Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

borbonico

Torna Vinitaly ad Ischia l'11 aprile

  • Scritto da Redazione

vinoTorna Vinitaly.
Lunedì 11 e martedì 12 aprile il Consorzio di Tutela Vini Campi Flegrei Ischia e Capri sarà di scena al Vinitaly con tavole rotonde e degustazioni.


Due le attività in programma presso il Padiglione B della regione Campania: lunedì 11 aprile dalle ore 14 alle 15,30 tavola rotonda su 'I Campi Flegrei: quale futuro?' e martedì 12 aprile dalle ore 13:30 alle 15 si svolgerà una tavola rotonda sui '50 anni della Doc Ischia'.
Nello specifico, la tavola rotonda 'I Campi Flegrei: quale futuro?' intenderà evidenziare la volontà del consorzio di insistere sulla ricerca scientifica volta alla piena comprensione delle caratteristiche dei suoli e al miglioramento di un modello viticolo riproducibile e sostenibile, in particolar modo per il vitigno 'Piedirosso'. A tal proposito, saranno presentate le prime azioni messe in atto dal comitato tecnico scientifico, appositamente costituito, per la piena comprensione e valorizzazione di quest'affascinante vitigno, quali: collaborazioni con università, enti di studio e scambi tecnico-viticoli con altri territori della Campania.
La ricerca, insieme con altre azioni di comunicazione sarà necessaria per portare fuori dalle mura regionali i Campi Flegrei. Con la tavola rotonda '50 ANNI Doc Ischia', il Consorzio Tutela Vini Campi Flegrei Ischia e Capri, unitamente alla Strada del Vino e dei prodotti Tipici dell'Isola D'Ischia, dopo il recente successo presso l'ambasciata Italiana di Berlino, intende continuare i festeggiamenti per la Doc più antica della Campania: 'Ischia'.
Sarà inoltre, questo il momento in cui, il neo presidente del consorzio, Gerardo Vernazzaro, presenterà il programma di un importante comprensorio quale quello dei Campi Flegrei e delle isole del golfo, Vito Iacono in qualità di Presidente della Strada del Vino dell'Isola d'Ischia illustrerà ciò che è stato fatto negli ultimi anni e i programmi di una doc storica oramai matura per richiedere la P a ciò che oggi è una prestigiosa DO. Ad intervenire al confronto anche i protagonisti della storia dell'isola d'Ischia, tra questi Andrea D'Ambra degno discendente di una famiglia che la Campania del vino riconosce unanimemente come propulsore della qualità vitivinicola regionale.
Ad accompagnare il dibattito, i vini d'Ischia: Biancolella, Forastera, Ischia Bianco, Ischia Rosso e Per'e'Palummo raccontati dal consigliere nazionale AIS Marco Starace.