Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

SALERNO - OPERAZIONE CONTAINERS ZERO: SMANTELLATO IL CAMPO DI PREGIATO

  • Scritto da Rino Ferrara

smantellamento container pregiatoDopo l'eliminazione dell'amianto, è iniziata la demolizione definitiva del più grande campo containers della città in via Luigi Ferrara, alla frazione Pregiato.

Sono in corso, infatti, i lavori di eliminazione dei 34 prefabbricati e la completa bonifica dell'area, dove saranno realizzate le opere infrastrutturali al servizio del Palaeventi per un importo di 2 milioni 750 mila euro, finanziate con i fondi PIU Europa, e che prevedono una area parcheggio e di interscambio e una nuova viabilità che migliorerà la circolazione veicolare della frazione ed il collegamento con via Arte e Mestieri.

"L'operazione containers zero va avanti e si avvicina sempre di più alla sua conclusione – afferma l'Assessore ai Lavori Pubblici e Ambiente, Nunzio Senatore - Dopo aver liberato dagli occupanti tutti i campi container cittadini, stiamo man mano risanando tutte le aree degradate e, per ognuna di esse, sono già pronti progetti di riqualificazione urbana".

Add a comment

Incontro Aci e Comune di Salerno: Infomobilità e sicurezza stradale al centro dell'attenzione

  • Scritto da ACI Salerno

luceverde

Aci Salerno e Comune di Salerno, in un incontro in videoconferenza, hanno confermato e condiviso un rinnovato impegno comune per l'erogazione di informazioni sulla viabilità per una mobilità più sicura e scorrevole.

Hanno partecipato all'incontro il Presidente dell'Aci Salerno - Vincenzo Demasi con il Direttore - Giovanni Caturano, l'Assessore all'Urbanistica e alla Mobilità del Comune di Salerno - Domenico De Maio con la Dirigente del Settore Mobilità Urbana - Elvira Cantarella, il Comandante della Polizia Municipale di Salerno - Rosario Battipaglia, il Direttore Operativo Aci Infomobility - Danilo Spizuoco con il Responsabile Area Tecnica - Daniele Bravi.

Aci, attraverso il proprio servizio di infomobilità "Luceverde", che utilizza moderne tecnologie e personale altamente specializzato, collabora con le Polizie Municipali, gli Enti gestori di strade e autostrade, i gestori del trasporto pubblico, per informare i cittadini attraverso servizi radiofonici, siti web ed App, su eventuali ostacoli o situazioni straordinarie che alterano il regolare flusso della circolazione.

Il servizio è gratuito per il Comune ed è finalizzato, principalmente, alla tutela della sicurezza della circolazione e alla lotta all'inquinamento da emissioni nocive.

Aci integra, attraverso Luceverde, le notizie sulla viabilità nazionale con informazioni dettagliate a livello locale, ed è al fianco dei pendolari, dei turisti e dei cittadini che, per lavoro o diporto, utilizzano le reti stradali interne per i propri spostamenti.

Le informazioni vengono gestite dal Settore Mobilità Urbana del Comune di Salerno, dalla Polizia Municipale di Salerno e dalla Centrale Aci Luceverde e vengono costantemente e tempestivamente inserite in un sistema appositamente predisposto da ACI e concorrono a formare una mappa della situazione reale ed aggiornata della città e del territorio..

Un modo semplice ed immediato per aiutare gli automobilisti a superare i tanti inconvenienti che rallentano la mobilità e creano zone di rischio e di inquinamento che tutti vogliamo evitare.

Add a comment

L’ANC Salerno dona dispositivi di protezione individuale al reparto di Neonatologia del Ruggi di Salerno

  • Scritto da Ilaria Cuomo

Consegna donazioneProseguono le azioni spontanee di generosità e solidarietà dell'Associazione Nazionale Commercialisti Salerno che da sempre è in prima linea nelle opere solidali operanti sul territorio salernitano aiutando chi ne ha più bisogno.

Questa mattina, infatti, la realtà sindacale presidiata dal dott. Matteo Cuomo, ha consegnato un importante regalo al reparto di Neonatologia dell'Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D'Aragona di Salerno.

La cerimonia di donazione, avvenuta alla presenza del primario Maria Grazia Corbo e di tutto lo staff medico del dipartimento, ha visto la consegna di un gran numero di visiere, mascherine e tute monouso per i camici bianchi che stanno combattendo in prima linea contro la diffusione del Covid-19 oltre a curare i pazienti già ricoverati in reparto.

