Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Premio Nuove Sensibilità 2.0 - Fondo di Garanzia per le Idee 2022: Online il bando di partecipazione alla 15esima edizione

  • Scritto da Raimondo Adamo

La sala del Teatro Nuovo

E' online sul sito www.teatropubblicocampano.com il bando di partecipazione al Premio Nuove Sensibilità 2.0 - Fondo di Garanzia per le Idee 2022, che giunge al suo 15esimo anno di vita, riuscendo ad essere sempre presente al suo tempo e senza mai tradire la sua vocazione originaria.

Lo scorso anno si è trasformato in Fondo di Garanzia per le Idee, per il quale il Teatro Pubblico Campano istituisce un fondo economico che motivi e protegga la produzione e la permanenza delle idee, con l'intento di ricercare e sostenere la drammaturgia emergente nel territorio regionale.

Gli autori/autrici under 40 residenti in Campania (ultimo anno di nascita considerato valido per l'ammissione è il 1981) dovranno far pervenire le loro proposte, entro le ore 24 del 31 ottobre 2021, all'indirizzo ns2.0@teatropubblicocampano.com con oggetto 'Fondo di garanzia per le Idee 2022'.

I testi pervenuti saranno valutati e selezionati dalla commissione artistica, composta da Paolo Coletta, Marzia D'Alesio, Linda Dalisi, Isa Danieli, Emanuele D'Errico, Claudio Di Palma, Michele Mele, Valeria Parrella, che decreterà i cinque testi originali e inediti vincitori, ai quali andrà un premio economico di 5000 euro lordi.

In virtù del protocollo d'intesa sottoscritto tra il Teatro Pubblico Campano e il Teatro di Napoli - Teatro Nazionale, i cinque testi vincitori saranno proposti alla Direzione del Teatro di Napoli.

Tra questi il Direttore Roberto Andò individuerà quello maggiormente coerente con le scelte di drammaturgia operate dal Teatro di Napoli, producendone la messa in scena e programmandolo nella propria stagione.

L'istituzione del Fondo di Garanzia per le Idee per Nuove Sensibilità 2.0, sin dall'inizio, ha avuto come promotori e sostenitori convinti tutti i membri della commissione artistica, che, pur con sensibilità diverse, hanno trovato, in questo senso, motivi di convergenza e condivisione.

Le drammaturgie sono state indicate come indispensabili incubatrici di progetto e la concretezza del Fondo come strumento provvidenziale per riparare alla scarsità di prospettive economiche e creative soprattutto fra i giovani.

"In teatro – sottolinea il Direttore del Teatro Pubblico Campano Alfredo Balsamo - le idee possono attuarsi con dinamiche e modalità differenti. La drammaturgia è una delle forme primarie cui far riferimento. Nei segni della scrittura, infatti, dimorano i desideri dell'uomo e nelle invenzioni drammaturgiche è contenuta la prima speranza di teatro. Quella speranza va salvaguardata e le idee garantite".

Tutte le info e modalità di partecipazione sono disponibili online, sul sito del Teatro Pubblico Campano, alla sezione Bandi, così come i nomi dei vincitori, che saranno comunicati il prossimo 4 febbraio 2022.

Add a comment

SAVE THE FITNESS, SOSTIENI IL MONDO DEL FITNESS - L’iniziativa promossa da Alessandro Madonia per sensibilizzare le persone a sostenere le palestre diventa virale

  • Scritto da Serena Valeriani

ALESSANDRO SAVETHEFITNESSSi parte con un leitmotive su facebook e già dopo pochi click, l'iniziativa diventa virale: Save the fitness, #aiutaciaripartire.

Promossa da Alessandro Madonia, CEO di Palestre di Successo, Save the fitness è un'iniziativa a sostegno del settore fitness che da lunedì 24 maggio, riparte con la riapertura dei centri fitness.

In centinaia i profili facebook hanno modificato la propria immagine del profilo con il motivo "Save the fitness", per mostrare la propria vicinanza e dare la carica ad un settore fortemente danneggiato dalla pandemia che ora più che mai, va sostenuto per poter riaccendere i motori e riaprire le porte ai propri clienti.

