Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

ACI Salerno con Iaquinta a Monza nel Tempio della Velocità

  • Scritto da ACI Salerno

Simone Iaquinta a Monza Tmpio della velocità

L'Automobile Club Salerno protagonista a Monza durante il week end del Gran Premio d'Italia di Formula 1 con Simone Iaquinta che ha gratificato ancora una volta l'Aci Salerno con due piazzamenti in top ten nella settima ed ottava gara stagionale del mondiale Porsche Mobil 1 Supercup, al volante della 911 GT3 della Dinamic Motorsport - Centri Porsche Latina.

Ottava piazza in gara 1 e decima n gara 2, dopo un ottimo 10° tempo in qualifica per il giovane e già esperto driver, che ha saputo mettersi bene in vista tra i migliori protagonisti e conoscitori della serie internazionale monomarca della casa di Stoccarda.

Ha espresso soddisfazione Iaquinta, soprattutto per la rapida ripresa che lo ha visto nuovamente subito al massimo del potenziale dopo l'infortunio dello scorso luglio. E analoga soddisfazione è stata espressa dal Presidente dell'Automobile Club Salerno Vincenzo Demasi.

Add a comment

CLUB ACI STORICO SALERNO: Da 116 anni accompagna lo sviluppo dell'automobilismo in Italia

  • Scritto da ACI Salerno

Club-Aci-Storico-Logo

ACI Storico è un Club nel Club ed è parte del grande patrimonio storico di competenze di ACI; è dedicato agli appassionati di auto storiche. Anche a Salerno il rapporto è stretto e da una proficua collaborazione nascono ogni anno eventi importanti, come "Ruote nella storia" e la collaborazione con altri club e associazioni per salvaguardare, far conoscere e valorizzare il patrimonio storico automobilistico.

"L'Automobile Club Salerno è Socio Fondatore di Aci Storico – ricorda Vincenzo Demasi, Presidente di Aci Salerno – e ogni anno ci poniamo l'obiettivo di organizzare eventi per gli appassionati di auto d'epoca e occasioni di incontro e svago.

Nel 2019 Aci Salerno ha organizzato una bellissima giornata con le auto d'epoca lungo un suggestivo itinerario dal centro della città di Salerno fino a Castellabate, il paese reso famoso dal film "Benvenuti al Sud". Nel 2020, purtroppo, per i problemi legati al Covid si è dovuto rinunciare all'organizzazione della tappa salernitana di Ruote nella storia ed anche nel 2021 si è stati costretti a rinviare la tappa già programmata per lo scorso mese di giugno. Ma si sta lavorando per cercare di recuperare la data entro la fine dell'anno.

In Italia la passione per il motorismo storico coinvolge un settore in grande sviluppo, ma il motivo più importante dell'impegno dell'ACI nel settore è determinato dalla volontà di conservare e salvaguardare le auto che abbiano una reale ed effettiva rilevanza storica, tra le quali sono comprese oltre ai veicoli con più di trent'anni di età, anche quelle con un'età compresa tra i 20 e i 30 anni, purché rispondano a determinati requisiti, escludendo quindi dalle azioni di tutela le auto semplicemente vecchie, i cosiddetti catorci, spesso usate per la circolazione quotidiana e che, nella maggior parte dei casi, risultano anche essere inquinanti e poco sicure.

Per gli appassionati di auto storiche, Aci ha tre tipologie di tessere specifiche di affiliazione che offrono numerosi servizi dedicati a loro ed alle loro auto ed agevolazioni in campo assicurativo, oltre a numerosi servizi ed opportunità per la partecipazione a gare automobilistiche e manifestazioni per auto storiche.

ACI Storico associa anche club di appassionati di veicoli storici, che rappresentano una realtà molto diffusa su tutto il territorio nazionale ed attualmente sono oltre cinquanta i Club che hanno già richiesto l'affiliazione ad ACI Storico condividendone le finalità.

A livello nazionale il Club ACI storico ed ACI sono impegnati nell'organizzazione di importanti gare tra le quali spiccano senz'altro la Mille Miglia, tra Brescia e Roma, e la Targa Florio che percorre straordinari itinerari sulle strade siciliane.

A livello locale, dopo la partecipazione al raduno delle spider duetto alfa romeo di domenica scorsa, il prossimo impegno dell'Automobile Club Salerno è quello di organizzare entro il 2021 una tappa di "Ruote nella Storia", manifestazione nata in collaborazione con l'Associazione "I Borghi più belli d'Italia" e che vede il coinvolgimento di appassionati possessori di auto storiche in raduni di profilo turistico e storico culturale, grazie proprio all'opportunità di visitare i borghi più belli del nostro Paese.

