Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Da scarti a capi di moda sostenibile: l’idea napoletana esposta alla fiera di Milano

  • Scritto da Alessandro Bottone

RemidaNapoli collezione MilanoUnica 11

Una capsule collection di moda sostenibile realizzata a Napoli è stata esposta a Milano Unica, fiera del settore tessile alla quale hanno partecipato i più importanti produttori internazionali. Gli outfit, realizzati esclusivamente con tessuti di stagioni passate, sono il frutto di una collaborazione tra il centro di riuso creativo Remida Napoli, il suo progetto di eco-sartoria S'ARTE, l'Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli" e l'azienda Tessuti di Sondrio, divisione di Marzotto Lab.

Il progetto "Paesaggi della moda sostenibile" nasce da un modello di co-creazione tra saper fare locale, formazione universitaria e azienda tessile nazionale. Al lavoro gli studenti dell'insegnamento Fashion Ecodesign 2 (Prof.ssa Maria Antonietta Sbordone) del corso di laurea magistrale Design per l'innovazione dell'Università della Campania "Luigi Vanvitelli". Gli universitari, divisi in sette team, hanno progettato e sperimentato linee di moda ispirate a nuovi modelli di consumo e di produzione così come previsto dagli obiettivi dell'Agenda ONU 2030. Accanto a loro le esperte di S'ARTE che hanno collaborato alla realizzazione degli outfit in linea con i principi della moda consapevole e inclusiva.

I tessuti sono stati donati a Remida Napoli dalla storica azienda lombarda Tessuti di Sondrio che già da anni si impegna nell'ambito dell'innovazione e della produzione sostenibile attraverso l'iniziativa "HEART FOR EARTH". La collaborazione è nata con l'idea di valorizzare tessuti di stagioni passate: sono stati riutilizzati gli scarti tessili post-produzione e pre-consumo per configurare nuovi prodotti, esposti tra i padiglioni del Salone italiano del tessile. Sono sette i prototipi esposti a Milano, uno per ciascuno dei team di universitari.

«Siamo orgogliose della collaborazione con la Marzotto Lab che apre nuovi scenari per S'Arte. Pensiamo che i tessuti di Sondrio saranno di ispirazione per le nostre realizzazioni e doneranno bellezza a chiunque le indosserà. La presenza a Milano Unica è una grande opportunità resa possibile anche grazie all'esaltante scambio di idee e competenze con gli studenti dell'Università Vanvitelli», affermano Paola Manfredi e Anna Marrone, co-gestrici di Remida Napoli.

«É il risultato di un processo progettuale che si inserisce all'interno di una nuova concezione della moda: da fenomeno mass-mediale che causa sprechi e inquinamento a fenomeno sociale che coinvolge le persone», evidenzia la professoressa Maria Antonietta Sbordone dell'Università della Campania "Luigi Vanvitelli".

«Con questo progetto ci siamo aperti a nuovi scenari di quella che sono convito essere l'unica moda futuribile. L'upcycling dei nostri tessuti d'eccellenza, attraverso il co-design tra gli studenti guidati dalla Prof.ssa Sbordone e le sarte dirette da Anna e Paola, ha avuto un esito semplicemente sensazionale, con prodotti di pura avanguardia. Siamo molto orgogliosi dell'iniziativa "HEART FOR EARTH", capace dare vita a prodotti incredibili: etici e sostenibili sia dal punto di vista ambientale che sociale», così Daniele Pellegrini, Product Manager Tessuti di Sondrio.

Add a comment

Moda sostenibile, da Napoli una capsule collection alla fiera del tessile Milano Unica

  • Scritto da Alessandro Bottone

RemidaNapoli modasostenibile 7

I tessuti di stagioni passate diventano nuovi outfit grazie allo sforzo creativo congiunto di Remida Napoli, dell'Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli" e dell'azienda Tessuti di Sondrio, divisione di Marzotto Lab. I prototipi di moda sostenibile saranno esposti a Milano Unica, fiera del settore tessile in programma il 1° e il 2 febbraio 2022 cui partecipano i più importanti produttori e buyers internazionali.
La capsule collection di moda è stata realizzata in un processo di co-creazione tra il saper-fare locale delle donne di S'ARTE, eco-sartoria sociale di Remida Napoli, le sperimentazioni progettuali degli studenti universitari e la valorizzazione dei tessuti donati dalla storica fabbrica lombarda. Il progetto "Paesaggi della moda sostenibile" ha messo in dialogo l'innovazione sociale e produttiva e la formazione universitaria, precorrendo in maniera integrata, secondo gli obiettivi dell'Agenda ONU 2030, nuovi modelli di produzione e di consumo.

Remida Napoli - centro di riuso creativo con sede a Ponticelli, nella zona orientale del capoluogo campano - promuove la ricerca sui materiali di scarto attivando nuovi processi educativi e formativi. Da alcuni anni porta avanti la Sartoria Sociale coinvolgendo le donne di Napoli Est in un percorso di scoperta delle proprie passioni e competenze. Negli ultimi mesi è nato S'ARTE, un nuovo progetto di Remida Napoli che opera nell'ambito dell'ideazione e realizzazione di capi d'abbigliamento in linea con i principi della moda sostenibile e consapevole.

Add a comment

Nautica: successo per l’evento OTAM a Napoli con Mele Yacht

  • Scritto da Mimmo Caiazza

EjUgT JASi conclude con successo l'evento esclusivo OTAM a Napoli, evento organizzato in partnership con Mele Yacht, che ha permesso ad armatori esperti di poter toccare con mano e navigare oltre i 50 nodi, su un prodotto artigianale ed unico al mondo di alta qualità, di cui OTAM è specialista dal 1954 ed ambasciatore nel mondo.

