Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Napoli al penultimo posto nella classifica italiana della “Qualità della vita”

  • Scritto da Redazione
Napoli_CentroNapoli al penultimo posto nella tradizionale classifica della "Qualità della vita" nelle città italiane stilata da Il Sole 24 Ore. Il dossier misura da oltre vent'anni la vivibilità delle 107 province italiane attraverso una serie di dati statistici. Sei i settori: tenore di vita, affari e lavoro, servizi ambiente e salute, popolazione, ordine pubblico e tempo libero.

I RISULTATI DEL 2012 – Bolzano conquista il primo posto nella Qualità della vita 2012 nelle province italiane La maglia nera va invece a una città pugliese, Taranto. Penultimo posto per Napoli. La vincitrice dello scorso anno, Bologna, scende di ben nove posizioni e arriva decima, mentre argento e bronzo vanno a Siena e Trento. Completano la top ten Rimini, Trieste, Parma, Belluno, Ravenna, Aosta.

BOLZANO AL TOP – Già prima nel 1995, nel 2001 e nel 2010 ha conquistato la vetta della classifica grazie alle buone performance nei capitoli Affari e lavoro e Tempo libero (3°posto) e Ordine pubblico (4°). Nel dettaglio, a "darle punti" sono la bassa disoccupazione (3,3% nel 2011 contro una media del 9%), le presenze turistiche nonché la scarsa incidenza di reati come furti in casa o di auto.

LE GRANDI REALTA' METROPOLITANE – Milano e Roma salgono entrambe un paio di scalini (in 17 e 21 posizione). Ma anche altri territori con più di un milione di abitanti registrano qualche progresso: è il caso di Brescia e Torino (nella prima metà della classifica generale) o di Catania e Palermo (nella parte bassa).
Nel gruppetto in testa tutte realtà del Nord oltre alla capitale, al 10° posto. In fondo alla graduatoria di tappa prevalgono siciliane, pugliesi e calabresi, con Bari, Salerno e Napoli appunto.