Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

SALERNO: TORNA IL VERTIKAL FEST MONTEFINESTRA

  • Scritto da Rino Ferrara

Vertikal Fest 2021

Si è tenuta ieri mattina, giovedì 13 maggio 2021, la Conferenza Stampa di Presentazione del Vertikal Monte Finestra 2021, la gara in salita che si svolgerà domenica 16 maggio, dalle ore 8.30, partendo dal centro urbano fino a giungere sulla vetta nord di Monte Finestra, per 950 metri di dislivello positivo.

L'evento è organizzato dal Team Anima Trail e dagli "Amici di Monte Finestra" con il patrocinio del Comune di Cava de' Tirreni e con il supporto tecnico del CSI. Hanno preso parte alla presentazione della quinta edizione della manifestazione sportiva, il Vicesindaco Nunzio Senatore, l'Avv. Michele Petrone del Team Anima Trail, Pasquale Scarlino, del CSI Cava de' Tirreni e Luigi Abate degli Amici di Monte Finestra.

"Il Vertikal è tornato dopo un anno di sosta." Ha dichiarato il Vicesindaco Nunzio Senatore "Abbiamo voluto fortemente questa iniziativa per un segno di rinascita della Città. Grazie agli organizzatori del Vertikal, molti cavesi hanno riscoperto la bellezza delle nostre montagne e il fascino di Montefinestra."

Il Trail in salita più atteso dagli sportivi finalmente torna dopo la pausa del 2020 causata dall'emergenza sanitaria.
La vetta del Monte Finestra, 1.138 metri, sovrasta la città di Cava de' Tirreni, porta nord della Costiera Amalfitana.
Con un elevato dislivello che in meno di 2 km supera i 750 metri, il percorso che porta alla vetta viene scalato una volta l'anno, in occasione di questo appuntamento imperdibile, dagli appassionati delle tradizioni e della corsa in montagna.

Grande soddisfazione da parte di Michele Petrone, Presidente del Team Anima Trail, che ha sottolineato l'importanza della coesione tra le istituzioni e le associazioni: "Il Vertikal è nato nel 2016 per caso; è la scommessa riuscita di gruppo di amici che, in cima ad una vetta, hanno dato il via ad un evento sportivo, oggi giunto alla V edizione.
Come cittadini abbiamo il dovere di tutelare il nostro territorio, abbiamo il compito e la responsabilità di recuperare il patrimonio sentieristico che ci circonda, ed è fondamentale la collaborazione dell'Amministrazione in questa direzione".

A portare il saluto degli Amici di Montefinestra è Luigi Abate, socio fondatore e Vicepresidente dell'associazione "Vorrei che tutti comprendessero l'unicità dei nostri percorsi e sentieri montuosi e queste iniziative sono fondamentali a tale scopo.
Noi che conosciamo bene le nostre montagne, noi che spendiamo tempo e risorse per tutelarle, possiamo solo assicurare che faremo sempre la nostra parte per ottimizzare anche quest'anno l'organizzazione del Vertikal Fest."

Come ogni anno, è fondamentale la partecipazione del CSI di Cava de'Tirreni: " Come CSI - ha dichiarato Pasquale Scarlino - aiuteremo l'organizzazione con mezzi e risorse umane, soprattutto per il rispetto delle norme anti covid.
Faremo in modo che questa fantastica iniziativa, in futuro, coinvolgerà anche i più piccoli. A fargli comprendere l'amore per lo sport e per la montagna"

I vincitori saranno premiati con un'opera ceramica del noto artista cavese Giuseppe Cicalese.
Anche quest'anno non manca lo scopo sociale e solidale dell'evento sportivo
La causa sociale del Vertikal 2021 è rappresentata dalla lotta al femminicidio.

Add a comment

Rinegoziazione dei canoni di locazione: Claaai Salerno incontra le associazioni di categoria

  • Scritto da Cinzia Ugatti

Claaai Salerno

Fruttuoso incontro quello svoltosi tra Claaai Salerno e le associazioni di categoria per discutere del problema della rinegoziazione dei canoni di locazione alla luce della ripresa delle attività lavorative fortemente penalizzate dai mesi di chiusura a causa del Covid.

