Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Le Università di Salerno (capofila), Milano Bicocca e Londra Middlesex in collaborazione con la BMTA presentano il progetto di ricerca “Turismo Archeologico e Giovani – insight e policy per un New Normal”

  • Scritto da Leader srl

BMTA scuole Tempio di Nettuno

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si conferma da oltre un ventennio come luogo di dialogo e confronto tra cultura e business. E quale migliore sintesi avrebbe potuto dare corpo a siffatto connubio, se non la collaborazione con tre prestigiose Università, lungo un immaginario asse sud-nord, che mette saperi e competenze internazionali a servizio di un segmento turistico così fortemente provato dalle restrizioni imposte dall'emergenza epidemiologica in atto?

Ecco che, sotto la direzione della Prof.ssa Maria Teresa Cuomo del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell'Università degli Studi di Salerno, nasce un interessante progetto di ricerca volto a indagare le condizioni di rilancio del turismo archeologico.

E se lo sguardo deve essere fiduciosamente rivolto al futuro, allora quale campione preferenziale coinvolgere nello studio se non Millennial e Generazione Z, oggi solo parzialmente "fruitori" del patrimonio artistico-culturale nazionale, ma target concretamente trainante di domani?

La ricerca, oltre al Macref – Laboratorio di Management dell'Ateneo salernitano, si arricchisce del contributo scientifico del Criet – Centro di Ricerca Interuniversitario in Economia del Territorio dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca e del Dipartimento di Marketing della Middlesex University di Londra, nell'interpretare i nuovi comportamenti cui la società ha dovuto uniformarsi per fronteggiare la pandemia, dimostra – dati alla mano per supportare il modello di ricerca – che coniugare business, cultura e patrimonio non solo è possibile, ma necessario e doveroso, trovando validi alleati proprio nelle nuove forme di connessione virtuali.

Nel loro salto da surrogato di socialità a incalzante proposta di legame, i social media possono divenire strategici alleati emozionali nel preparare il terreno a un "new deal" del turismo archeologico. È un'occasione da non lasciarsi sfuggire – per dirla in termini di marketing, trasformando una minaccia in opportunità – anche per impostare una rinnovata comunicazione del patrimonio del territorio, valorizzando esperienze di "fisicità aumentata" in grado di affascinare i nuovi target.

Il questionario a cui si chiede di rispondere accedendo al seguente link https://forms.office.com/Pages/ResponsePage.aspx?id=22cHw9o91E2KTQl9IsuZ06QBnHjetMlBnaQ24Kevy0lUMVlYSDFMUk5JNFVGUk4zMzJXS005M0taTy4u – in forma anonima e la cui compilazione richiede solo alcuni minuti – ha l'obiettivo di comprendere, in generale, quali aspetti siano reputati rilevanti per la scelta di visita presso siti/aree/parchi/musei archeologici e se e come cambieranno le priorità a seguito dell'emergenza sanitaria tuttora in corso.

Add a comment

XXIII BMTA: giovedì 19 novembre, in occasione dei Dialoghi sull’Archeologia della Fondazione Paestum, i saluti dei prestigiosi partner ed enti promotori

