Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

PREMIO SAN GENNARO DAY 2020 Domenica 27 settembre ore 21 Sagrato del Duomo di Napoli

  • Scritto da Manuela Ragucci

A0D7CE4D-8F52-458B-82FE-F87E1CD8F484Torna il Premio San Gennaro Day!!! Domenica 27 settembre ore 21 sul Sagrato del Duomo di Napoli si terrà l'ottava edizione della festa laica in onore del santo patrono di Napoli che ormai rappresenta un appuntamento autunnale imperdibile per i partenopei. Un momento di festa e spensieratezza, ma anche di riflessione e di voglia di ricominciare dopo il difficile periodo che ha colpito soprattutto il comparto spettacolo.
La manifestazione la cui direzione artistica è curata da Gianni Simioli, ideatore e mattatore della kermesse prodotta dalla Jesce Sole capitanata da Fiorita Nardi, ed è sostenuta dall'Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli e Scabec, vedrà avvicendarsi ospiti che ogni giorno rappresentano la parte positiva e produttiva della città di Napoli e che, in qualche modo, rappresentano un miracolo terreno ognuna nel proprio settore.
Un cast come sempre variegato che vedrà avvicendarsi sul palco allestito come sempre sul sagrato del Duomo, al cospetto del santo patrono, tanti personaggi che grazie al proprio operato riceveranno la statuetta San Gennaro Day 2020 griffata dai Fratelli Scuotto. Ecco i premiati di questa edizione:
Lapo Elkann; Gigi D'Alessio; Marisa Laurito; Stefano De Martino; la chef Rosanna Marziale; il Professore Paolo Ascierto; Enzo Chiummariello; Marcello Colasurdo; Alberto Dandolo; Alessio Forgione. Per la sezione Arte: Luigi Masecchia. Per l'imprenditoria ci saranno: Francesco Andoli (Premio Padolino),Mario e Diego Buonomo titolari di Kaory Donna e Caban; Sartoria Isaia.
"Onorare le eccellenze che si sono distinte in vari settori, dall'imprenditoria alla musica, dal teatro al cinema, dalla scienza alla letteratura – afferma il direttore artistico Gianni Simioli- mai come quest'anno è il miglior modo per ricominciare a sperare in un futuro più roseo. Un'edizione questa più intima nel rispetto delle normative anti Covid, ma che non penalizzerà lo spettacolo e la festa".

Add a comment

GEP DOMENICA 27 ore 10-14 IL PATRIMONIO LIBRARIO TRA CONOSCENZA E SUGGESTIONI apertura straordinaria museale

  • Scritto da BN

Hamilton Campi flegrei s.q.XIL10In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2020 (European Heritage Days) la Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli riprende anche le attività di promozione culturale e di valorizzazione dei fondi posseduto ) e propone domenica 27 settembre ( ore 10-14) un'apertura straordinaria per far conoscere ad un pubblico più ampio il patrimonio librario della biblioteca e far ammirare le monumentali sale che ospitano la biblioteca. In particolare si potranno visitare il maestoso Salone di Lettura con decorazioni in stucco ed oro e le storiche sale splendidamente affrescate, destinate dai Borbone a Saloni delle feste, e si potranno ammirare gli allestimenti originali riportati nelle immagini di splendidi manoscritti acquerellati .

Nello spirito dell'edizione 2020 delle Giornate Europee del Patrimonio dedicate alla formazione promossa attraverso il patrimonio culturale il percorso di visita conduce i visitatori tra storia e memoria attraverso una narrazione il cui filo conduttore sono preziosi manoscritti, autografi, pregiate incisioni, codici di straordinaria fattura. In Sala Rari saranno esposti testi rari significativi della rilevanza del ricco patrimonio conservato nella biblioteca napoletana. Un tuffo nella Storia di Napoli , nella sua cultura ed iconografia . Ai testi originali saranno affiancate le riproduzioni anastatiche di alcuni dei manoscritti , cartine geografiche, incisioni e litografie che i visitatori potranno sfogliare per conoscere e vivere l'emozione che le opere antiche ci tramandano nel presente .

