Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

A cosa serve il sottosuolo della città di Napoli?

  • Scritto da Redazione

napoli soleCom'è valutato il sottosuolo della città di Napoli?
Di questo si parlerà domani a partire dalle 16.30 presso la Basilica di San Giovanni Maggiore nel corso di un convegno organizzato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli. Partecipano: Luigi Vinci, presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli; Stefano Aversa, presidente dell'associazione Geotecnica Italiana; Alessandro Bianchi e Danilo Iervolino, rispettivamente rettore e presidente dell'Università Telematica Pegaso; Edoardo Cosenza, assessore ai Lavori Pubblici della Regione Campania. Presiede i lavori Alessandro Flora, docente della Federico II.

 

Ad entrare nel vivo dell'argomento sarà Stefano Aversa, dell'Università Parhenope che parlerà di "Il sottosuolo di Napoli: risorsa o rischio? Seguirà Antonio Santo, della Federico II, che invece tratterà dei "Fenomeni di sprofondamento naturali ed artificiali in Campania". Di "Stabilità statica e sismica di cavità antropiche nel territorio campano" parlerà Anna Scotto di Santolo, docente dell'Università Telematica Pegaso. Gianfranco Urciuoli, della Federico II, affronterà la questione degli "Interventi di mitigazione del rischio di crollo di cavità nei centri abitati". A chiudere, Gian Piero Lignola, della Federico II, tratterà del tema "Il comportamento degli aggregati in muratura in zona sismica", e Lucio Amato, TecnoIn spa, dei "Sistemi di monitoraggio: early warning systems".