Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Napoli, rigenerata l’ex scuola di Ponticelli: il 4 luglio si inaugurano gli spazi sportivi del progetto SCINN

  • Scritto da Alessandro Bottone

SCINN rigenerazione spazi Ponticelli Napoli 3Si inaugurano lunedì 4 luglio 2022, alle 11:30, gli spazi rigenerati a Ponticelli, quartiere della zona orientale di Napoli, grazie a SCINN, progetto dell'associazione NEA Napoli Europa Africa sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD e promosso insieme a diverse realtà associative, alle scuole e al Comune di Napoli. La palestra dell'ex scuola di via Curzio Malaparte è tornata agibile grazie ai complessi lavori appena ultimati. Lo spazio torna alla collettività - con una nuova parete di arrampicata e attrezzi anche negli spazi aperti - e potrà ospitare gli sport gratuiti promossi dai partner di SCINN che ha già permesso a tantissimi bambini e adolescenti di Napoli Est di accedere gratuitamente a diverse attività sportive.

L'area sportiva dell'ex scuola di via Curzio Malaparte a Ponticelli è parte del CUBO, Cantiere UrBanO per le trasformazioni educative, 'Ciro Colonna'. Dal 2019 l'edificio è affidato con contratto di affitto dal Comune di Napoli a Maestri di Strada, l'associazione presieduta da Cesare Moreno, ed è diventato punto di aggregazione per diverse realtà del terzo settore sociale tra cui alcune della rete di SCINN. L'associazione Maestri di Strada, tra i partner del progetto, si è occupata della rigenerazione della palestra che era completamente inaccessibile: la pavimentazione era distrutta da allagamenti permanenti, i bagni e le docce ricoperte di una coltre di polvere mai rimossa in quaranta anni. È stato necessario riparare la copertura, per proteggerla dalle infiltrazioni della pioggia, e la pavimentazione che era ormai completamente sollevata. Con gli interventi sono tornati decoro e sicurezza con una pavimentazione antitrauma e i nuovi canestri. Spogliatoi e servizi igienici sono stati ristrutturati per essere a disposizione dei tanti che frequenteranno la palestra. A rendere più bello e interessante lo spazio sportivo di Ponticelli è la parete di arrampicata realizzata dall'associazione UISP Napoli, altro partner di SCINN, che sarà utilizzata per momenti di formazione per diversi giovani che potranno assicurarsi abilità e competenze utili anche nel mondo del lavoro. Bellezza e decoro sono tornati anche negli spazi aperti a ridosso della palestra dove sono intervenuti i volontari e gli attivisti delle associazioni TerradiConfine e Aste&Nodi, altri protagonisti della rete del progetto avviato nell'autunno del 2021 e nato nel corso della pandemia per pensare a come restituire momenti di socialità a giovani e famiglie insistendo sull'inclusione attraverso gli sport e le attività che coinvolgono anche persone con disabilità e di nazionalità diverse. Inoltre, la palestra e gli spazi riqualificati saranno messi a disposizione degli studenti della zona nelle cui scuole mancano spazi adeguati, spesso inagibili anche per problemi banali, e quindi sostanzialmente negati per l'attività motoria e sportiva.

La rete del SCINN - con capofila l'associazione NEA Napoli Europa Africa e partner le associazioni Nuova Polisportiva Ponticelli, Maestri di Strada, Arci Movie Napoli, AP Partenope Rugby, Aste&Nodi, UISP Napoli, Terra di Confine, il Comune di Napoli, gli istituti comprensivi Russo-Solimena e Marino Santa Rosa e l'istituto scolastico superiore Don Milani - ha animato i quartieri Ponticelli, Barra e San Giovanni a Teduccio con diverse attività sportive, corsi di formazione, laboratori nelle scuole e altre opportunità rivolte a giovani e famiglie di Napoli Est. Dal settembre 2022 saranno avviati altri corsi di attività sportive completamente gratuite che includono la visita sportiva e l'assicurazione per i partecipanti. 

«Si entra nel vivo di questo bel progetto che restituirà ai ragazzi di Ponticelli alcuni spazi, per incontrarsi e crescere insieme, ma soprattutto darà loro la possibilità, importantissima, di fare sport. - dichiara Carlo Borgomeo, Presidente della Fondazione CON IL SUD - L'attività sportiva è un potente strumento non solo di coesione sociale, ma anche di legalità. Lo sport è aggregazione, è integrazione e sicuramente è sinonimo di salute, ma è anche uno degli strumenti più efficaci attraverso i quali i nostri ragazzi imparano il rispetto delle regole e degli altri, la bellezza di impegnarsi per ottenere qualcosa di bello o di collaborare per raggiungere insieme un obiettivo comune. Da oggi questi spazi - recuperati, rigenerati e restituiti alla comunità - garantiranno ai ragazzi di Ponticelli la possibilità di godere di tutto questo!».