Durante l'incontro, voluto e sollecitato dal Presidente Gianfranco Ferrigno a cui si era rivolta la base associativa, si è discusso di tutte le problematiche che per mesi hanno assillato il settore, comprese le difficoltà che anche i proprietari edilizi hanno dovuto affrontare sia con le innumerevoli cessazioni di attività sia con il mancato introito a seguito dell'impossibilità, da parte dell'affittuario, di onorare la spesa concordata. E' risultato, quindi, palese che occorresse istituire un tavolo di confronto in una sede istituzionale dove si potesse arrivare ad una seria e valida mediazione che potesse andare incontro alle esigenze di tutti gli attori.

"Bisogna pensare alla ripresa del paese e a come varieranno i consumi e le abitudini – ha sottolineato il presidente Ferrigno - Riadeguarsi e cercare di cogliere dal nascere le spinte della ripresa. Il tavolo sarà aperto con tutte le associazioni dell'artigianato e della piccola impresa ( cna, confartigianato, casartigiani) per diventare effettivamente un tavolo di confronto e proposta".

Aperta ad ogni forma di dialogo anche Federproprietà, presente all'incontro con il Presidente Antonio Elefante, che ha condiviso "l'idea di creare un tavolo di concertazione che sia anche un osservatorio dei rapporti tra la proprietà edilizia ed imprenditori/commercianti per l'adozione di interventi atti a favorire azioni mirate ad evitare il contenzioso e favorire la ripresa soprattutto delle attività locali, evidentemente in crisi, anche con il coinvolgimento degli enti locali e delle rappresentanze parlamentari".

Add a comment

CAVA DE' TIRRENI: FINANZIATO CON 6.6 MILIONI DI EURO IL BORGO MADDALENA

  • Scritto da Rino Ferrara

Finanziato con i fondi del Programma Integrato di Edilizia Residenziale Sociale (PIERS) della Regione Campania, la realizzazione di "Borgo Maddalena", con un importo di 6.667.924,62 di euro.

ELABORATO BORGO MADDALENA

Il progetto di rigenerazione urbana riguarderà la completa riqualificazione dell'ex campo prefabbricati in località Maddalena, ed è risultato secondo classificato nella graduatoria della linea A per i fondi PNEA. La partecipazione al bando regionale nel 2020 fu avviata dall'ex Assessore al Governo del Territorio, Giovanna Minieri e dall'Assessore ai Lavori Pubblici, Nunzio Senatore, con un progetto innovativo che prevede il recupero dell'area prefabbricati di circa 12.000 mq, nella quale sono previsti la costruzione di 52 alloggi, di cui 46 sono destinati ad edilizia sociale per la salvaguardia della coesione sociale, la riduzione del disagio abitativo di individui e nuclei familiari svantaggiati e che non sono in grado di accedere alla locazione di alloggi nel libero mercato, mentre i restanti 6 ad edilizia sovvenzionata (diretta alla realizzazione di alloggi con finanziamenti a totale copertura del costo delle opere, da parte di Enti pubblici, in particolare, dall'Agenzia Campana per l'Edilizia Residenziale ACER e dai Comuni).

"Una progettazione innovativa, di alto profilo non solo architettonico ma anche sociale – afferma il Sindaco Vincenzo Servalli – e che dimostra la grande valenza e professionalità del gruppo di progettazione del Settore Urbanistico e degli Assessorati interessati. Un ottimo risultato che riqualificherà un'area degradata da oltre trent'anni e che si aggiunge ai progetti di recupero degli ex campi di prefabbricati di San Pietro e Santa Lucia, già finanziati e prossimi alla realizzazione, che diventeranno parchi urbani".

Borgo Maddalena non sarà solo alloggi con tecniche costruttive innovative, ma anche spazi ricreativi e sportivi, con orti urbani e serre condominiali, socio-culturali con laboratori e un teatro all'aperto e anche lavorativi che saranno caratterizzati dalle "Case/Putea" attività commerciali di vicinato e di artigianato di servizio alla residenza. Nei locali condominiali si potranno attivare i servizi di portierato sociale, per il custode e il fattorino di quartiere, il fattorino di quartiere. Un nuovo concept abitativo che si inserisce perfettamente nel contesto collinare e paesaggistico del territorio circostante e che prevede anche il recupero del bosco adiacente.

