dalla, nei panni di Don Chisciotte e Sancio Panza, realizzato nel 2006 e presentato nello stesso anno alla Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia. Alla serata è intervenuto il maestro Paladino, accolto calorosamente dal pubblico.

Nel mese di agosto le visite alla mostra si sono notevolmente incrementate, superando i 30 mila visitatori grazie all'apertura serale straordinaria del venerdì, al costo di 2 euro, che ha fatto registrare un'affluenza di circa 5000 persone.

La mostra è stato visitata da Luis García Montero, uno degli scrittori spagnoli più importanti della seconda metà del XX secolo, nel suo ruolo direttore generale dell'Instituto Cervantes di Madrid, che conta sei in 86 città di 45 paesi dei 5 continenti. Il direttore è stato accompagnato dal console spagnolo a Napoli Carlos Maldonado.

Ed è proprio con la collaborazione l'Instituto Cervantes di Napoli che dal prossimo 29 settembre, giorno dell'anniversario nascita e dell'onomastico di Miguel Cervantes, riprenderanno le visite guidate gratuite, che si sono tenute con cadenza mensile dall'apertura della mostra.

LA MOSTRA

La mostra Don Chisciotte tra Napoli, Caserta e il Quirinale: i cartoni e gli arazzi al Palazzo Reale di Napoli ricostruisce la storia della serie di arazzi con Storie di Don Chisciotte, eseguiti dalla manifattura napoletana nella seconda metà del Settecento e ispirati al celebre romanzo di Miguel de Cervantes.

L'esposizione segue il racconto di Cervantes attraverso la serie completa dei dipinti preparatori, per la prima volta messi direttamente a confronto con alcuni degli arazzi oggi conservati a Roma nel Palazzo del Quirinale.

Le opere dialogano con le più preziose edizioni dei libri della Biblioteca Nazionale di Napoli, tra cui l'editio princeps della prima parte del romanzo, pubblicata a Madrid nel 1605, della quale sopravvivono solo 26 copie e con lo spartito dell'opera Don Chisciotte della Mancia del compositore Giovanni Paisiello, appartenente al Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli, che testimonia la fortuna delle romanzesche avventure dell'ingenioso hidalgo in diverse forme d'arte.

Sono esposti nello spazio della Galleria del Genovese e nella sala XXIV dell'Appartamento Storico 38 dipinti preparatori accanto a 7 arazzi (5 con episodi del romanzo e 2 decorativi), appartenenti alla serie eseguita dalla manifattura napoletana in due riprese, tra il 1757 e il 1779, per arredare la Reggia di Caserta e trasferita dopo il 1870 al Palazzo del Quirinale a Roma. Un ulteriore arazzo, in prestito dal Museo di Capodimonte, è invece l'unico conservato a Napoli, opera della manifattura francese dei Gobelins.

L'esposizione, realizzata in collaborazione con la Biblioteca Nazionale di Napoli, il Consolato Generale di Spagna e l'Instituto Cervantes, beneficia di prestiti, oltre che dalla Biblioteca, dal Segretariato Generale per la Presidenza della Repubblica, dal Museo e Real Bosco di Capodimonte e dal Conservatorio di San Pietro a Majella.

L'allestimento è curato dall'architetto Lucia Anna Iovieno e il progetto è cofinanziato dalla Regione Campania, nell'ambito del POC Campania 2014-2020.

Add a comment

Palazzo Reale di Napoli: A settembre due aperture serali a 2 euro e domenica ingresso gratuito

  • Scritto da Diana Kuhne

PalazzoRealeNapoliDroneOltre 5000 persone hanno visitato il Palazzo Reale di Napoli durante le aperture straordinarie nell'orario serale nei quattro venerdì di agosto. Altre due date sono in programma il 2 e il 9 settembre.

L'iniziativa "Venerdì a Palazzo", promossa nell'ambito dei progetti di valorizzazione 2022, prevede un totale di sei serate, dal 5 agosto al 9 settembre, durante le quali l'Appartamento Storico è straordinariamente aperto al pubblico dalle ore 20.00 alle 23.00 (ultimo ingresso alle 22.00), al costo ridotto di 2 euro.

Mancano ancora due settimane alla conclusione dell'iniziativa, che ha riscosso un successo superiore alle aspettative, dimostrato dalle lunghe e composte file che hanno attraversato piazza del Plebiscito nei venerdì sera di agosto. Si è trattato di un mese particolarmente fortunato per Palazzo Reale, che ha registrato, nonostante il caldo, la presenza di oltre 30mila visitatori.

