Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Cercola, dal campanile musica e preghiera

  • Scritto da Giancarlo Piccolo

foto parrocchiaA causa della quarantena imposta dal Governo per l'epidemia di Coronavirus, le chiese rimarranno chiuse durante la Settimana Santa. Non sarà possibile, dunque, partecipare alle solenni celebrazioni del Giovedì e del Venerdì Santo, e neanche alla Veglia Pasquale. Ma i parroci non sono pronti ad abbandonare il proprio gregge e, a Cercola, in provincia di Napoli, la Parrocchia "Immacolata e Sant'Antonio" ha trovato un modo del tutto particolare per allietare la giornata dei propri fedeli.

 

Dal campanile dell'antico edificio di culto, infatti, si diffonde musica e preghiera, e immancabili sono i chiari messaggi di incoraggiamento del parroco Biagio Miranda che, vicino alla sofferenza dei propri fedeli, combatte con loro la lotta al terribile virus.

«Sono entusiasta di questa idea, è un modo per stare tutti insieme» dichiara il pastore della comunità parrocchiale «Dobbiamo avvertire lo sguardo di Gesù su ciascuno di noi. Nonostante le sofferenze nel mondo, Gesù è con noi. Non bisogna mai dimenticarlo. Non bisogna cedere allo sconforto perché Gesù è la luce che ci allontana dalle tenebre. Il virus non ci deve chiudere gli occhi ma ci deve stringere di più a Cristo per essere pronti a gioire con Lui».

L'iniziativa viene guidata dai giovani della Parrocchia che si impegnano, anche attraverso i social, a portare Cristo nelle case dei tanti fedeli connessi con il proprio smartphone. La Parrocchia, che è anche l'ex Cappella dei Principi Filangieri di Napoli, luogo di nascita e di battesimo del grande giurista Gaetano Filangieri, si impegna dunque non solo a valorizzare l'immenso patrimonio storico-artistico in essa contenuto, ma anche a fornire un più vivo e sincero incontro con Gesù puntando su ogni mezzo disposizione.