Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

La periferia Est in marcia contro l'abbandono il 16 maggio

  • Scritto da Rosalia Gigliano

60111074 10156391018669103 301209642766172160 nNapoli Est scende in piazza per dire NO all'abbandono dei suoi territori da parte dello stato e delle istituzioni.
Dopo i tragici fatti di qualche mese fa, avvenuti nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, nelle immediate vicinanze della scuola "Vittorino da Feltre", dove è stato ucciso un pregiudicato sotto gli occhi atterriti del nipotino, il quartiere ha deciso di far sentire la sua voce.

 

Troppe volte la periferia est è stata lasciata a se stessa dalle istituzioni e, in questa occasione (e per il secondo anno consecutivo), è stato organizzata per giovedi 16 maggio, la seconda Marcia IO NON CI STO, ma stavolta con sottotitolo "...all'abbandono".

Una marcia che vedrà scendere in piazza in primis ragazzi e bambini insieme alle loro scuole e alle loro famiglie: sono loro il centro di questa periferia, sono loro la parte sana e buona di questa zona che dice il suo NO alle faide di camorra, alle stese e alle lotte fra clan. Accanto a loro, le istituzioni della Sesta Municipalità, le associazioni, le parrocchie e tutti quelli che, anche dalle zone limitrofe, vorranno aggregarsi.

Una vera e propria marcia popolare organizzata dall'associazione Napoli ZETA - Zona Est Tavolo Aperto che partirà proprio da San Giovanni a Teduccio (precisamente da Vico II Villa) alle ore 10 di giovedi 16 maggio e percorrerà le vie del quartiere.

Contro l'abbandono delle periferie, scendere in piazza e far sentire la propria sana voce è l'unico modo.