Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Parte la Città Metropolitana: si inizia con la riduzione delle società partecipate

  • Scritto da Redazione

cittametropolitanaSi da inizio al percorso della Città Metropolitana.
"Abbiamo dovuto presentare, rispettando la scadenza del 31 marzo, il piano operativo di razionalizzazione delle società e delle partecipazioni societarie direttamente o indirettamente possedute dalla Città Metropolitana di Napoli così come previsto dalla Legge di Stabilità 2015". Ad affermarlo è il Sindaco Luigi de Magistris, all'indomani dell'approvazione della deliberazione del piano operativo delle società partecipate dell'ente di piazza Matteotti.

"Si tratta - ha aggiunto de Magistris - di un provvedimento importante, che ci consente di dare un nuovo impulso al processo di razionalizzare delle società partecipate, attraverso il mantenimento e addirittura il rilancio dei nuovi piani industriali delle società partecipate strategiche della Città Metropolitana di Napoli: parliamo, in particolare, di ARMENA, di CTP e di SA.PNA. La delibera adottata ieri, prevede, inoltre, un impegno rilevante in termini istituzionali, politici e finanziari per il teatro San Carlo, per il Mercadante e per il Trianon".

Con questo provvedimento de Magistris conferma la priorità dei servizi pubblici anche per la Città Metropolitana: rifiuti, servizi, soprattutto alle scuole e alle strade, e trasporti, con la novità assoluta di una sempre maggiore attenzione verso la cultura. Il tutto attraverso non solo il mantenimento di queste società, ma con la garanzia dei livelli occupazionali, la presentazione di nuovi piani industriali, il rilancio e il rafforzamento delle società stesse.

"E' una scelta più che mai meritoria - conclude de Magistris - in un momento storico particolare, considerando che proprio in queste ore si discute dei tagli pesantissimi che il governo sta preparando alle città metropolitane e alle province, fatto che considero gravissimo e irresponsabile per un ente appena nato, perchè riteniamo che l'interesse dei cittadini, i servizi e i diritti dei lavoratori meritino sempre la massima attenzione".

Add a comment

La nuova gaffe di Gasparri su Napoli: il web non lo perdona

  • Scritto da Redazione

2a6428hLa gaffe di Gasparri non è perdonata dal web.
Maurizio Gasparri, non nuovo a gaffe, domenica se ne è inventata un'altra delle sue, commentando con un tweet non elegantissimo la trasmissione di Lucia Annunziata "In mezz'ora": in un colpo solo, ha dato dell'analfabeta alla conduttrice, ha paragonato Raffaele Cantone a Caccamo, (caricatura partenopea inventata da Teo Teocoli) e ha chiuso con "Viva il Vesuvio".

Add a comment Leggi tutto: La nuova gaffe di Gasparri su Napoli: il web non lo perdona

Il Tar perde potere sulla Legge Severino

  • Scritto da Redazione

de magistrisPerde valore il Tar nelle decisioni sulle sospensioni degli amministratori locali.
Il Tar non ha giurisdizione sugli atti di sospensioni di amministratori locali legati alla legge Severino. Lo afferma la Procura Generale della Cassazione ritenendo fondato il ricorso proposto dall'avv. Gianluigi Pellegrino per il Movimento difesa cittadino nella vicenda del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. Le Sezioni Unite tratteranno il caso il 26 maggio. Il sostituto Pg Luigi Salvato chiede alle Sezioni Unite di dichiarare che la giurisdizione in materia è del giudice ordinario.

Add a comment

In arrivo il comitato ministeriale per le bonifiche in Campania

  • Scritto da Redazione

terra-dei-fuochiIn arrivo le nuove misure per la Terra dei Fuochi.
"Domani in un comitato interministeriale approveremo le linee guida per le bonifiche.
Abbiamo stimato in 40 mln i costi". Lo ha detto il ministro per l'Ambiente Gianluca Galletti in un incontro organizzato da Panorama a Napoli."Chiederemo - ha aggiunto - che i soldi vengano stanziati sui fondi di coesione". Al comitato interministeriale, ha spiegato Galletti, "sarà presente anche Raffaele Cantone, perché crediamo che vada tenuto alto il livello di legalità quando faremo quegli interventi".

Add a comment