  • Scritto da Leader srl

BMTA21-Firma ita

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, in programma nel 2020 a Paestum dal 19 al 22 novembre, è stata posticipata nel 2021 da giovedì 8 a domenica 11 aprile, lasciando immutato il programma, da luglio già pubblicato e ora con le nuove date sul sito bmta.it
In questo modo la XXIII edizione, assicurando a tutti i protagonisti soprattutto sicurezza ma anche soddisfazione di risultati, consentirà ai tanti visitatori e addetti ai lavori di vivere Paestum e la bellezza del Parco Archeologico, sito Unesco, con i colori della primavera che, auspichiamo, sancirà la definitiva ripartenza del nostro Bel Paese e del turismo in chiave più esperienziale, sostenibile e rivolto alla domanda di prossimità, tematiche tutte a cui la Borsa si è ispirata in questa edizione.
Poiché la Fondazione Paestum, presieduta dal prof. Emanuele Greco già Direttore della Scuola Archeologica Italiana di Atene, ha confermato, come da programma della Borsa da giovedì 19 a sabato 21 novembre, i "Dialoghi sull'Archeologia della Magna Grecia e del Mediterraneo", con il Comune di Capaccio Paestum e il Parco Archeologico di Paestum e Velia abbiamo ritenuto di aprirne i lavori, giovedì 19 novembre alle ore 09, all'insegna di ASPETTANDO LA XXIII EDIZIONE DELLA BORSA 8-11 APRILE 2021.
Per l'occasione porteranno il loro saluto, come avviene nella giornata di apertura di ogni edizione, i prestigiosi partner, quali le organizzazioni della cultura e del turismo dell'Onu, Unesco e Unwto, che da sempre patrocinano e sostengono la Borsa, unitamente al MiBACT Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, nelle persone del Vice Direttore Generale per la Cultura dell'Unesco Ernesto Ottone Ramirez, del Direttore Regione Europa dell'Unwto Alessandra Priante, del Sottosegretario al Turismo Lorenza Bonaccorsi.
Apriranno i lavori per gli enti promotori l'Assessore al Turismo della Regione Campania Felice Casucci, il Sindaco di Capaccio Paestum Franco Alfieri e il Direttore del Parco Archeologico di Paestum e Velia Gabriel Zuchtriegel e a seguire il Rettore dell'Università di Salerno Vincenzo Loia, il Presidente Onorario della Borsa Mounir Bouchenaki e il Fondatore e Direttore della Borsa Ugo Picarelli.
I Dialoghi della Fondazione Paestum si svolgono in modalità telematica grazie alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell'Università di Salerno, diretta dal prof. Fausto Longo, che ha reso disponibile la piattaforma Windows Teams con il seguente link per il collegamento urly.it/38p-6

Add a comment

Turismo sostenibile a Piaggine: Ciclovia a Monte Vivo

  • Scritto da Comune di Piaggine

0E1B34EE-9A4A-4EEA-BD18-B8DD143501A2Piaggine investe in un turismo sostenibile con l'ambiente e le caratteristiche del suo ecosistema territoriale. Con Delibera di Giunta, l'Amministrazione comunale di Piaggine ha approvato il Progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo ai lavori di "Realizzazione di un percorso ciclovia lungo la strada denominata Monte Vivo" dell'importo complessivo di Euro 388.064,00. Già da qualche anno il Comune del piccolo borgo montano del Cilento ha tra i suoi obiettivi principali quello di promuovere la mobilità sostenibile ciclabile favorendo stili di vita finalizzati a migliorare la qualità della salute della collettività e a salvaguardare la tutela dell'ambiente, riducendo le emissioni di CO2 nell'atmosfera. Il nuovo progetto prevede: la realizzazione di un percorso attrezzato per cicloturisti lungo la viabilità esistente, con la predisposizione di piazzole, illuminazione fotovoltaica, colonnine per la ricarica di biciclette elettriche, segnaletica orizzontale e verticale, guard rail, pannelli descrittivi con codici QR. L'offerta di una buona rete ciclabile è un vantaggio per promuovere un territorio dal punto di vista turistico che, così, acquisisce maggiore interesse e può fornire un ulteriore servizio al viaggiatore dando risalto alle bellezze paesaggistiche del luogo. Per creare dei percorsi, come in questo caso infatti, non è necessario che siano costruite piste ciclabili ex novo ma è possibile recuperare e adattare la viabilità potenziale o dismessa. Per i cicloturisti quello del "Monte Vivo", all'interno dell'area protetta del Parco Nazionale del Cilento, è un percorso di circa 9 km con dislivello accentuato che parte dal centro abitato di Piaggine fino a raggiungere un'area attrezzata verde esterna ad una suggestiva Chiesa di montagna. I punti di accesso alla ciclovia, inoltre, sono numerosi con possibilità di lasciare la propria auto in luoghi dedicati e proseguire in bicicletta o a piedi. Il clima e la morfologia del territorio cilentano lo rendono, quindi, una delle zone ideali per la pratica del ciclismo e una delle zone più amate dagli appassionati di questo sport anche per le sue peculiarità naturali e storiche. Si arricchisce, così, un programma pluriennale promosso e sostenuto dal sindaco di Piaggine Guglielmo Vairo legato ad un'offerta turistica sostenibile e innovativa, nel pieno rispetto della montagna e del suo eco-sistema, peculiare e protetto, e della sua gente.
"Il progetto della "ciclovia" - afferma il sindaco Vairo - si affianca a quello della Strada Monte S. Giacomo-Piaggine, alla riqualificazione della rete dei sentieri Monte Vivo-Monte Motola, realizzato dal servizio civile di Piaggine, al "Progetto di riqualificazione e messa in sicurezza del santuario Madonna del Monte Vivo", approvato nel 2018, e alla richiesta, effettuata anni fa alla Curia, per il riconoscimento dello status di "Santuario" della Cappella rupestre dedicata alla Madonna dell'Assunta. L'Amministrazione comunale, infatti, continua nella sua azione di valorizzazione della montagna, auspicando che gli Enti sovracomunali prestino maggior attenzione alle Aree interne, promuovendo un turismo fruibile tutto l'anno e non solo poche settimane".