Add a comment

Weekend al top per i Piloti Soci dell'Automobile Club Salerno

  • Scritto da ACI Salerno

Danny Molinaro

Un altro fine settimana ricco di preziosi successi ha visto protagonisti i piloti con tessera Aci e licenza sportiva presso l'Automobile Club Salerno alla cronoscalata calabra della 25° Luzzi-Sambucina e al 56° Rally del Friuli-Venezia Giulia.

Vittoria squillante per Rosario Iaquinta in terra calabrese che al volante della Lamborghini Huracan supera i tempi degli avversari e si posiziona in cima alla vetta nella categoria GT/GT Super Cup. Nella cronoscalata calabra altra sorprendente vittoria per il driver AC Salerno, Giuseppe D'Angelo, che alla guida della Renault Clio RS si posiziona al primo posto nella categoria E1 2000.

Gara ricca di colpi di scena anche per Carmine Tancredi che, dopo una prima manche che lo costringe al ritiro, ribalta la situazione in maniera clamorosa nella seconda, riuscendo a stabilire un eccezionale record al volante della Ford Escort Csw nella categoria E1 +3000. A Luzzi si distingue un altro salernitano Francesco Paolo Cicalese, che nella categoria RS/RS2.0 ottiene un meritatissimo ma faticoso secondo posto per via delle noie al cambio accusate in gara due alla guida della Honda Civic Type R.

Eccellente 2° posto di categoria per Matteo Angelo Medaglia nella classe Bicilindriche gruppo 2/700 al volante della Fiat 500 e sempre un secondo posto anche per Domenico Cuomo nelle Bicilindriche gruppo 5/700 alla guida di Fiat 500. Corre una gara degna di nota, sempre nella classe Bicilindriche, Francesco Ferrara che ottiene il 7° posto assoluto nel gruppo 5/700 su Fiat Giannini 650 NP.

Conferma la sua leadership indiscussa Vito Tagliente, il pilota colleziona due eccellenti secondi posti sfiorando di pochi centesimi la vetta e difende così il suo primato al campionato nella categoria RS Plus/RSTB1.6 Plus.

Ed è gara brillante anche per Giovanni Loffredo che mantiene la leadership al Campionato Italiano Velocità Montagna, ottenendo due straordinari secondi posti in entrambe le gare della cronoscalata calabra.

Passando dalla guida dell'aereo alle auto Maurizio Perrotta, al volante della sua Renault Clio RS non passa inosservato ed ottiene un buon 2° posto nella categoria Racing Start Plus RS 2.0 PWS.

Sfida sorprendente anche per Graziantonio Menza che afferra il 2° posto sfiorando la vetta nel gruppo Produzione di Serie 1600 su Citroen Saxo VTS. Anche Francesco Urti si mette in mostra ed ottiene la vittoria del gruppo A al volante della Alfa Romeo 147 classe 2000. Sfiora la vetta anche Gabriele Mauro che guadagna il 2° posto nella categoria GT Cup al volante della Porsche 911 GT3 Cup.

Il padrone di casa Danny Molinaro al volante della Wolf GB08 Thunder – in versione salita – ottiene la vittoria di classe 1150 e un ottimo terzo posto di gruppo. Anche in terra calabra Angelo Marino continua a "prendere le misure" all'Osella PA 30 Zytek ed ottiene il 3° posto nella categoria E2SC 3000 e un interessante 6^ posto assoluto.

Ottima gara per Arianna Michelutti, la giovane driver socia Aci e licenza sportiva Automobile Club di Salerno in veste di copilota ottiene, al 56° Rally del Friuli-Venezia Giulia, il 12° posto assoluto nella categoria N N2 (1600). Gara più sfortunata per Bassi-Michelutti – sempre nella categoria N N2 con una Peugeot 106 Rallye – costretti al ritiro prima dell'ultima speciale del rally friulano.

Soddisfazione e nuovi stimoli anche nello scorso weekend dal 20 al 21 agosto per Aci Salerno, per i suoi Soci, per i piloti e per tutti gli appassionati di sport automobilistico che, in tanti, seguono entusiasti i loro campioni.

Add a comment

Aci Salerno sulla scena internazionale. Successi a Zandvoort, Pedavena, Imola, Salerno e Roccadaspide

  • Scritto da ACI Salerno

Rosario Iaquinta PedavenaUn week end denso di soddisfazioni per l'Automobile Club Salerno, determinate dalla pioggia di successi dei piloti soci e con licenza sportiva presso l'ente salernitano, che hanno raccolto vittorie e piazzamenti di prestigio nei maggiori campionati in Italia ed all'estero. Il Presidente Demasi dà il via al Raduno "spider duetto", il Direttore Caturano consegna il Trofeo Aci Salerno a Fabio Emanuele vincitore del Maxi Slalom Città di Roccadaspide.