«Grazie alla Fondazione CON IL SUD e all'impegno di tutta la rete abbiamo restituito ai bambini, ai giovani e alle famiglie della zona orientale di Napoli un luogo dove fare sport in sicurezza, creare relazioni e alternative alla strada», spiega Annarita Cardarelli dell'associazione NEA Napoli Europa Africa, referente del progetto SCINN, che insiste: «Nei prossimi mesi partiremo con tante attività sportive gratuite che si svolgeranno nel Centro Polifunzionale Ciro Colonna e che andranno ad aggiungersi a quelle già svolte in altri luoghi del quartiere, come la palestra dell'istituto comprensivo Marino-Santa Rosa, il campetto di una chiesa di Ponticelli e il campetto di rugby dell'istituto comprensivo Russo-Solimena di Barra».

«La palestra dell'edificio ex scolastico Marino-Santa Rosa era il luogo più degradato dell'intera struttura. Oggi rappresenta la prima delle dodici aree in cui è stata frazionata la scuola ad essere completa in ogni sua parte e disponibile all'uso educativo dei giovani. E rappresenta il primo frutto di una collaborazione tra molte associazioni», afferma Cesare Moreno, presidente dell'associazione Maestri di Strada, che spiega: «A scuola si va con il corpo e la prima cura dovrebbe essere questa: alimentazione, pulizia, movimento. Questa palestra rappresenta per centinaia di giovani allievi del territorio la possibilità di svolgere attività fisica quotidiana. La cura del corpo è una attività fondante per qualsiasi percorso di recupero e finora Maestri di Strada non ha potuto svolgerla per mancanza assoluta di spazi. Da oggi speriamo di poter rimettere i progetti dei Maestri di Strada con i piedi a terra».

Add a comment

Raffaele Cars è il primo vincitore del Tennis Writing

  • Scritto da Mimmo Caiazza

9dc-01mILo scrittore giuglianese Raffaele Cars è il vincitore della prima edizione del Tennis Writing, il concorso di scrittura organizzato in occasione del Milano ATP Challenger.

Partiti in 100 scrittori, Raffaele, residente a Giugliano, è riuscito a vincere il concorso grazie a un racconto molto apprezzato, "Era solo la vita" che vede come protagonisti Foster e Mya, due palline da tennis che si innamorano e cercano la fuga insieme.

Add a comment Leggi tutto: Raffaele Cars è il primo vincitore del Tennis Writing

Al Pizza Village Napoli Nathan Myhrvold socio storico di Bill Gates

  • Scritto da Fabrizio Kühne

Napoli Pizza Village 2019Pizza e non solo, il Pizza Village Napoli è sempre più un evento contenitore di intrattenimento, di convegni tematici, di promozione territoriale, di riconoscimenti d'identità della nostra regione e soprattutto, da questa decima edizione, promotore di cultura e d'incontri internazionali. Tra gli appuntamenti imprescindibili quello previsto lunedì 20 giugno con l'arrivo sul Lungomare, sede della kermesse, di Nathan Myhrvold, fondatore di Modernist Cuisine e socio storico di Bill Gates.

Per la prima volta in Italia al Pizza Village si svolgerà la presentazione dell'enciclopedico Modernist Pizza che rende omaggio al cibo più conosciuto e amato al mondo. Con tre volumi, più un libro di ricette per l'incredibile numero di 1700 pagine complessive, Modernist Pizza è un libro imprescindibile per tutti gli appassionati della pizza, professionisti e non, minuziosamente progettato e redatto dal team di Modernist Cuisine, fondato da Nathan Myhrvold. A condurre l'incontro con il socio storico di Bill Gates, il 20 giugno alle ore 18, sarà il giornalista Luciano Pignataro. Ospiti: Nathan Myhrvold, Antimo Caputo, Enzo Coccia, Alessandro Condurro, Alfonso Iaccarino.

Ma tra i numerosi eventi in programma anche la 19esima edizione, il 20 e 21, del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo - Trofeo Caputo; il convegno scientifico La pizza tra scienza e mito (21 giugno) del professor Paolo Calabrò; l'appuntamento del 23 giugno per la promozione del Turismo della Campania, a cura della Agenzia Regionale, con ospiti: Felice Casucci, Assessore al Turismo Regione Campania e Luigi Raia, Direttore Generale Agenzia Regionale Turismo Campania. E la stessa sera la prima edizione del Campionato della Pizza Fatta in casa, a cura di Rossopomodoro e Mulino Caputo per Pizza Village.

Pizza Village avrà poi, nella sede dell'area hospitality, allestita alla Rotonda Diaz, numerosi convegni ed appuntamenti di ogni tipo. Mentre l'area denominata Terrazza Pizza Tales, progetto ideato da Oramata Grandi Eventi in collaborazione con Malvarosa di Rossella Guarracino, racconterà ogni sera il mondo della pizza, ma non solo. Sport, moda, bellezza, arte e passioni sono i temi che pizzaioli, giornalisti, stakeholder e chef affronteranno sorseggiando calici di vino, in appuntamenti d'Autore. Appuntamento fisso ogni giorno, invece, per i bimbi l'area Pizza Kids, uno spazio di laboratori ludico-didattici riservati ai più piccini e curato del Maestro Ernesto Fico per Pizza Village. I bimbi potranno cimentarsi in prove di pizza e apprendere la storia del cibo partenopeo più noto al mondo. Iniziative di Coldiretti completeranno il programma degli incontri.

