Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Napoli, al Vomero autobus di linea bloccato dalle auto in seconda fila - Nel quartiere collinare partenopeo nasce la viabilità "fai da te"

  • Scritto da Gennaro Capodanno

Vomero autobus bloccato allincrocio tra via Cimarosa e via Luca Giordano

" In questi giorni che precedono la domenica di Pasqua, nonostante le limitazioni determinate dalla zona rossa, il traffico al Vomero, quartiere collinare partenopeo, non accenna a diminuire ma si mantiene sui consueti standard elevati – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Complice anche le belle giornate, con temperature quasi estive, in alcuni nodi fondamentali, come in piazza degli Artisti e lungo il perimetro tra via S. Gennaro ad Antignano, via Merliani e via Stanzione, il traffico è tornato a farla da padrone con autovetture costrette a procedere a passo d'uomo ".

" I vigili urbani in servizio per strada appaiono decisamente insufficienti e per lo più presenti solo in alcune aree circoscritte, come in piazza Vanvitelli – puntualizza Capodanno -. Lo shopping al Vomero continua a richiamare tantissime persone, molte delle quali raggiungono il quartiere con le proprie autovetture, parcheggiando dove è possibile, sovente in seconda fila, vista la mancanza di aree pubbliche per il parcheggio, andando ancor più a congestionare la già caotica situazione ".

" Sono state proprio le autovetture parcheggiate in seconda fila che stamattina hanno bloccato, all'incrocio tra via Cimarosa e via Luca Giordano, un autobus di linea che proveniente dalla prima strada non è riuscito a immettersi nella seconda. Solo, dopo diversi minuti, presumibilmente richiamati dallo strombazzamento dei clacson delle autovetture che erano rimaste bloccate dietro all'automezzo pubblico, finalmente sono ricomparsi i possessori dei veicoli in sosta vietata per rimuoverli, consentendo così che l'autobus potesse proseguire e il traffico stabilizzarsi ".

" A pochi passi - puntualizza Capodanno - si registrava la consueta situazione di caos anche lungo via Stanzione che, con l'attuale dispositivo, rappresenta l'unico asse di collegamento tra la parte alta del quartiere e la zona compresa tra via Cilea e lo stadio Collana. A questo punto, come per magia, al centro dell'incrocio di detta strada con via Merliani è spuntato all'improvviso un signore, con tanto di casacca e con una paletta bicolore, rossa e verde, il quale ha cominciato a disciplinare il traffico dando la precedenza ora agli uni ora agli altri. Una sorta di "fai da te" in materia di viabilità che rappresenta l'ennesima plastica testimonianza del grave stato di abbandono e di degrado che oramai affligge il quartiere collinare, anche in materia di traffico e viabilità".

" Delle due l'una – propone Capodanno -. O si potenzia, però con una migliore organizzazione del servizio, l'organico della locale sezione dei caschi bianchi, attrezzando, nel contempo, tutti i punti nevralgici con la presenza costante di vigili urbani o si rivede l'attuale dispositivo di traffico, rivelatosi del tutto insufficiente a risolvere i problemi di viabilità, aggravati dalla mancanza di parcheggi pubblici per i non residenti ".