Save the fitness questa volta non vuole essere un appello agli addetti ai lavori, ma una richiesta di aiuto rivolta a tutti gli italiani:

"Il fitness genera salute, prevenzione, rafforza il sistema immunitario e non può più essere un'attività accessoria per nessuno, deve entrare a far parte nello stile di vita di tutti – dice Alessandro Madonia, CEO di Palestre di Successo - Aiutando il settore fitness aiutiamo noi stessi. Perché la nostra salute e la prevenzione devono essere messi al primo posto sempre, non solo quando c'è un'emergenza sanitaria o una pandemia e tutti noi dobbiamo lavorare sul nostro stile di vita. L'appello che faccio in una giornata come questa è sosteniamo tutti insieme questo nuovo inizio, perché non si tratta solo di aiutare i titolari di centri fitness, i trainer e gli operatori, ma di aiutare noi stessi e darci la possibilità di fare qualcosa per la nostra salute. Muoviamoci e salviamo il fitness, perché il fitness salverà noi!"

Add a comment

CONFESERCENTI CAMPANIA ELOGIA L'ORDINANZA DELLA REGIONE SUL WEEDDING: "IMPORTANTE LA RIPRESA DELL'ATTIVITA' DI 60MILA IMPRESE E 280MILA LAVORATORI"

  • Scritto da DGS

wedding

Confesercenti Campania accoglie con soddisfazione l'ordinanza sul wedding e sulle cerimonie emessa dalla Regione Campania. «E' anche una nostra vittoria - commenta Vincenzo Schiavo, presidente di Confesercenti Campania - avendo collaborato fattivamente per l'elaborazione di un protocollo che consente al mondo del wedding di far ripartire le migliaia di attività. Esprimiamo soddisfazione e facciamo un plauso anche alla capacità di ascolto che ha avuto la Regione Campania su questo fronte per un comparto che è rimasto fermo, isolato e sofferente per oltre un anno. Importante anche il lavoro portato avanti da Confesercenti Campania nel Modec costituito dalla Regione Campania, dal momento che i nostri sarti hanno un importante indotto dal wedding».

Un settore che muove una buona fetta dell'economia della nostra regione. «In Campania- sottolinea Schiavo-, ci sono in questo comparto circa 60mila aziende tra quelle "dirette" e "indirette", tenendo conto che la filiera legata al wedding è composta da almeno 30 attività commerciali (dai sarti per i vestiti alla aziende dei confetti, dai fiorai ai wedding events, dal noleggio delle auto ai fotografi, dalle sale per cerimonia alle aziende di bomboniere ecc....) che danno lavoro a circa 280mila lavoratori. Con questa ordinanza il settore può ripartire, con un graduale ritorno alla normalità per le attività e per la forza lavoro. Nel corso della pandemia la aziende di questo comparto hanno perso in media il 60% del fatturato, con picchi anche dell'80%, considerando lo stop di un anno e mezzo. Ed infatti - aggiunge Schiavo - il 20% delle attività, una forbice tra le 5mila e le 6mila unità, rischia di non riaprire. Questa ripresa muove anche la parte sociale della nostra regione, con la celebrazione di tanti matrimoni, rinviati nel corso della pandemia, che ora sono finalmente possibili. Basti pensare che solo in Campania, prima del Covid, venivano celebrati e organizzati 22mila matrimonio all'anno».

«La decisione del Presidente De Luca dà ossigeno a un settore fondamentale per la Moda campana. Senza la ripartenza del wedding gli stilisti, gli artigiani e tutte le maestranze del comparto non possono tornare a lavorare a pieno ritmo. È un primo passo che salutiamo con grande soddisfazione» aggiunge Lorenzo Crea componente della Camera Regionale della Moda in quota Confesercenti.

Add a comment

“One Stop Shop”: i primi due Enti Locali dell’U.C.S.A. hanno inaugurato gli sportelli comunali

  • Scritto da U.C.S.A.

One-Stop-Shop-1 1

San Gennaro Vesuviano e Palma Campania sono i primi Comuni a dotarsi degli sportelli OSS nelle loro sedi per le consulenze gratuite ai Cittadini ed Imprese del Territorio. Seguiranno le aperture di San Giuseppe Vesuviano e Striano.

Giovedì 20 maggio, i primi due sportelli di consulenza "One Stop Shop" hanno aperto, per la prima volta, le porte a cittadini e imprese nei rispettivi territori di San Gennaro Vesuviano e Palma Campania.
La mission degli sportelli attivati dall'UCSA (l'Ufficio Comune per la Sostenibilità Ambientale) è quella di offrire servizi integrati per la riqualificazione energetica e la mobilità sostenibile a cittadini e aziende, che potranno usufruire di una consulenza totalmente gratuita, sia presso gli sportelli collocati nelle sedi comunali, che, a richiesta e su appuntamento, direttamente presso le abitazioni o le imprese.