La manifestazione nella giornata conclusiva, domenica 26 in area ospitalità alla Rotonda Diaz, presenterà un Gran Gala Moda a cura di Roberto Jannelli con la sfilata dello stilista Gabriele Bonomo Alta Moda ed abiti da sposa.

L'evento si svolge con il supporto del Title Sponsor Mulino Caputo; del Main Sponsor Coca-Cola; dei Top Sponsor: Peroni Nastro Azzurro, Latteria Sorrentina e Carta Wow; degli Official Sponsor: Algida, Glo, Olearia Clemente, Ooni Forni, Friol, Ciao il Pomodoro di Napoli, Caffè Kenon, Toyota Gruppo Center Funari; Main Partner: Rossopomodoro, United Airlines, FlyDubai e Turkish Airlines; Official Media Partner: RTL 102.5.

Add a comment

Pizza Village supera le attese - Briatore invitato a partecipare

  • Scritto da Fabrizio Kühne

Folla Pizza VillageDopo il primo weekend della manifestazione Pizza Village Napoli, in corso sul lungomare partenopeo sino a domenica 26, i risultati premiano il lavoro degli organizzatori di Oramata Grandi Eventi. Sono da record le presenze registrate nelle prime giornate dell'evento che superano, a confronto con le edizioni precedenti, i numeri delle pizze sfornate e la partecipazione di stranieri.

"Possiamo essere soddisfatti - conferma Alessandro Marinacci, ceo di Oramata Grandi Eventi che produce ed organizza la manifestazione -. A parte la giornata inaugurale, che è stata compromessa da una forte pioggia nelle prime ore, poi il trend è stato costantemente in crescita. I numeri sono superiori a quelli registrati nel 2018 e 2019, le nostre due ultime edizioni, quando si è superato il milione di presenze. Ma quello che ci conforta maggiormente è la presenza di stranieri. Il processo di Internazionalizzazione del nostro format sta raccogliendo i suoi frutti tanto da essere inseriti nei pacchetti che i tour operator offrono agli stranieri che arrivano nella nostra regione".

Dunque neanche la polemica innescata in questi giorni dal noto imprenditore Flavio Briatore, sulla dubbia qualità dei prodotti e costi della pizza partenopea, ha scalfito la pizza Margherita napoletana, sempre più icona della gastronomia campana ed italiana all'estero.

"Non credo che Briatore abbia capito cosa rappresenta la pizza per il popolo napoletano. Non è solo una pietanza ma anche una leva di marketing territoriale e simbolo di qualità della cucina partenopea, oltre che un patrimonio sociale e culturale – ha affermato l'organizzatore della kermesse Claudio Sebillo, ai microfoni della prima radio italiana RTL 102.5 -, per questo motivo ho invitato pubblicamente Flavio Briatore a venire a vivere l'atmosfera sociale e assaggiarla al Pizza Village".

Add a comment

Una Città Che Scrive, il premio letterario fondato a Casalnuovo di Napoli e dedicato a Procida Capitale, si tinge di rosa: sono donne le tre vincitrici

  • Scritto da Mimmo Caiazza

X7Nol25oCasalnuovo di Napoli. Si è tenuto nel week end scorso, venerdì 10 giungo 2022, davanti ad una sala gremita di gente, l'evento per le premiazioni della "settima edizione" del Premio Letterario Una Città Che Scrive, fondato nel 2016 a Casalnuovo di Napoli da Giovanni Nappi.

Quest'anno il concorso letterario, che ha registrato ben 712 partecipanti, è stato interamente dedicato all'Isola di Procida, Capitale Italiana della Cultura 2022, con la sezione speciale intitolata "Procida Nel Cuore".

Ecco i nomi dei 12 finalisti a cui è andato l'importante riconoscimento attraverso il premio in pubblicazione: Carmen Toscano, Salvatore Esposito, Simona Nardo, Loris Avella, Caputo Gaetano, Rodolfo Andrei, Sarah Romano, Stefano Peressini, Giuseppe Sorrentino, Gabriele Notaro, Gisella Fidelio e Sara Rispo.

I loro testi sono pubblicati nell'antologia "Procida nel Cuore", edita dall'associazione "Una Città Che...".

Il riconoscimento per la sezione scuola, che ha premiato l'istituzione scolastica che si è maggiormente lasciata coinvolgere dal concorso, è stato assegnato all'I.C. Enrico De Nicola di Casalnuovo di Napoli. I ragazzi sono stati premiati alla presenza del loro Dirigente Scolastico, Prof. Gerardo Salzillo.

Add a comment Leggi tutto: Una Città Che Scrive, il premio letterario fondato a Casalnuovo di Napoli e dedicato a Procida...