Nella difficile battaglia contro il contagio, infatti, ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme e l'ANC Salerno ha dimostrato, ancora una volta, di essere sensibile e vicina alla salute della popolazione e alle problematiche del territorio dimostrando la forte sinergia tra il mondo dei professionisti, delle associazioni e delle amministrazioni pubbliche.

«In questo difficile momento, solidarietà e senso di appartenenza sono la forza che permette alla nostra comunità di andare avanti. Ci auguriamo che questo dono possa dare, allo staff medico del reparto di Neonatologia del nosocomio cittadino, un po' di serenità in un momento così difficile. Mai come quest'anno, infatti, non potevamo esimerci dal segnalare la nostra vicinanza ai camici bianchi che ogni giorno, con grande sacrificio e dedizione, salvano le nostre vite e quelle dei nostri cari». Dichiara Matteo Cuomo, Presidente ANC Salerno.

Add a comment

Piaggine: Riqualificazione e Messa in Sicurezza del Santuario Madonna del Monte Vivo

  • Scritto da Comune di Piaggine

Monte Vivo PiaggineIl Comune di Piaggine continua ad investire nel turismo migliorando la sua offerta grazie ad un altro risultato importante messo a segno nell'ambito del "turismo religioso". È stato finanziato dalla Regione Campania il Progetto di "Riqualificazione e Messa in Sicurezza Del Santuario Madonna del Monte Vivo", approvato dalla Giunta comunale guidata dal sindaco Guglielmo Vairo, per un importo complessivo di 200.000,00 Euro. L'intervento consentirà di migliorare la fruibilità dell'area, anche per i visitatori disabili, e valorizzerà la struttura esistente dotandola di tutti i servizi necessari all'accoglienza, adeguata e in sicurezza, dei pellegrini.

Riqualificazione e messa in sicurezza del Santuario Madonna del Monte Vivo. Il Comune di Piaggine prosegue il suo obiettivo di migliorare l'offerta turistica valorizzando le peculiarità architettoniche, culturali e religiose del suo territorio e rendendole fruibili a tutti, in virtù delle linee guida, sempre inclusive, dell'idea più ampia di "Piaggine borgo sociale". È stato finanziato dalla Regione Campania il Progetto denominato "Riqualificazione e Messa in Sicurezza Del Santuario Madonna del Monte Vivo", approvato già nel 2018 dalla Giunta comunale guidata dal Sindaco Guglielmo Vairo, per un importo complessivo di 200.000,00 Euro. Nel gennaio del 2020 una Delibera di Giunta regionale ha programmato ulteriori risorse per il finanziamento di interventi finalizzati alla riqualificazione e alla messa in sicurezza dei santuari della Campania inserendo nella graduatoria finale altri 63 progetti e facendo, così, rientrare anche quello di Piaggine posizionato al 54° posto in graduatoria. Una sensibilità, quella regionale, che riconosce, ancora una volta, le caratteristiche storiche e culturali di alcune zone campane intorno alle quali si vuole far crescere un'offerta turistica che si identifica nel territorio. Questo finanziamento è, del resto, per il piccolo borgo montano del Cilento un ulteriore tassello che si aggiunge alla richiesta per il riconoscimento dello status di santuario della Cappella della Madonna dell'Assunta, al progetto della "Realizzazione di un percorso ciclovia lungo la strada denominata Monte Vivo" e a quello della manutenzione della strada che collega Monte San Giacomo e Monte Vivo, tutti finalizzati alla valorizzazione del Monte Vivo tanto caro ai piagginesi.

L'intervento prevede:

a) adeguamento igienico sanitario con la realizzazione di servizi igienici, distinti per sesso, nei locali-deposito adiacenti la cappella e di una piccola condotta idrica (del diametro di 20 mm) posta a monte del serbatoio fino alla cappella.

b) miglioramento delle condizioni di accessibilità: sistemazione della strada di accesso al santuario con rifacimento manto stradale in conglomerato bituminoso; realizzazione di un percorso lastricato in pietra, dal cancello di ingresso dell'area fino alla porta della cappella; realizzazione di percorso per persone disabili; sistemazione dell'antico sentiero percorso dai pellegrini con pavimentazione in pietra.

c) messa in sicurezza: sostituzione dell'attuale recinzione in filo spinato con staccionata in legno; realizzazione di accessi carrabili e pedonali con cancelli in legno o ferro.

La notizia è stata accolta con grande soddisfazione dall'Amministrazione comunale che della promozione turistica ha fatto uno dei suoi cavalli di battaglia.