Simone Iaquinta conferma di essere uno dei migliori piloti al mondo. Il driver con licenza presso ACI Salerno in Olanda ha dimostrato con tenacia e determinazione le proprie qualità, con il 3° posto sul podio di Zandvoort, nel sesto round di Mobil 1 Supercup, il campionato mondiale Porsche. Un risultato straordinario, che proietta ancor di più Iaquinta nel parterre dei migliori esponenti del motorsport. Nella gara olandese, il cui tracciato presenta delle curve sopraelevate molto simili e ancor più pronunciate di quelle di Indianapolis, Iaquinta ha ottenuto il terzo posto assoluto al volante della Carrera 911 GT3 Cup griffata Dinamic Motorsport – Centri Porsche Latina.

Ha brillato Sabatino Di Mare al volante della Cupra Leon TCR DSG sul circuito "Enzo e Dino Ferrari" di Imola, per il pilota di Sala Consilina una splendida pole position, il successo di categoria in gara 1 e poi podio sfiorato in gara 2, lasciando la concreta possibilità di vittoria, per via di un rientro forzato ai box per un cambio pneumatico. La DSG è categoria all'interno del TCR Italy Touring Car Championship riservata alle auto con cambio DSG, appunto, in luogo del sequenziale.

Sempre ad Imola Denny Molinaro riapre la corsa al titolo del Campionato Italiano Sport Prototipi, con una strepitosa rimonta in gara 2 ad Imola e finita sul podio per il giovane driver che è stato tra i maggiori protagonisti dell'ACI Racing Week end sulle Wolf GB 08 Thunder, la serie tricolore monomarca che adesso si prepara per la sfida finale in programma tra due domeniche sulla pista romana di Vallelunga.

Dalla 38^ Pedavena - Croce D'Aune, decimo round di Campionato Italiano velocità Montagna, arriva il successo in Racing Start di Vito Tagliente, che si è mostrato un autentico mastino in sul bagnato di gara 2, dove ha rimontato e vinto la classifica aggregata della gara veneta ed ha riaperto le sorti del CIVM. Secondo posto per Rosario Iaquinta in gruppo GT, il papà di Simone, che ha colto nuovi punti tricolori sulla muscolosa Lamborghini Huracan in versione Super Cup.

Una pioggia di successi di gruppo e classe sono arrivati in provincia di Salerno dove i piloti "salernitani" hanno vinto in gruppo e classe con due piazzamenti nella top ten al Maxi Slalom Città di Roccadaspide, settimo appuntamento del Campionato Italiano di specialità. Ottava posizione assoluta per Andrea Cuomo l'inossidabile e bravo pilota al volante della estrema Autobianchi Y10 con motore Suzuki in versione silhouette, ha dettato legge nel gruppo E2SH guardando dall'alto molti dei "rampanti" piloti che concorrono per il campionato. In nona piazza assoluta altro dominio e piacevole sorpresa, quello di Domenico Porpora in gruppo S-S7, dove ha vinto sulla Renault 5 GT Turbo.

Gruppo Speciale con podio tutto salernitano con Mauro Palolillo vincitore di classe S5 su Peugeot 106 seguito da Gennaro Ferrara che su Fiat 127 ha vinto la S3. Antonio Volpe, Giuseppe Saggese e Antonio Lauro, tutti sulle sibilanti Renault 5 GT Turbo, hanno completato la top ten del gruppo speciale sin dall'8° posto, mentre Gaetano Mastrangelo sulla Peugeot 106 si è imposto nella S4. Anche Domenico Cuomo con la sua fidata FIAT 500 torna alla vittoria con il successo assoluto tra le Bicilindriche.

Per il Gruppo E1 il successo in classe 1.6 aspirata è stato di Claudio Figliolia con la Peugeot 106, Giovanni Leo su Renault 5 Gt Turbo è salito sul 2° gradino del podio di classe 1.6 turbo, mentre Melchiorre Gentile ha chiuso 2° in classe 2000 su Peugeot 205.

Altro primato di categoria è arrivato con Giuseppe Gargiulo dalla classe VST 1600 dove ha svettato con la singolare "Barracuda - Suzuki". Il gruppo N ha decretato diversi successi per i piloti salernitani ad iniziare dalla classe 1400 vinta dal sempre incisivo giovane Domenico Murino con la Peugeot 106 Rallye, che si conferma in vetta al campionato Italiano under 23. Tra le cilindrate fino a 1600 cc. Giovanni Russo ha chiuso 2° seguito da Antonino Fattorusso, mentre Antonio Scorza è risultato 6°, tutti sulle sempre agili Peugeot 106. In gruppo A Fulvio Iacuzzo ha vinto la classe 2000 su Alfa 145 Ts; Podio di classe 1600 sempre in gruppo A, per Franco Parisi, anche lui sulla 106 francese della casa del Leone.

