Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Berlusconi da Renzi a Palazzo Chigi

  • Scritto da Redazione

silvioIl leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi è arrivato insieme a Gianni Letta a Palazzo Chigi per incontrare il premier Matteo Renzi. Al centro del faccia a faccia i nodi ancora aperti della riforma del Senato e la legge elettorale.

Boschi: "Mi auguro accelerata su riforme"
"Mi auguro proprio di sì": così il ministro Maria Elena Boschi ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano se dall'incontro Renzi-Berlusconi potesse arrivare una "accelerata" sulle riforme.

Add a comment Leggi tutto: Berlusconi da Renzi a Palazzo Chigi

Berlusconi all'attacco dei giudici

  • Scritto da Redazione

Berlusconi1"La magistratura è incontrollata, incontrollabile, irresponsabile e ha l'immunità piena". Lo ha detto Silvio Berlusconi rispondendo a una domanda del presidente del Tribunale di Napoli, Giovanna Ceppaluni. "Non riesco a capire - ha detto Berlusconi - le ragioni di queste domande". "Non c'è bisogno che le capisca", ha detto il magistrato.

"Orgoglioso" della telefonata del 2 agosto 2011 con Massimo Ponzellini, ex ad di Impregilo: è cominciata così la deposizione di Silvio Berlusconi nel processo in corso a Napoli sulle tangenti a Panama. Berlusconi ha detto che Lavitola era preoccupato per la mancata costruzione dell'ospedale promesso al governo di Panama e gli aveva chiesto di informare Impregilo che, senza quella costruzione, il governo panamense avrebbe revocato alle imprese italiane l'appalto per il raddoppio della costruzione del canale.

Berlusconi viene sentito come testimone "puro" nel processo per gli appalti nella Repubblica di Panama. Respinta l'istanza dei difensori dell'ex premier che chiedevano che venisse ascoltato come imputato in un procedimento connessoo testimone assistito. L'ex premier non ha acconsentito a essere ripreso dalle numerose telecamere presenti.

Add a comment Leggi tutto: Berlusconi all'attacco dei giudici

Il Dl Lavoro è legge

  • Scritto da Redazione

camera deputatiVia libera definitivo della Camera al decreto legge lavoro con 279, 143 contrari e solo 3 astenuti. Soddisfatto il ministro Poletti, che si dice convinto che ora "le imprese potranno assumere senza preoccupazioni". Non solo. Il premier Renzi, in serata e via tweet, spiega che il decreto serve anche a salvare imprese e lavoratori sottolineando che "senza quel decreto Electrolux oggi non avrebbe firmato" l'accordo per il salvataggio. Assi portanti del decreto legge sono le norme sui contratti a tempo e quelle sull'apprendistato. D'ora in poi, infatti, sarà possibile stipulare contratti fino a 36 mesi senza causale, vale a dire sena una ragione specifica, così come sarà possibile prorogare un contratto per cinque volte (non più otto come inizialmente previsto dal testo del governo).

Add a comment Leggi tutto: Il Dl Lavoro è legge

Per i giovani 15mila posti nella Pubblica amministrazione

  • Scritto da Redazione

matteo-renziIl governo ha dato il via libera alla riforma che, tra diverse novità, avvia il "ricambio generazionale", permettendo di "creare 15 mila posti" per i giovani. A indicare i numeri della 'staffetta' è lo stesso premier Matteo Renzi al termine del Cdm. Il "faro" è una Pubblica amministrazione che sia "più semplice e più digitale", che diventi "partner e non controparte di cittadini e imprese", sottolinea il ministro della Pa e della Semplificazione, Marianna Madia.

Nel pacchetto approvato dal Consiglio dei ministri ci sono anche le misure per la crescita, per "rilanciare competitività e investimenti", come sottolinea ancora il premier: c'è il taglio del 10% delle bollette energetiche per le Pmi e la riduzione del 50% dei diritti camerali, ossia i diritti annuali che le imprese pagano alle Camere di commercio.

Add a comment Leggi tutto: Per i giovani 15mila posti nella Pubblica amministrazione

Alfano: nessuna trattativa tra Stato e ultrà, pensiamo anche al Daspo a vita

  • Scritto da Redazione

alfano"Pensiamo anche al Daspo a vita", ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, commentando - intervistato nel programma 'L'Arena' sul Tg1' - gli incidenti di ieri per la finale di Coppa Italia a Roma. Il ministro dell'Interno ha annunciato "un giro di vite durissimo, il calcio non può essere guastato dalle belve".

"Non c'è stata nessuna trattativa tra Stato e ultrà. Non sta nè in cielo nè in terra", ha scritto inoltre su twitter il ministro dell'Interno aggiungendo che "come Stato siamo e saremo in grado garantire l'ordine pubblico".

Add a comment Leggi tutto: Alfano: nessuna trattativa tra Stato e ultrà, pensiamo anche al Daspo a vita