«Dopo la notizia, di qualche mese fa, di un parroco a tempo pieno a Piaggine - afferma il Sindaco Guglielmo Vairo -, ora quest'altra splendida novità. Siamo molto soddisfatti. Si potrà costruire tanto, anche e soprattutto grazie al nostro Don Ernesto, dopo aver reso l'accesso all'area più comodo e sicuro per tutti: giovani, anziani e disabili. Da quando ci siamo insediati abbiamo individuato l'area Monte Vivo come strategica per lo sviluppo del turismo locale, sia religioso che naturalistico, adatto alle famiglie. Non si può pensare ad un turismo naturalistico, infatti, senza pensare alle fasce più fragili. Avevamo bisogno di un'infrastruttura "verde" accessibili a tutti. Tra qualche mese l'avremo grazie alla "buona politica" regionale che, constatata la mole di progetti presentati dai comuni per la messa in sicurezza dei santuari della Campania, si è impegnata a prevedere ulteriori risorse per accogliere le pressanti richieste dei Sindaci».

Add a comment

Aci Salerno per la sicurezza stradale. L'impegno del Presidente Demasi

  • Scritto da ACI Salerno

Rispettiamo gli attraversamenti pedonaliA Salerno, il Presidente dell'Automobile Club Salerno Vincenzo Demasi lancia "This is my Street", "questa è la mia strada" la Campagna nazionale per la Sicurezza Stradale in collaborazione con la FIA (Federazione Internazionale de l'Automobile).

La Campagna dell'ACI è finalizzata ad incrementare la cultura della sicurezza nei più giovani, per una mobilità sicura e sostenibile.

A livello nazionale e mondiale, infatti, i giovani risultano i più coinvolti negli incidenti stradali. Oggi è fondamentale, quindi, creare i presupposti per far sì che i futuri utenti della strada siano in grado di adottare comportamenti più sicuri e consapevoli per la tutela della propria salute e di quella altrui.

Quattro gli obiettivi principali della Campagna:

1.diffondere la conoscenza delle principali norme del Codice della strada tra pedoni, ciclisti, passeggeri di moto, scooter e auto;

2.aumentare la conoscenza dei fattori di rischio degli incidenti stradali: importanza del fattore umano e pericolosità del traffico cittadino;

3.migliorare la consapevolezza del fatto che il rispetto delle norme contribuisce, in modo determinante, a proteggere la propria e le altrui vite/salute;

4.illustrare l'importanza e il corretto utilizzo dei dispositivi di sicurezza (casco, cinture, ecc.).

I partecipanti a "This is my Street" esporranno cartelli dove sono riportate alcune frasi sulla sicurezza stradale, indirizzate alle Istituzioni ed alla collettività, per promuovere l'adozione di efficaci azioni d'intervento.

"Rispettiamo gli attraversamenti pedonali",

"Questa è la nostra strada rispettiamola";

"Aiutaci a mantenere la Strada Sicura"

"Non più vittime sulla strada",

sono alcuni dei messaggi della Campagna.

A Salerno - ha riferito il Direttore dell'Aci Salerno Giovanni Caturano - gli ultimi dati sugli incidenti stradali elaborati da ACI e Istat, registrano, nel 2019, 2494 incidenti con 51 morti e 3961 feriti. Nella fascia di età dai 5 ai 26 anni risultano 12 morti e 1254 feriti, tra i quali . Tra i conducenti 7 morti e 605 feriti, tra i passeggeri 4 morti e 598 feriti, e 51 pedoni feriti.

"Siamo preoccupati per i giovani e le categorie vulnerabili - ha dichiarato Vincenzo Demasi, Presidente dell'Automobile Club Salerno - bisogna intervenire subito per contribuire ad arginare il grave fenomeno dell'incidentalità stradale".

L'auto -secondo il Presidente Demasi e il Direttore Caturano- rimane il principale mezzo di trasporto, ma aumenta il numero di chi, per muoversi in città, sceglie forme di mobilità dolce o micro mobilità elettrica. Anche per questo, ci deve essere, da parte di tutti - pedoni inclusi - il massimo rispetto delle regole, indipendentemente dal mezzo utilizzato, compresi biciclette elettriche e monopattini. Ma è, soprattutto, necessario prevedere la realizzazione di adeguate infrastrutture e percorsi dedicati.

"Per quanto riguarda i giovani conducenti - ha concluso il Presidente dell'Automobile Club Salerno auspichiamo il consolidamento dell'esperienza di guida anche attraverso la partecipazione a corsi specifici di perfezionamento da seguire dopo aver ottenuto la Patente di guida. Corsi la cui efficacia è dimostrata da tempo in quei Paesi nei quali sono obbligatori (Austria e Svizzera), e come sperimentato da anni nei Centri di Guida Sicura ACI-Sara di Vallelunga e Lainate".

Add a comment