Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

APERTI PER FERIE: AGOSTO AL MASCHIO ANGIOINO CON TIMELINE NAPOLI

  • Scritto da Annacarla Tredici

maschio angioinoAperti per ferie. E' questo il motto di Timeline Napoli che lancia "La Fortezza del tempo: itinerario delle prigioni", una visita tematica a carattere storico-archeologico ideata dal''associazione partenopea per condurre il pubblico - durante tutto il mese di agosto - all'interno e all'esterno del Maschio Angioino, alla scoperta del suo volto ancora "inedito".

Dall'Arco di Trionfo si attraverserà il cortile per scendere nel sotterraneo del castello, formato da due ambienti posti nello spazio sottostante alla Cappella Palatina: l'uno chiamato "fossa del miglio", deposito del grano della corte aragonese e utilizzata anche per rinchiudervi i prigionieri condannati alle pene più dure, conosciuta più comunemente come "fossa del coccodrillo". Un'antica leggenda racconta che i prigionieri scomparivano misteriosamente. Aumentata la vigilanza non si tardò a scoprire la causa delle sparizioni: da un'apertura entrava un coccodrillo che azzannava i prigionieri alle gambe e li trascinava in mare. Al rettile, giunto dall'Egitto seguendo una nave, furono per qualche tempo gettati coloro che si volevano mandare a morte senza pubblicità.

L'altro ambiente, denominato "prigione della congiura dei Baroni", conserva quattro bare senza nessuna iscrizione, contenenti delle spoglie mortali, forse quelle dei nobili che avevano partecipato alla congiura dei Baroni nel 1485. Dalla descrizione fatta dal De La Ville Sur-Yllon nel 1893 risulta che i cadaveri erano vestiti secondo la moda del Quattrocento e che uno di questi, forse un prelato, era stato ucciso per soffocamento. Ma c'erano anche altri spazi del castello, come i sotterranei della Torre dell'Oro, della Torre di Guardia e della Torre di San Giorgio, che venivano adibiti a prigioni.

Salendo poi per la scala a chiocciola della Regina Giovanna, quella che percorreva per raggiungere i suoi amanti, si arriverà a scoprire lo storico portone di bronzo. Agli occhi dei visitatori, Timeline Napoli presenta un'emozionante pagina di storia che racconta Napoli attraverso le vicende del Castelnuovo.
Gli Hastags per seguire sui social gli eventi e taggare le foto delle visite sono #lastoriasiamonoi #timelinenapoli

Per conoscere gli orari, i giorni e prenotare il biglietto per le visite nel mese di Agosto, è necessario chiamare al numero 331 7451461.
Le visite tematiche durano 50 minuti circa.
Il costo del biglietto è di 10 euro a persona.