Add a comment

Posticipata XXIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

  • Scritto da Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

borsa mediterranea turismo archeologicoA seguito del Dpcm del 24/10 del Presidente del Consiglio dei Ministri, la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico in programma a Paestum dal 19 al 22 novembre 2020 non potrà svolgersi.

Pertanto, abbiamo ritenuto di non annullare la XXIII edizione e per assicurare a tutti i protagonisti soprattutto sicurezza, ma anche soddisfazione di risultati, posticiperemo la BMTA da giovedì 8 a domenica 11 aprile 2021, lasciando immutato il programma anche negli orari, come già da tempo pubblicato.

La nostra gratitudine va ai 100 espositori che con il loro investimento qualificano il Salone, ai 250 relatori che con la loro confermata partecipazione contribuiscono al programma scientifico, ai buyer e agli operatori turistici che con la loro presenza danno vita all'incontro tra la domanda e l'offerta, ai giornalisti e ai media partner che divulgano i contenuti assicurandone il riscontro mediatico, ai partner istituzionali e alle prestigiose realtà che collaborano e conferiscono il patrocinio, consentendo la migliore realizzazione della BMTA.

La nuova data consentirà anche ai tanti visitatori e addetti ai lavori di vivere Paestum e la bellezza del Parco Archeologico, sito Unesco, con i colori della primavera, che, siamo certi, sancirà la definitiva ripartenza del nostro Bel Paese e del turismo in chiave più esperienziale e sostenibile, oltre che rivolto alla domanda di prossimità, tematiche tutte a cui la Borsa si è ispirata in questa edizione.

Add a comment

Nasce Re.tu.r.s, la Rete del Turismo Responsabile e Sostenibile della Campania

  • Scritto da Carmine Maturo

returs

Con il percorso delle origini Re.Tu.R.S. Campania, si presenta al pubblico del turismo.
Re.Tu.R.S., nasce nell'estate del 2020 come risposta alla crisi del Covid 19.
Re.Tu.R.S. è la Rete del Turismo Responsabile e sostenibile della Campania, una rete di esperti di turismo sostenibile e responsabile, associazioni, guide turistiche della Campania, operatori turistici e altri soggetti del settore che hanno in comune l'intento di proporre una proposta di visita di qualità, diversa, destagionalizzando e delocalizzando i flussi turistici verso aree meno note, che garabtiscono il distanziamento, ma di pari interesse storico, naturalistico e antropologico. Re.Tu.R.S. ha ricevuto il patrocinio di OUT - Osservatorio Universitario del Turismo Federico II.
Nei giorni di sabato 10 e domenica 11 ottobre sarà presentata ufficialmente la Rete con un evento speciale.

Add a comment