L'U.C.S.A. è l'Ufficio che coordina e pianifica molteplici attività negli ambiti energia, cambiamenti climatici e sostenibilità ambientale, a supporto dei Comuni di Striano, Palma Campania, San Giuseppe Vesuviano e San Gennaro Vesuviano, e che ha reso ora possibile l'attivazione di questi sportelli front office in àmbito energetico e ambientale.
I primi due sportelli, inaugurati alla presenza dei rappresentanti istituzionali, sono stati aperti a San Gennaro Vesuviano e a Palma Campania. A seguire, nei prossimi giorni, apriranno anche negli altri due enti aderenti all'UCSA, San Giuseppe Vesuviano e Striano. Gli orari e i giorni di apertura saranno resi noti sui siti istituzionali dei comuni e sul sito dell'UCSA (www.ucsa.eu).

Importantissima e innovativa realizzazione quella degli One Stop Shop (OSS) nei comuni dell'UCSA, dove i consulenti potranno interagire con gli utenti, cittadini ed imprese, per offrire gratuitamente servizi di informazione, suggerimenti, notizie e consulenza, su eventuali o necessarie azioni da intraprendere per il raggiungimento di una migliore efficienza energetica.
Grande soddisfazione espressa dai Primi Cittadini presenti all'inaugurazione insieme agli assessori e ai delegati nel settore ambientale dei comuni interessati.

"E' un risultato importante, l'ennesimo che questo Comune ottiene insieme ad altri: certifica ancora una volta il nostro impegno sulla sostenibilità e sulla transizione ecologica", dice il sindaco di Palma Campania, Nello Donnarumma.

Antonio Russo, sindaco di San Gennaro Vesuviano, dichiara invece: "L'obiettivo è anche quello di coinvolgere e di sensibilizzare l'intero Territorio, in modo particolare gli imprenditori, ad avere un'attenzione particolare verso l'efficientamento energetico", infine aggiunge: "un Ufficio, dedicato sinergicamente alla sostenibilità ambientale, nel nostro paese mancava e quindi oggi, con grande soddisfazione mia e di tutta l'intera Amministrazione, festeggiamo con enorme entusiasmo".

Add a comment

EMERGENZA COVID: CAOS COPRIFUOCO ALLE ORE 22 NEI RISTORANTI - CONFESERCENTI INCONTRA IL PREFETTO VALENTINI

  • Scritto da DGS

polizia municipale ristoranti

Ieri mattina, giovedì 13 maggio, il Presidente di Confesercenti Campania, Vincenzo Schiavo, è stato ricevuto in Prefettura dal Prefetto di Napoli, Marco Valentini, insieme al Presidente Fiepet/Confesercenti Napoli, Antonio Viola. Tema dell'incontro, le difficoltà nella gestione del coprifuoco alle 22 da parte delle imprese della ristorazione.

"Buonsenso e collaborazione sono indispensabili per rispettare il coprifuoco, la clientela e i sacrifici dei ristoratori. Confesercenti - commenta Vincenzo Schiavo - è per il rispetto delle regole, sempre. Comprendiamo che per le forze dell'ordine l'attenzione sia massima, essendoci in gioco la salute pubblica, ma vorremmo che non si ecceda esercitando troppa pressione sui ristoratori. E' per questo che oggi abbiamo chiesto al Prefetto maggiore tolleranza. In tal senso vorremmo fosse chiaro a tutti che diventa difficilissimo pressare oltremodo un cliente che sta finendo di cenare, mentre sta consumando un dolce o un caffè, dicendogli "devi andare via". Non si può pretendere che i ristoratori alle 22 in punto buttino i clienti fuori dai locali. E' una situazione - continua - impossibile da gestire perché il ristoratore non può inimicarsi il cliente, sua unica fonte di sostegno, specialmente in un momento di crisi profondissima come questo, ma al tempo stesso non può permettersi di pagare 400 euro di multa perché arriva il vigile zelante un minuto dopo le 22 e ti ricorda che c'è il coprifuoco"
Vincenzo Schiavo è per questo molto soddisfatto di come sia andato l'incontro con il Prefetto.

"Il dottor Marco Valentini, come sempre, non ha fatto mancare la sua attenzione alle problematiche delle imprese di Confesercenti. Ci ha garantito, infatti, che ne parlerà con i vertici delle forze dell'ordine del territorio che lui coordina. A nome di tutte le imprese legate a Confesercenti, ringrazio per lo sforzo e la collaborazione Carabinieri, Vigili Urbani, Polizia e Guardia di Finanza della città di Napoli".

Add a comment