Il week-end si è ulteriormente arricchito con la presenza del Presidente dell'Aci Salerno, Vincenzo Demasi, accompagnato dal Vice Presidente Vito Sacco, al Raduno delle "spider duetto" organizzato dal Registro Italiano Club Alfa Romeo presieduto dal prof. Gaetano Della Corte, a cui l'Automobile Club Salerno ha concesso il proprio patrocinio omaggiando anche gli appassionati di alcune tessere del Club Aci Storico. A Roccadaspide, per la prova valida per il Campionato Italiano Slalom, invece il Direttore dell'Automobile Club Salerno Giovanni Caturano ha consegnato al Vincitore assoluto dello Slalom, Fabio Emanuele, il trofeo dell'Aci Salerno.

Add a comment

Weekend strepitoso per ACI SALERNO

  • Scritto da ACI SALERNO

A5EA2C04-28B7-4BB8-A9BD-E3CDA52BDEEBI piloti con licenza Automobile Club Salerno dell'ente hanno brillato per i successi raggiunti.
Vittoria di classe e gruppo per Francesco Paolo Cicalese alla 10° Salita Morano-Campotenese, trionfo nella cronoscalata calabra anche per Annamaria Fumo, Carmine Tancredi, Giovanni Loffredo e Gabriele Mauro e grandi soddisfazioni anche per gli altri driver "salernitani". Ottima la gara di Gennaro Ferrara al 1° Slalom dei Saraceni con il primo posto di classe.

Un fine settimana, quello dal 7 all'8 agosto, segnato da successi e grandi riconferme per i piloti con licenza sportiva ACI Salerno, impegnati alla 10° Salita Morano-Campotenese e al 1° Slalom dei Saraceni a Cercemaggiore (CB).

Un sorprendente Francesco Paolo Cicalese guadagna la vetta e ottiene la vittoria di gruppo e classe per la categoria RS RS 2000, al volante della Honda Civic Type R nella 10° Salita Morano Campotenese.

Bel successo anche per Annamaria Fumo che ottiene il 2° posto nella classe RSD 2.0 al volante della Mini Cooper SD F56 e conquista anche il 2° posto per il trofeo dame.

Eccellenti prestazioni per il poliziotto in servizio al Commissariato di Sarno: Giovanni Loffredo che vince nella Racing Start Plus Cup 1 al volante della Peugeot 308 TCR.

Non si smentisce Carmine Tancredi che con la sua fidata Ford Cosworth conferma la leadership sia di gara che di campionato vincendo nella categoria E1 +3000.

Successo condiviso con la straordinaria gara di Rosario Iaquinta che, al volante della Lamborghini Huracan arpiona, per la seconda volta di seguito, la vittoria nella categoria GT GT Super Cup
Ancora risultati eccellenti arrovano all'Automobile Club Salerno con la vittoria per Gabriele Mauro nella classe GT Cup al volante della Porche GT3 997, il secondo posto di categoria RS Plus RST B1.6 Plus per Vito Tagliente che si distingue per le ottime prestazioni in gara al volante della Peugeot 308 e si conferma leader in campionato.

Angelo Marino continua il suo apprendistato alla guida dell'Osella PA 30 Zytek nella E2SC 3000 e si conferma al 7° posto nella classifica assoluta.

Per le bicilindriche nella cronoscalata calabra un ottimo risultato per Angelo Matteo Medaglia che al volante della Fiat 500 guadagna il 5° posto di classe nella categoria 700/GR5.

Prestazione brillante anche per Michele Immediato che nella Prod-1600 ottiene il 3° posto di classe alla guida della Peugeot 105 S16.

Ritorna tra i protagonisti anche Giuseppe D'Angelo che guadagna un meritatissimo 2° posto di classe nella categoria RS E1 2000 al volante della Renault Clio.

Gara da dimenticare per Carlo Mascolo che al volante della Fiat Giannini 590 è costretto ad un ritiro già in gara 1.

Prova eccellente anche per Gennaro Ferrara; il pilota "salernitano" in gara al 1° Slalom dei Saraceni vince a Cercemaggiore la classe S3 al volante della Fiat 127, guadagnando uno straordinario 3° posto tra le auto in gara nel gruppo S.

Add a comment