Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

“BACIA LA TERRA E CORRI”

  • Scritto da Massimo Ricchiari

castel-dellovo11Il 16 novembre al Castel dell'Ovo di Napoli sarà inaugurata la mostra solidale con ritratti d'autore dei "meninos de rua", organizzata dall'Associazione "L'Essenzialista" e dal Centro d'Arte "Gamen"
Napoli, 12/11/2013 – Sostenere, attraverso l'arte, le missioni umanitarie delle suore dell'Istituto "Povere Figlie della Visitazione di Maria" di Barra, che operano, in tutta Italia, e, in particolare, in alcune delle aree più povere del mondo: Brasile, Ecuador e Togo. Questa è la finalità principale dell'ultimo progetto promosso dall'Associazione "L'Essenzialista" e dal Centro d'Arte "Gamen".
«Garantire l'educazione scolastica di bambini bisognosi è prioritario, a Napoli come nel resto del mondo», dichiara Filomena Pagani, presidente de "L'Essenzialista", associazione non profit che opera in campo nazionale da quasi dieci anni, interessandosi di arte e cultura in tutte le forme e come casa editrice. «L'istituto che abbiamo deciso di sostenere è quello delle Povere Figlie della Visitazione di Maria, fondato da Madre Claudia Russo, che la Chiesa ha riconosciuto Venerabile il 2 gennaio scorso per le sue virtù eroiche».
Il progetto "Bacia la terra e corri" si compone di una raccolta di foto dei soli volti dei bambini poveri, ai quali le suore dell'Istituto prestano le cure, garantendo loro l'istruzione e possibilità di crescita di cui necessitano con laboratori di ricamo, cucina, artigianato ed informatica. «Sono state distribuite a circa sessanta artisti di tutta Italia le foto, che le suore ci hanno fornito; esse ritraggono i volti unici dei meninos de rua, delle realtà missionarie in cui operano», spiega Carlo Improta, artista e scrittore, ideatore dell'iniziativa.. «Gli occhi di questi bambini parlano più di mille parole. A partire dai loro primi piani, sono stati realizzati dei ritratti a punta di matita grafite in bianco e nero, tutti su carta, delle dimensioni di 30x40 con cornice a righello nero con vetro o plastica».
Ogni disegno-ritratto verrà esposto in un'unica mostra, che sarà inaugurata al Castel dell'Ovo di Napoli, sabato prossimo, 16 novembre a partire dalle ore 17 e durerà fino al 25 novembre. Le opere, tutte di grande valore, sono state realizzate da artisti noti e verranno vendute a collezionisti e appassionati di disegni a mano libera. Il ricavato andrà completamente devoluto a favore delle missioni delle Povere Figlie della Visitazione di Maria. «Se con soli dieci euro è possibile garantire la necessaria istruzione scolastica ad un bambino africano per un anno, presso la scuola delle suore, il nostro contributo potrà servire, certamente, ad aiutare tante vittime della povertà nel mondo», conclude Carlo Improta. Nell'iniziativa saranno coinvolti diversi sponsor che permetteranno la realizzazione di un catalogo con tutti i ritratti, i nomi e i curricula degli artisti. L'associazione "L'Essenzialista" si avvale della collaborazione di Enti pubblici e ordini privati, nonchè del patrocinio morale dell'Ambasciata Brasiliana in Italia.