Il percorso di visita prende il via dalla monumentale opera seicentesca, dal rilevante valore scientifico, del noto cartografo Mario Cartaro realizzata in collaborazione con Antonio Stigliola famoso erudito e scienziato nolano, con le splendide immagini del Regno di Napoli. Si prosegue attraverso le strade e le Vedute della Napoli del seicento nelle perfette incisioni di Cassiano de Silva, per poi addentrarsi nella vita popolare a Napoli nell'ottocento raffigurata dal pittore svedese Carlo Lindström , con splendidi disegni che riprendono i costumi tradizionali del popolo napoletano e alcune scene di vita popolare.

Le suggestive immagini del diplomatico e vulcanologo britannico sir William Douglas Hamilton alla la fine del XVIII secolo, ambasciatore inglese presso la corte di Napoli dove assistette alle eruzioni del Vesuvio del 1777 e del 1779, ci preparano a vivere l'emozione di affacciarsi dalle terrazze prospicienti il mare, con vista mozzafiato sul golfo di Napoli dominato dal Vesuvio.

Add a comment

FILM, PREGHIERA E UN DOLCE PER ONORARE IL GIUDICE LIVATINO

  • Scritto da Press

30D05EAB-75A0-4458-8CA3-431DF4988678Lunedì 21 Settembre 2020, alle ore 17,00 nei locali di Palazzo Platamone, (Palazzo della Cultura), di via Vittorio Emanuele n°121, Catania, l'Associazione "Giustizia e Pace", nella persona del presidente Ugo Tomaselli e del vice presidente Salvo Troina, onorerà la figura del giudice Rosario Angelo Livatino, con la proiezione del film a lui dedicato, intitolato "Sub tutela Dei, il giudice beato", per la regia di Francesco Millonzi.
A moderare i lavori Carmen Privitera, scrittrice e presidente di "Ideali di Giustizia e Verità A.P.S." associazione dedicata a Sant'Agata, eroina della patria, ispirata ai principi dei magistrati Chinnici, Falcone e Borsellino.
Dopo la lettura della "preghiera Livatino" recitata da Padre Tommaso Gaudio, che impartirà la benedizione ai presenti, seguirà la proiezione di immagini sul giudice, nell'anniversario della sua morte, che anticipano il messaggio di pace, onorato da un brano musicale, interpretato dal tenore Piero Di Paola.
La conferenza stampa vedrà la presentazione di un nuovo elaborato di Carmen Privitera, intitolato "Eroe di santità, figlio di sacrificio ed amore", anticipazione della beatificazione di un uomo che ha segnato la storia e le vite di tutti. «Il passato non va dimenticato – commenta Carmen Privitera - consolida il nostro essere nel bene e nel male e, attraverso l'esperienza dolorosa, comprendiamo il senso di tutte le cose, per cui la nostra vita diviene dignitosa e meritevole, anche quando viene recisa prematuramente».
I vari relatori toccheranno passi storici della vita del giudice, facendo comprendere al pubblico parti del film che evidenziano il degrado sociale e indicano una sola via: la giustizia.
Relatori saranno Nunzio Sarpietro, presidente Gip Catania, il giudice Marisa Acagnino, il vice prefetto Rosaria Giuffrè, l'ex procuratore generale Vittorio Fontana, l'ex procuratore Michelangelo Patanè e la giornalista Lella Battiato Majorana.
«La nostra associazione – commentano Ugo Tomaselli e Salvo Troina - è nata per portare avanti valori solidi, come la giustizia. Noi crediamo nella pace e nella solidarietà e Livatino ha dato la vita per valori come questi. Per questo cerchiamo di seguire un percorso già segnato che si chiama coraggio, che dà merito a tutti i soci che partecipano al sociale. Livatino non è solo un combattente che ha dato la vita: è un uomo che nel coraggio forgia la sua identità. Lui è un esempio da seguire, da imitare per chi crede, per chi spera che lo stato possa superare questo periodo di caos, per chi sa che la spiritualità dell'essere è una grande forza che ci spinge ad amare ed aiutare gli altri non con poco sacrificio».
Dopo la proiezione Giovanni Magrì chiuderà l'evento-conferenza con un invito alla condivisione dei valori imprescindibili e condivisi quali quello della legalità, della giustizia e dell'onestà, mentre gli chef di cucina e pasticceria Natale Spolverino, Dino Catalano e Bruno Di Guardo, dell'Associazione Ristoworld Italy, doneranno ad Ugo Tomaselli il "Dolce Livatino", così chiamato in ricordo del giudice.
Un piccolo pensiero da portare via e gustare nelle proprie case nel segno dei sapori, profumi e valori di Sicilia.

