Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Gli incontri "Nel segno di Darwin"

  • Scritto da Redazione

università corso umbertoTra incontri con i pipistrelli, rocce, picconi, catastrofi e tanti racconti sulla creazione e sull'evoluzione prosegue 'Nel segno di Darwin', la rassegna organizzata dalla Federico II in collaborazione con Città della Scienza e la Stazione Zoologica 'Dohrn', nell'ambito del progetto F2 Cultura, programma culturale che l'Ateneo federiciano propone alla sua comunità, alla cittadinanza e alle scuole.

Molteplici sono le iniziative ancora in calendario e prevedono nuovi laboratori, dibattiti, conferenze e proiezioni.

 

Prossimo appuntamento nelle sedi dell'Università è domani, mercoledì 18 febbraio alle 15, al Dipartimento di Biologia, nel Campus di Monte Sant'Angelo, in via Cintia. Alessandro Volpone, dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro, parlerà di 'L'altro lato di Darwin: variazione, eredità e origine delle specie'. Sempre ma a Città della Scienza, in via Coroglio, alle 13, il geologo Luigi Cerri, della fondazione Idis, interverrà su 'La geologia ai tempi di Darwin'.

Giovedì 19 febbraio è una giornata ricca di incontri. Alle 11, il Dipartimento di Scienze Sociali, in vico Monte di Pietà, 1, propone 'I racconti dell'evoluzione tra Scienze Sociali e Scienze Naturali'. Intervengono i docenti federiciani Gianfranco Pecchinenda, Sergio Brancato e Stefano Bori. Obiettivo dell'incontro è di mettere nella giusta luce la straordinaria eredità pervenuta dalle riflessioni di uno dei più grandi pensatori che l'umanità abbia mai conosciuto, le cui feconde intuizioni non cessano, a tutt'oggi, di scatenare animati dibattiti.

Alle 11.45, nel Complesso dei Santi Marcellino e Festo, a San Marcellino, il Dipartimento di Scienze della Terra, dell'Ambiente e delle Risorse propone 'Catastrofi e documentazione geologica': quanto e perché aveva torto Darwin?'. Ne parlerà Alessandro Iannace, docente della Federico II. A seguire, alle 12.30, al professor Pasquale Raia, federiciano, è affidato l'intervento che ha per titolo 'Quo vadis evolution'. Al termine, alle 13.45, è prevista la visita guidata al Museo di Paleontologia dell'Università Federico II, che ha sede nel Complesso di San Marcellino.

Ancora giovedì, alle 13, a Città della Scienza, a Coroglio, la geologa Riccarda d'Onofrio, della Fondazione Idis, argomenterà su 'Lo studio delle piante nell'opera di Charles Darwin'.

Venerdì 20 febbraio ancora due appuntamenti di grande interesse. Alle 10 al Centro Musa dei Musei delle Scienze Agrarie dell'Orto Botanico di Portici, in via Università 100, il naturalista Francesco Petretti proporrà 'Riscopriamo Darwin con esperti e pipistrelli'. È prevista l'osservazione dal vivo di pipistrelli. Alle 12.30, invece, al Cinema Academy Astra, in via Mezzocannone, 109, a Napoli, Giuseppe Saccone, dell'Università Federico II, introduce il film 'Creation' di Jon Amiel (2009).

La manifestazione 'Nel segno di Darwin' si concluderà martedì 24 febbraio al Real Museo Mineralogico federiciano di via Mezzocannone, 8. Alle 10 Rosaria Scudiero, docente dell'Ateneo, affronterà il tema della 'Ricerca in Antartide: l'impresa dell'uomo di adattarsi agli ambienti estremi'. A seguire, alle 10.45, con Maria Rosaria Coscia, dell'Istituto di Biochimica delle Proteine del CNR di Napoli, si parlerà di 'L'evoluzione biologica in Antartide: dai batteri ai pesci'. Alle 11.30 si conclude la mattinata ed il ciclo di eventi con la proiezione del documentario 'Antartide'.