Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

DOPO DI NOI: COMPLETATI I LAVORI DI CASA APICELLA

  • Scritto da Rino Ferrara

Casa Apicella 4

Sono stati completati i lavori di riqualificazione e rifunzionalità dello storico Palazzo Sparano (comunemente denominata Casa Apicella) in "Casa del Dopo di Noi", ubicata tra via Carlo Santoro e Via Ragone, nell'ambito del Programma PIU Europa PO FESR Campania 2007 /2013 "Sviluppo Urbano e qualità della vita" per un importo complessivo di circa 332 mila euro.

Lo storico cinquecentesco Palazzo Sparano è destinato a diventare la nuova casa delle persone con disabilità che non possono più avere il sostegno della propria famiglia ed è stato completamente adattato alle nuove necessità con l'abbattimento delle barriere architettoniche, ascensori ed ambienti completamente adeguati alle nuove funzioni previste con comfort bioclimatico.

"Il progetto del Dopo di Noi è tra i più qualificanti della nostra amministrazione – afferma il Sindaco Servalli – ed è una concreta prospettiva per i futuro di tante famiglie che vivono la disabilità dei propri figli e che ora possono contare su chi li accoglierà quando non ci saranno più, con una assistenza qualificata. Adesso possiamo avviare tutta la fase per il bando di assegnazione a chi dovrà gestirlo".

Il palazzo è composto da due piani con una corte interna e porticati; al piano terra sono previsti il front office, gli uffici amministrativi, i laboratori, una palestra, sala per riunioni e attività teatrali, al primo piano, invece, le camere da letto, servizi attrezzati per disabili, soggiorno-cucina e un grande terrazzo che potrà essere destinato successivamente a spazio per altre attività terapeutiche.

"La riqualificazione ha purtroppo avuto diverse vicissitudini – afferma il vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici, Nunzio Senatore – che abbiamo superato e ora consegniamo una bellissima struttura che sarà un fiore all'occhiello della città, non solo per la grande opera di ristrutturazione ma anche per le funzioni che è chiamata a svolgere".

Add a comment

Cava de’ Tirreni: PagoPA, SPID e APP IO per accedere a servizi nei settori Tributi e Polizia Municipale

  • Scritto da Rino Ferrara

ABAE8162-7A5F-4A65-8D09-CD5C2EDB0B19
Il MID (Ministero per l'Innovazione Tecnologica e Digitale) ha riconosciuto al Comune di Cava de' Tirreni un primo contributo d'incentivazione di 11.800 euro per la digitalizzazione dei servizi di pagamento da parte degli utenti dei servizi comunali attraverso le piattaforme MID. ​Attraverso PagoPA, SPID, APP IO, i cittadini cavesi potranno accedere ai servizi dei settori Tributi e Polizia Municipale.

​"La possibilità dei pagamenti con PagoPA – afferma l'Assessore al Bilancio, Antonella Garofalo - si aggiunge alla piattaforma Linkmate con la quale è possibile il pagamento di Imu e Tari, oltre che consultare anche la propria posizione. E man mano saranno incrementati altri servizi on line".

​La Giunta comunale, inoltre, ha approvato anche l'adesione al network nazione di accesso gratuito ad internet "WiFi Italia", un progetto del Ministero dello Sviluppo Economico che ha come obiettivo permettere a tutti i cittadini di connettersi, gratuitamente e in modo semplice tramite l'App "wifi.italia.it" diffusa su tutto il territorio nazionale.


​Sul territorio cavese saranno installate 12 hotspot concessi gratuitamente al Comune di Cava de' Tirreni che si aggiungono al quello già attivo presso l'Ospedale cittadino Santa Maria dell'Olmo.


​"Grazie alla collaborazione dei consiglieri Eugenio Canora e Federico De Filippis – afferma l'Assessore alle Attività Produttive – l'Amministrazione Servalli continua nell'opera di innovazione tecnologica che consentirà ai cittadini un più agevole accesso ai servizi comunali ed anche una utilità al settore delle attività produttive quando finalmente finirà l'emergenza sanitaria e ci sarà la ripresa economica".

Add a comment

Aggiornamento dei dati relativi alle persone con disabilità - PROGETTO TUTTI SALVI

  • Scritto da Rino Ferrara

Cava-progetto-Tutti-Salvi-e1615910796736-696x447

Con il progetto "Tutti Salvi" è stato avviato l'aggiornamento dei dati relativi alle persone con disabilità su territorio comunale nell'ambito del Piano di Protezione Civile Comunale.

Il piano di controllo e revisione è coordinato dall'Assessore alla Protezione civile Germano Baldi, con la collaborazione del presidente dell'Osservatorio Cittadino sulla Condizione delle Persone con Disabilità, Enzo Prisco, coadiuvato dal Presidente dell'Associazione Libera-mente, Salvatore Salierno e la partecipazione della Croce Rossa Italiana di Cava de' Tirreni e l'Associazione Mani Amiche.

