Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Cosa mangi per il cenone di Capodanno?

  • Scritto da Redazione

lenticchieI portafortuna.
Tutti desiderano che l'anno nuovo sia ricco di soddisfazioni e di felicità per sé e per i propri cari: per questo motivo ogni persona ha i suoi cibi portafortuna di Capodanno. Gusto e tradizione si mescolano alla perfezione: ecco quali sono quelli che proprio non possono mancare sulla tavola durante i festeggiamenti e che possiamo chiedere di inserire anche per il menù di Capodanno con il catering.

 

A Capodanno familiari e amici si viaggia e ci si diverte in compagnia, senza dimenticare i buoni propositi per i mesi a venire. Oltre a scegliere ottime bottiglie di vino e il meglio dei prodotti tipici per realizzare un fantastico e gustoso menù, ci sono anche alcune tradizioni da rispettare.

Su ogni tavola non possono mancare i famosi cibi portafortuna di Capodanno, cucinati e preparati a regola d'arte. Ecco quali sono i più conosciuti:

le lenticchie, la loro forma rotonda ricorda quella delle monete, perciò mangiarle a Capodanno diventa un augurio di prosperità;

il riso con i suoi chicchi di tutti i tipi dovrebbe, secondo varie credenze, portare abbondanza per il prossimo anno. Oltre ad usarlo come ingrediente per ottimi primi piatti, se ne può spargere una manciata sulla tavola oppure metterlo crudo in una ciotolina utilizzata come segnaposto;

i peperoncini rossi sono degli ottimi alleati contro la cattiva sorte. Il loro effetto "scaramantico" è legato al colore rosse ed alla forma appuntita, capace di distruggere il " malocchio";

l'uva, la materia prima per preparare del buon vino spumante, simboleggia l'abbondanza. Per questo non manca mai sulle tavole di Capodanno: secondo un antico proverbio "chi mangia l'uva per Capodanno conta i quattrini tutto l'anno";

lo zampone è il simbolo dell'abbondanza: se consumato allo scoccare della mezzanotte insieme alle lenticchie, porterà tanta fortuna;

la bietola, il cui verde ricorda il colore dei soldi. Si dice che chi mangi una porzione abbondante di bietole durante la cena di Capodanno, avrà tanti soldi tutto l'anno. Ideale se servita con un buon piatto di trota salmonata.

il mandarino è uno dei cibi portafortuna di Capodanno e non può mancare sulla tavola: ha il colore delle monete d'oro e la forma rotonda. Che augurio migliore ci si potrebbe fare?

gli spaghetti: si dice che la pasta lunga sia un augurio per una vita sana e felice;

la frutta secca è l'emblema della fortuna. Se ne dovrebbe mangiare di sette varietà diverse per celebrare l'arrivo del nuovo anno in grande stile.

Ogni tavola ha la propria tradizione, ma il segreto è quello di condividere tutti questi ingredienti in compagnia di amici e familiari per celebrare insieme l'arrivo di un nuovo anno pieno di gioie.

Paginegialle.it