Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Quando il rock e la chitarra "diventano le spade della vita": Gianluca THE gUlp! Di Bonito

  • Scritto da Rosalia Gigliano

12359850 1663960303876807 7229802324379319321 nLa musica ed il rock entrano in modo preponderante nell'animo di ogni singolo individuo che si avvicina a questo genere musicale: e questo, è anche il caso di Gianluca Di Bonito, musicista di Pozzuoli, con la passione per il rock e per la sua chitarra: "La chitarra diventa una spada" – come ama lui stesso definire la sua "compagna di viaggi musicali".


Cantautore flegreo, classe 1973, dalla fine degli anni '90 entra nell'ottica di "voler scrivere canzoni di suo pugno", passando da semplice musicista a vero e proprio cantautore. Ma sarà solo dal 2008 che la scena musicale si accorge di lui, del suo talento ed un nuovo percorso gli apre la strada e le porte verso il cantautorato.

Dal 2009 ad oggi ha pubblicato demo quali:
Inganni Piaceri e Storie Sospese (2009/2014)
THE gULP! Live @ Goodfellas (2013)
Una Storia Da Inventare (2014)
dibonito_g Edit 2015 (2015)
D-vErSi (2016)

Le sue canzoni hanno sempre un carattere forte, un lato patriottico, una visione sentimentale. Il Gialnluca THE gUlp! è il tipo di "Se chiami non rispondo, oggi resto chiuso in casa, a farmi compagnia ci sono io con me e mi basto, e voglio sprofondare dentro i cazzi miei",
è colui che "Sono come sono, non mi piegheranno mai. Sono come sono, proprio come voglio io. Non cambio idea, non cambio mai. Non cambio idea, non cambio",
è l'amore per la sua patria di "L'Italia se ne sta seduta, l'Italia confusa se ne sta ad aspettare. L'Italia con le sue tradizioni, pizza, amore e pallone e mille contraddizioni"
solo per citare alcune delle frasi tratte dalle sue ultimissime canzoni.

Ma facciamo quattro chiacchiere con il nostro cantautore, per capire come nasce questa sua passione e cosa vuol raccontarci attraverso le sue canzoni.

Chi è Gianluca THE gULP! Di Bonito?
Sono un grande appassionato della vita, amo stare all'aria aperta e credo fermamente in Dio. La prova della sua esistenza è la musica stessa e suonare e cantare è una vera e propria preghiera.

Da dove nasce l'amore per la musica?
Da bambino ho sempre avuto un'attrattiva verso la musica in tutte le sue forme. In casa avevo la fortuna di far girare sul piatto il disco dei Pink Floyd, Animals, non sapevo nemmeno chi fossero ma quella musica mi ipnotizzava. La chitarra l'ho scoperta all'età di 15 o 16 anni. Suonare con la passione è una vocazione,

E perché hai scelto la strada del "cantautore"?
Non è una scelta, scrivere canzoni è qualcosa che hai dentro. Mi annoia essere soltanto un esecutore, voglio in qualche modo lasciare un ricordo di me.

Qual è il tuo "pubblico ideale"?
Un pubblico che riesce ad apprezzare il mio modo di fare ironia e che non si aspetta un giocoliere dello strumento.

La fonte d'ispirazione delle tue musiche e, ovviamente, dei tuoi testi?
A volte basta una frase o un giro di accordi ad ispirarmi. Mi piace anche pensare che le canzoni esistono di per se nell'aria e che noi siamo dei recettori, chi è più predisposto viene scelto dalla canzone stessa per potersi manifestare. Anche la quotidianità è fonte di ispirazione ovviamente.

Un consiglio, nonchè un "appello" a tutti i giovani e non che vogliono ascoltare la tua musica, ed un augurio che ti fai per il tuo futuro, musicale e non

Alle ultime domande ti rispondo con due mie canzoni:
Un consiglio, nonché un"appello" a tutti i giovani che vogliono ascoltare la tua musica.
"...non ho riposte a tutto ma sono più sereno"...

Un augurio che ti fai per il tuo futuro, musicale e non
..."brindo alla vita, è un atto d'amore però, che male c'è a volersi bene un po'.