Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Marigliano: sequestrata raffineria abusiva di gasolio

  • Scritto da Redazione

finanzaSequestrata raffineria abusiva.
I finanzieri del Comando provinciale di Napoli hanno arrestato cinque persone per contrabbando di prodotti petroliferi e sequestrato un capannone industriale all'interno del quale era stata allestita una vera e propria raffineria clandestina con ben 17.000 litri di gasolio illecitamente importato.

 

A condurre i finanzieri della Compagnia di Nola e di Casalnuovo di Napoli sulle tracce della raffineria clandestina, l'anomalo flusso di camion ed automezzi all'interno di un opificio nella zona industriale di Nola-Marigliano che, dall'esterno, risultava essere una semplice vetreria industriale. Le attività di sequestro, condotte a carico di quattro cittadini italiani ed un bulgaro, hanno permesso di scoprire, oltre ai 17.000 litri di prodotto petrolifero, provento di illecita importazione, anche delle apparecchiature necessarie a miscelare e raffinare i prodotti petroliferi.

I militari hanno trovato anche una cisterna utilizzata dai contrabbandieri per effettuare delle vere e proprie "consegne a domicilio" per i clienti più esigenti. Il prodotto petrolifero commercializzato dagli arrestati, il cui valore si attesta sui 20.000 euro, oltre ad essere di scarsa qualità e non rispondente alla normativa nazionale è risultato essere potenzialmente pericoloso in quanto generato attraverso miscelazioni di sostanze dannose per la meccanica degli automezzi.