"Un'iniziativa che riprenderemo sicuramente nel prossimo autunno – conferma il direttore Mario Epifani - e che oltre alla convenienza del prezzo d'ingresso offre la possibilità di una visita dell'Appartamento Storico anche a chi durante la giornata è impegnato per motivi di lavoro".

In questo scorcio d'estate l'offerta culturale di Palazzo Reale è ampliata, oltre che con le aperture serali del 2 e del 9 settembre, anche grazie all'ingresso gratuito nella prima domenica del mese il prossimo 4 settembre, nell'ambito dell'iniziativa del Ministero della Cultura "Domenica al Museo".

Nel corso della visita è possibile visitare la mostra Don Chisciotte tra Napoli, Caserta e il Quirinale, i cartoni e gli arazzi in cui sono esposti i dipinti preparatori messi a confronto con alcuni degli arazzi conservati al Quirinale che illustrano il celebre romanzo di Miguel de Cervantes, oltre alle preziose edizioni illustrate del romanzo dalla Biblioteca Nazionale di Napoli e allo spartito dell'omonima opera comica di Giovanni Paisiello dal Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli.

Nel percorso dell'Appartamento Storico è possibile ammirare anche gli affreschi di Battistello Caracciolo nella sala del Gran Capitano, tappa della mostra diffusa organizzata dal Museo di Capodimonte Il Patriarca Bronzeo dei caravaggeschi: Battistello Caracciolo (1578-1635) che coinvolge anche il Palazzo Reale di Napoli e il Museo di San Martino. In uno degli affreschi è possibile distinguere il ritratto di Michelangelo da Caravaggio, di cui l'artista napoletano fu uno dei primi seguaci.

Durante i "Venerdì a Palazzo" saranno chiusi al pubblico i Giardini e la Galleria del Tempo e non è prevista la prenotazione del biglietto.

Add a comment

David Bowie a Napoli dal 24 settembre

  • Scritto da Fabrizio Kühne

David Bowie The Passenger by Andrew KentSarà David Bowie – The Passenger ad aprire la nuova stagione autunnale di mostre a Napoli, dal 24 settembre al 29 gennaio 2023, al PAN Palazzo delle Arti.

Dopo il successo della mostra su Andy Warhol conclusa lo scorso luglio, la società Navigare Arte e Cultura presenta l'importante esposizione dedicata al Duca Bianco, a cura di Ono Arte Contemporanea, realizzata con una raccolta di documenti fotografici di eccezione firmati dal fotografo statunitense Andrew Kent, che instaurò con Bowie un rapporto di fiducia e lo seguì in un intenso periodo, tra il 1975 e il 1978, durante i frenetici viaggi in treno e in nave, in occasione dei suoi tour nelle principali capitali europee.

La retrospettiva, che si compone di 60 fotografie ma anche di documenti, cimeli, abiti, manifesti dei tour e ricostruzioni di ambienti, provenienti dall'archivio di Kent e di collezionisti privati, testimonia l'importante periodo che segnò il ritorno di Bowie in Europa e, al contempo, uno sguardo su un continente all'epoca diviso dal Blocco Sovietico.

Da Parigi a Helsinki, da Berlino a Mosca, lo straordinario artista britannico attraversò l'Europa e la osservò, traendone continua ispirazione e trovandovi rifugio in un momento decisivo della sua carriera e della sua vita. Proprio il suo ritorno in Europa sarà l'incubatore per la sua celebre trilogia berlinese: gli album Low e Heroes, del 1977 e Lodger, del 1979.

"Noto per aver realizzato anche le immagini più iconiche di altri grandi artisti come Freddie Mercury, Iggy Pop, Frank Zappa, Elton John e molti altri, Andrew Kent ha reso possibile un progetto straordinario che sicuramente sarà amato dai fan di David Bowie – spiega Salvatore Lacagnina produttore della mostra – ma anche dal pubblico che ancora non si è mai avvicinato all'eclettico artista, protagonista indiscusso della scena musicale contemporanea, attore, pittore, fotografo, capace di influenzare linguaggi artistici ed estetici e di conquistare l'immortalità".

David Bowie – The Passenger è realizzata in collaborazione con il Comune di Napoli, il PAN Palazzo delle Arti Napoli e Diffusione Cultura e sarà visitabile tutti i giorni da sabato 24 settembre a domenica 29 gennaio 2023.