Add a comment

SALERNO: Attivi tre servizi comunicativi per le organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale della provincia di Salerno

  • Scritto da Maria Siano

ciak molto bene 2021

Tre nuovi servizi attivi, promossi dal CSV Salerno, per le associazioni della provincia di Salerno nell'ambito della area comunicazione: Ciak Molto Bene, Si Stampe e Vestiamo il Volontariato.

Servizi che hanno l'obiettivo di sostenere e promuovere le attività di volontariato, fornendo alle associazioni materiali utili non solo per la promozione, ma anche per favorire la presenza di nuovi volontari e promuovere tematiche di interesse generale da portare all'attenzione delle comunità locali.

Nello specifico con il servizio Ciak Molto Bene si potenzierà l'azione comunicativa attraverso la realizzazione di video che testimoniano l'attività volontaria concreta mentre con il servizio Si Stampe è prevista la stampa e la consegna di materiali come: manifesti, volantini, brochure, striscioni e vele.

Infine il servizio Vestiamo il Volontariato è dedicato alla realizzazione di materiali utili per la riconoscibilità e l'appartenenza dei volontari come: magliette, cappellini, pettorine e felpe.

I servizi, fino ad esaurimento dei fondi, saranno attivi per tutto l'anno con la realizzazione di 6 video per l'azione Ciak Molto Bene, 20 pacchetti per il Servizio Stampe e 40 per Vestiamo il volontariato.

Add a comment

SALERNO: TEATRO RIDOTTO - APERTURA SIMBOLICA IL 26 APRILE

  • Scritto da Silvia De Cesare

Direttore artistico Ridotto Gianluca Tortora

L'eventuale riapertura in zona gialla il prossimo 26 aprile sarà solo simbolica per il Teatro Ridotto. Ad un anno e più dalla chiusura causata dal lockdown, le porte del tempio della comicità salernitana si spalancheranno esclusivamente per tornare a respirare aria di pubblico e di spettacolo. In scaletta nessuna programmazione in extremis: i mesi caldi avanti non consentono certo di ripartire.

«Ma è comunque un buon segno» dice il direttore artistico Gianluca Tortora, che dalla pandemia ha deciso di prendersi solo il buono. «Questo lungo periodo di emergenza sanitaria ci ha insegnato tanto, ma una cosa è certa: la tecnologia, il digitale, potranno venire in contro al comparto solo nell'aspetto organizzativo, la bigliettazione, la prenotazione, ma non potrà mai mischiarsi con la polvere del palcoscenico. Non vedo l'ora di tornare al teatro come era prima, un momento emozionale scandito non solo dalla performance dell'ospite in scena ma da tutti quei rituali che lo precedono, come l'attesa e il vociare del pubblico che si fa silenzio e poi applauso».

Il Teatro Ridotto tornerà a regime con una nuova stagione non prima di settembre. In cartellone non solo un carnet di nuovi protagonisti ma anche i tre spettacoli in stand by dal 2020: Peppe Iodice, Simone Schettino e la Compagnia Le Ombre.

Prima di ripartire in via Grimaldi, a giugno ci sarà la presentazione di un nuovo spazio. Gianluca e Valentina Tortora, insieme a Piermarco e Rolando Fiore annunciano la nascita di un nuovo teatro messo in piedi proprio durante questo periodo. La struttura prende forma a Capezzano e offrirà spettacoli sia al chiuso che all'aperto.

«A febbraio, dopo aver vinto un bando, abbiamo iniziato i lavori di ristrutturazione e abbiamo continuato per tutto questo tempo» spiega il direttore artistico. La voglia di tornare a teatro è dunque duplice e neppure il Covid è riuscito a frenare l'entusiasmo di questa giovane squadra di artisti che, a mani nude, ha lavorato strenuamente per mettere in piedi un nuovo luogo della cultura fruibile a tutti.

«Rinascere dalle macerie di questo periodo che ci ha messo in ginocchio si può, o almeno noi ci speriamo» conclude Tortora.

Add a comment