Add a comment Leggi tutto: Nautica: successo per l’evento OTAM a Napoli con Mele Yacht

A Villa Cortese finale di MODA IN TOUR, domenica 5 dicembre, a cura di Mondo Eventi Campania

  • Scritto da Davide Guida

moda mondo eventi campania

Domenica 5 dicembre alla Villa Cortese in via Amati 193 a Terzigno (NA), si terrà un evento privato di Moda, Musica e Spettacolo unito a una cena spettacolo a numero chiuso e alla serata finale della sfilata MODA IN TOUR 2021, organizzato dalla notissima agenzia di moda e spettacolo Mondo Eventi Campania, diretta dal patron Carlo Sommella e da oltre 25 anni nel settore del fashion e dello show business.

L'evento, a cui saranno presenti numerosi ospiti musicali, numeri di cabaret dell'artista comico Marco Corpo e esponenti dello spettacolo fra cui l'artista Maria Red e il giovane Mirko con i suoi numeri di magia, nonché esponendi dell'informazione e della stampa, sarà condotto dalla presentatrice e fotomodella Titti Ferro e verrà ripreso dalle telecamere di TLA TV. Il fotografo ufficiale sarà Giovanni Testa.

La sfilata MODA IN TOUR sarà composta da tre sezioni, la prima in cui parteciperanno i bambini dai 4 agli 11 anni, la seconda per le teenager di 12 e 13 anni e la terza per giovani dai 14 ai 28 anni che sfileranno nella splendida cornice di Villa Cortese struttura per ricevimenti immersa nel Parco Nazionale del Vesuvio e splendida location che unisce all'eleganza dei suoi ambienti una straordinaria e rinomata proposta culinaria. Collaboreranno all'evento i nomi più illustri dell'imprenditoria locale e regionale.

Add a comment

Sold out a Tutto Sposi, il salone nazionale del wedding in programma alla Mostra d’Oltremare dal 16 al 24 ottobre

  • Scritto da Fabrizio Kühne

tutto sposi sdf

Dopo due anni di stop forzato, per la chiusura delle fiere da parte del Governo, torna il salone nazionale del wedding Tutto Sposi che registra un sold out di adesioni degli espositori. I due anni di matrimoni rinviati hanno creato una forte attesa per il Salone della Ripartenza che inaugurerà sabato 16 ottobre alla Mostra d'Oltremare con ingresso da Viale Kennedy 54. Il tradizionale accesso della fiera da Piazzale Tecchio, infatti, non è accessibile perché impegnato dal centro vaccinale dell'ASL 1.

A dimostrazione dell'alta aspettativa di partecipazione i numerosissimi accrediti delle giovani coppie, che desiderano finalmente convolare a nozze, sul portale tuttosposi.it al link "Salta la Fila", dove si effettua il tracciamento ai fini delle normative di prevenzione al Covid, ottenendo un QR Code che facilita l'accesso.

Intanto l'ingresso alla fiera sarà garantito anche per i non ancora vaccinati grazie al Green Pass ottenuto con la campagna "Tampone gratis e Green Pass per tutti". A sponsorizzare l'iniziativa è stato l'illuminato imprenditore della moda sposa Gino Signore, patron della omonima Maison Signore, da sempre convinto sostenitore del Made in Italy al punto di rilevare diversi siti produttivi in Puglia:

"Ho ricevuto tante telefonate da parte di giovani sposine che non potevano venire in fiera perché ancora non vaccinate e quindi mi sono posto il problema se rinunciare a far parte della fiera della ripartenza, visto che questo ostacolo del Green Pass è sorto solo dopo che avevo già sottoscritto il contratto di partecipazione, oppure offrire la mia collaborazione alla fiera leader in Italia, che da 32 anni è di vitale importanza per tutto il comparto wedding in Campania – spiega Gino Signore -. Si pensi che il comparto wedding in Campania fatturava prima del Covid ben 2,7 MLD di euro e perderli è un lusso che non possiamo permetterci sarebbe un dramma lavorativo peggio della Indesit. Ho preso spunto da Maurizio Landini, il segretario della CGIL, che chiede al Governo tamponi gratis per tutti i lavoratori che rischiamo di rimanere sospesi dallo stipendio dal 15 Ottobre p.v. perché non ancora vaccinati".

Conclude poi il titolare della Maison Signore: "Ė per questo che ho contattato il centro sanitario Hospital Care che curerà i tamponi per l'accesso alla manifestazione in totale sicurezza, ma poi in fiera stipulerà accordi anche con le location per effettuare in seguito, anche, cerimonie nuziali in sicurezza".

Intanto l'interesse delle coppie di futuri sposi si concentra sulle disponibilità delle location libere per fissare i banchetti nuziali grazie al servizio di fiera online 365 giorni l'anno sul portale della manifestazione www.tuttosposi.it. La forzata chiusura governativa delle celebrazioni religiose, per oltre 18 mesi, ha infatti provocato un rinvio dei matrimoni con un conseguenziale affollamento senza precedenti.

Così come è già iniziata, da parte delle tante aziende che non hanno trovato posto perché molto impegnati nelle loro sedi a soddisfare le richieste degli sposi in attesa di via libera del Governo per sposarsi, la richiesta di un'altra esposizione per "edizione della ripartenza bis".

Il salone Tutto Sposi, con ingresso da Viale Kennedy 54, sarà aperto dal lunedì al venerdì (16.30-21.30) con biglietto a 5 euro, mentre il sabato e domenica l'accesso è dalle 10.30 – 22.30 con biglietto a 10 euro. Tutti i giorni sarà possibile, per chi acquista il ticket d'ingresso, usufruire del tampone gratis per poter ottenere il Green Pass.

Add a comment