Add a comment

Vietri sul Mare: al via BorgoDiVino in Tour, una tre giorni dedicata al vino e al turismo esperenziale ed enogastronomico

  • Scritto da Claudia Bonasi

borgodivinointourvietrisulmareA Vietri sul Mare al via venerdì 2 settembre l'ottava tappa di BorgoDiVino in Tour, la manifestazione enologica organizzata dalla tourist marketing company Valica e promossa dall'associazione "I Borghi più belli d'Italia". Una tre giorni all'insegna del buon bere italiano, delle degustazioni di prodotti locali e della scoperta delle eccellenze del territorio.

Dal 2 al 4 Settembre, dalle ore 18 alle ore 24, all'interno della Villa comunale di Vietri sul Mare, con un panorama mozzafiato, si potranno degustare i vini prodotti da 100 etichette di 30 cantine partecipanti alla kermesse, alle quali si aggiungono i vini prodotti in Campania e in Costiera amalfitana (tra cui Fiano di Avellino, Greco di Tufo, Taurasi, Agianico del Taburno): con l'acquisto del voucher si ha diritto a 8 degustazioni a scelta; venti pannelli espositivi accompagneranno i visitatori in un percorso formativo sul mondo del vino. Ogni buon vino va accompagnato da prodotti dell'eccellenza gastronomica: in Villa grazie a Confagricoltura si potranno acquistare le specialità del borgo, da primi piatti a verdure di stagione, a crostini con salumi e formaggi.

Ospiti della manifestazione Giuseppe Calabrese, meglio conosciuto come Peppone, inviato Linea Verde Rai Uno; Laura Placenti, giornalista inviata Agorà estateRai Tre; Carlo Verna, conduttore Rai Tre.

Domenica 4 settembre alle 19,30 nel Borgo di Albori una degustazione guidata di abbinamento vino/cibo - con le famose bruschette di Albori - con un sommelier esperto che spiegherà i migliori abbinamenti partendo da una selezione dei vini di Marisa Cuomo e Le Vigne di Raito.

"BorgoDiVino in Tour contribuisce ad una nuova visione del turismo, che punta ad una visita del territorio lenta all'insegna del gusto, del piacere e del buon vivere, lontano dalla vita frenetica quotidiana, che offre attività esperenziali uniche nel nostro angolo di Paradiso. I nostri vigneti che si snodano lungo ripidi pendii su terrazzamenti di muri a secco, dove il lavoro agricolo è arduo e sofferto, danno vita a quella che a piena ragione viene definita una viticoltura eroica", ha affermato il sindaco di Vietri sul Mare, Giovanni De Simone.

Alfonso Giannella, membro del direttivo nazionale "I Borghi più belli d'Italia": "E' un evento particolare per Vietri sul Mare e l'abbinamento enogastronomico dà ulteriore impulso alla nosrea stagione turistica già di per sé eccellente: oltre al turismo legato al mare avremo anche quello enogastronomico, ringrazio chi ha creduto in Vietri come sito per poter svolgere al meglio questa iniziativa. Ci sarà l'opportunità nei prossimi anni di continuare l'evento e, in più, nell'ambito di questo progetto legato al vino sono riuscito ad inserire la nostra cittadina negli itinerari europei turistici enologici Iter Vitis, un percorso ideato dall'Unione europa per le aziende vinicole che potranno usare una cartellonistica da mettere su tutto il territorio, mi attiverò da subito al termine di questa manifestazione: così chi arriverà a Vietri saprà anche che ci sono percorsi enologici da fare".

Così Fiorello Primi, presidente dell'Associazione I Borghi più belli d'Italia "BorgoDiVino è una delle manifestazioni nazionali più importanti che l'associazione, grazie all'apporto organizzativo di Valica promuove, per rilanciare il turismo enogastronomico, settore importante per la ripresa post-covid. Le produzioni agricole, quella del vino soprattutto, rappresentano un elemento fondamentale per la tutela del paesaggio e dell'ambiente".

Una voce alla quale ha fatto eco Luca Cotichini, marketing manager di Valica: "BorgoDiVino è un evento nazionale itinerante capace di fondere al meglio il turismo con l'esperienza enogastronomica, di fare incontrare produttori appassionati in contesti favolosi ed unici, come i Borghi più belli d'Italia. Obiettivo del tour è la promozione turistica ed enogastronomica".

Add a comment