Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Amara sconfitta, il Posillipo perde al foro Italico

  • Scritto da Libera Niglio

sfaNella settima giornata di campionato, sabato scorso il Posillipo è stato battuto in trasferta dai laziali al Foro Italico con il punteggio di 10 a 7, questi i parziali 3-3 3-0 1-3 3-0.


Usciti per limite di falli Giorgi (L) e Scalzone (P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Lazio 5/13 + 2 rigori. e Posillipo 3/9. Spettatori 400 circa. Espulso per brutalità Mattiello (P) nel secondo tempo.
I rossoverdi sono arrivati a Roma con grande entusiasmo e con grande concentrazione, l'obiettivo era vincere anche in vista della partita di sabato prossimo alla Scandone con il Recco dove sicuramente ci sarà una nuova sconfitta, il Posillipo ha retto bene a corrente alternata il primo e il terzo quarto, difatti nel primo tempo perfetta parità 3-3 mentre nel terzo la spunta il Posillipo per 1-3, ma non è stato sufficiente, forse la pressione di dover per forza portare a casa il risultato ha determinato questo calo. Marcatori rossoverdi Mattiello, Silvestri, Di Martire, Marziali e capitan Saccoia, fuori dalla rosa massimo di Martire per problemi alla schiena.
Queste le dichiarazioni di Claudio Sebastianutti, allenatore Lazio Nuoto:"Sono contentissimo, era la prima partita che non dovevamo proprio sbagliare e queste sono vittorie che valgono doppio. C'era anche una componente mentale all'inizio, quando sai che devi fare per forza i 3 punti non è facile, soprattutto mantenere la concentrazione per tutta la partita. L'intensità del Posillipo e i loro movimenti in attacco ci hanno sempre dato fastidio, ma questa volta l'abbiamo preparata molto bene. Sull'episodio della brutalità non ho visto bene, ma Bianco era davanti".
Queste le dichiarazioni di coach Brancaccio invece: "Il primo tempo eravamo sotto 3-1, e poi siamo stati bravi a recuperare e a chiudere 3 pare,nel secondo tempo siamo andati sotto e abbiamo avuto l'espulsione di Mattiello, giocando con un uomo in meno per 4 minuti del terzo tempo. Subito dopo il rientro del settimo uomo in acqua, ci siamo rimessi in gara e abbiamo recuperato ma lo sforzo fatto lo abbiamo poi pagato tutto nel finale di gara, andiamo avanti, abbiamo bisogno di continuare a fare tanto lavoro come stiamo facendo da tempo e i risultati arriveranno".
Appuntamento sabato alla Scandone contro la corazzata recchelina di Ratko Rudic ore 17.00.
Sabato scorso è partito anche il campionato di A2, difatti in settimana si è tenuta la presentazione dell'Acquachiara all'auditorium del Real bosco di Capodimonte erano presenti Paolo Zizza coach della nazionale femminile di pallanuoto e Paolo Trapanese presidente del comitato Fin Campania, l'assessore comunale allo sport Ciro Borriello. Presente ovviamente anche coach Pino Porzio , allenatore della nazionale canadese di pallanuoto che ha dichiarato nel suo intervento che sarebbe opportuno che tutte le componenti della pallanuoto facessero quadrato affinché questo sport ottenga la popolarità che merita. Prima in casa per l'Acquachiara dove è già uscita vittoriosa nella piscina di Santa Maria Capuavetere.