Add a comment

“Gusto Italia in tour” arriva in Basilicata A Potenza, dal 24 al 27 settembre, la nona tappa

  • Scritto da Rosmarino news

2A674969-DBCC-4739-9E51-91F797BE3D1CDopo il tour estivo nelle località di mare più belle della Campania, "Gusto Italia in tour" giunge in Basilicata, nel centro storico di Potenza.
Il villaggio del gusto itinerante, organizzato e promosso dall'Associazione Italia Eventi e da Tanagro Legno Idea, in collaborazione con i comuni ospitanti, continua a lavorare sull'obiettivo di promuovere prodotti tipici e a denominazione ed artigianato d'autore.
Da giovedì 24 e fino a domenica 27 settembre, sarà possibile fare una spesa consapevole, a contatto con produttori ed artigiani, nonché assistere ai "Laboratori del gusto", proprio nel capoluogo lucano tra Piazza Mario Pagano e Piazza Prefettura.
"Raggiungiamo la Lucania con entusiasmo, essere presenti nelle grandi città del nostro straordinario Sud Italia è un vanto ed un orgoglio. In questo tour stiamo scoprendo un sottobosco di piccole aziende che sorreggono davvero il nostro Made in Italy e amiamo proporle a chi viene a passeggiare all'interno del nostro villaggio, concepito partendo dalle misure di sicurezza anti Covid", spiega Giuseppe Lupo di Italia Eventi.
Aperto tutti i giorni e ad ingresso gratuito, da giovedì a domenica - a partire dalle ore 10 alle ore 24 - l'iniziativa permette un viaggio virtuale attraverso sei regioni del centro sud Italia.

Add a comment

A CASA VERGA ARRIVA “PROVVIDENZA” IL DOLCE CREATO DALLO CHEF ANDREA FINOCCHIARO

  • Scritto da Press

91AC1F95-A771-428F-A446-940CED59270EDopo il grande successo della presentazione ufficiale del "Dolce Provvidenza" realizzato dallo chef Andrea Finocchiaro e dedicato all'opera dei Malavoglia di Giovanni Verga, avvenuto a settembre 2019 presso Palazzo degli Elefanti, in una cornice istituzionale di grande prestigio, adesso è la volta di un ulteriore passo in avanti in questa opera di valorizzazione del patrimonio immateriale culturale enogastronomico siciliano. L'evento ha ricevuto il patrocinio del Comune di Catania, della Regione Sicilia e dell'Assemblea Regionale Siciliana.
Domani, sabato 19 settembre alle ore 11.00, presso la Casa Museo di Giovanni Verga sita in via Sant'Anna nel cuore di Catania lo chef Andrea Finocchiaro, fondatore dell'associazione di cucina e turismo Ristoworld Italy, consegnerà la ricetta del dolce e collocherà, in esposizione permanente, la copia della torta realizzata in porcellana fredda da Agata Consoli, pluripremiata campionessa di cake design.
I lavori, moderati da Marcello Proietto di Silvestro, presidente di Ristoworld, saranno impreziositi anche da un filmato che racconta il "dietro le quinte" della realizzazione del dolce.
Interverranno, tra gli altri, Gioconda Lamagna, direttore dei parchi archeologici di Catania e della Valle dell'Aci, Giovanni Laudani, dirigente dell'ufficio Progettazione e valorizzazione dei siti dipendenti e restauri (che si occupa, dunque, anche della casa museo Giovanni Verga), Santa Sorbello, (Casa Verga), rappresentanti istituzionali regionali e comunali e il consiglio direttivo dell'associazione di valorizzazione del Made in Italy. Ospite graditissima anche Carla Verga discendente dello scrittore, che già in precedenza aveva avuto parole di grande ammirazione per lo chef Andrea Finocchiaro che ha voluto, con questa iniziativa, sottolineare l'importanza di Verga nel panorama culturale nazionale.

Add a comment