"Impegno e collaborazione – afferma l'Assessore alla Protezione Civile, Germano Baldi – sono alla base del progetto che vede la partecipazione dell'Osservatorio, che è un organismo del Comune, e le Associazioni più direttamente interessate, che ringrazio per la grande disponibilità che sempre dimostrano. Un lavoro importante per essere preparati nel momento del bisogno che ci auguriamo non avvenga mai".

I dati da aggiornare riguardano i documenti di identità (codice fiscale e carta di identità), documenti di invalidità certificanti la grave disabilità, certificazione Stato di Famiglia o Atto di Notorio con descrizione della composizione del nucleo familiare e l'impossibilità che uno di essi presti soccorso immediato, indirizzo dettagliato della propria residenza con indicazioni utili e riferimenti per un'immediata individuazione dell'abitazione (portone, piano, scala, con o senza ascensore), oltre ai numeri di telefono, cellulare e fisso.

L' Osservatorio Cittadino sulla Condizione delle Persone con Disabilità garantisce il supporto per l'aggiornamento dei dati che devono essere inviati via mail alla Cooperante alla disabilità Anna Ferrara, all'indirizzo osservatoriodisabilitacava@gmail.com o annaferrara82@icloud.com oppure attraverso la pagina facebook su https://www.facebook.com/OCCPDisabilità per essere poi trasferiti sul data base della Protezione Civile comunale.

Add a comment

Cava de' Tirreni: Giornata mondiale della poesia - L'iniziativa dell'Amministrazione Servalli

  • Scritto da Rino Ferrara

i versi della giara cava de tirreni

Per il terzo anno consecutivo, l'Amministrazione Servalli ha celebrato "La Giornata Mondiale della Poesia", istituita dall'Unesco nel 1999, il 21 marzo, inizio della primavera, con la pubblicazione della raccolta di poesie "I Versi della Giara".

L'iniziativa ideata da Annamaria Armenante con il coinvolgimento degli Assessori alla Cultura, Armando Lamberti e all'Istruzione Lorena Iuliano è stata curata dalla Biblioteca Comunale, con la supervisione di Filomena Avagliano e Franco Bruno Vitolo.

L'antologia dei poeti metelliani, tra i quali anche molti studenti, comprende 77 le poesie di cui 57 in italiano e 20 in lingua napoletana ed è pubblicata online sul sito istituzionale www.cittadicava.it o disponibile direttamente cliccando sul collegamento ipertestuale VERSI DELLA GIARA 2021 .

"Non uccidete la speranza! È il grido di sempre di Papa Francesco ma mai attuale come ora, in cui le ondate della pandemia e i muri che si ergono ad ogni ondata reclamano con forza l'apertura di varchi - afferma l'Assessore alla Cultura, Armando Lamberti - In questo panorama brilla di luce propria l'iniziativa del Comune di Cava di raccogliere in una giara, reale e/o ideale, i versi di poeti di ogni età, del territorio e non solo, nata tre anni fa per iniziativa della nostra sempre fantasiosa Annamaria Armenante e che io come Assessore alla Cultura ho subito raccolto con assoluto entusiasmo. Pur in un tempo molto breve la nostra giara si è radicata, ha assunto una sua continuità e "necessità" e si è anche multimedializzata, sul web, in cartaceo, in videorecitazioni. Ne sono contento e fiero e ringrazio con un abbraccio coloro che hanno contribuito e contribuiscono alla realizzazione"

Add a comment

IL COVID 19 E LE CONSEGUENZE PSICOLOGICHE

  • Scritto da Rino Ferrara

start up studio di comunitÃ

Si è tenuta stamane, presso l'Aula Consiliare del Palazzo di Città, nel rispetto delle norme anticovid, l'incontro di start up di una ricerca di comunità, coordinata dal dr. Walter Di Munzio e richiesta dall'Amministrazione Servalli, allo scopo di definire gli esiti psicologici nella popolazione a seguito della epidemia di covid 19.

Alla riunione hanno partecipato: Adriana Iannone, direttrice della UOSM di Cava de' Tirreni; Concetta De Rosa dell'Associazione Operatori Sanitari Cava de' Tirreni-Vietri Sul Mare "Pasquale Lamberti"; Veronica Benincasa, psicologa; Francesco De Martino, sociologo del DSM della ASL Salerno; Katia Imparato, TRPS della UOSM di Cava de' Tirreni; Filomena Basile, TRPS della ASL Napoli 2 nord; Massimo Lanzaro, psichiatra; Maria De Angelis, dell'Asl Salerno; Fabiola Esposito, psicoterapeuta; Giuseppina Salomone; Presidente della Fondazione CeRPs; Maria De Angelis, Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica; Giuseppe D'Aquino, Psichiatra.

La consulenza specialistica si terrà gratuitamente presso la Uosm di Cava de' Tirreni.

Il Sindaco ha partecipato all'incontro esponendo le motivazioni che lo hanno spinto a voler favorire tale lavoro e la conseguente utilizzazione che l'Ente farà dei dati del report conclusivo.

Si tratta della prima ricerca di comunità che si svolge in Italia su un territorio omogeneo e circoscritto per studiare e quantizzare gli esiti psicologici della pandemia e che saranno utili per le successive attività che si renderanno necessario di supporto alla popolazione.

Add a comment