Questo sito fa uso di cookie di terze parti per la memorizzazione di dati statistici e pubblicitari.

logo
Menu
Login RSS

Grande successo del Raduno a Sarno (SA) con Aci Salerno e 500 di questi giorni

  • Scritto da ACI Salerno

Ruote nella Storia Aci Salerno 2022Un lungo corteo di auto e moto d'epoca in bella mostra al Corso Giovanni Amendola a Sarno, poi la sfilata lungo le strade dell'affascinante centro storico fino ad arrivare a Villa Lanzara - Del Balzo dove tantissimi appassionati hanno ammirato veri e propri gioielli automobilistici. È stata una bellissima giornata vissuta a Sarno all'insegna della cultura organizzata dall'Associazione dei veicoli d'epoca "500 di questi giorni" in collaborazione con l'Automobile Club Salerno, con il patrocinio del Comune di Sarno e sotto l'egida del Club Aci Storico, il tutto in nome della "Solidarietà e cultura su 4 ruote".

Per ragioni di spazio e per il migliore svolgimento della manifestazione, nonostante le richieste fossero in numero molto più elevato, si è dovuto optare per il "numero chiuso" accettando un massimo di 60 equipaggi, ma tutte le auto e moto, provenienti dalla Campania e da diverse regioni d'Italia, hanno catalizzato l'attenzione degli appassionati. Auto e moto di prestigio, le più antiche del 1927 e del 1948.

I conducenti dei veicoli storici, i loro numerosi accompagnatori e i tanti appassionati hanno poi seguito la visita guidata del Museo Archeologico Nazionale della Valle del Sarno e delle due bellissime Chiese di Maria Santissima delle Tre Corone Immacolata Concezione e della Chiesa della Confraternita dell'Immacolata.

«Abbiamo organizzato una manifestazione per favorire la scoperta dei luoghi molto belli che abbiamo nella nostra zona – ha affermato Domenico Pappacena, Presidente di "500 di questi giorni" - Grazie ad Aci Salerno siamo rientrati in Ruote nella Storia e nei Borghi più belli d'Italia. Ogni auto che ha partecipato ha una storia. La mia, una 500, era intestata a mio padre ed oggi a mio figlio, stesso nome, ho cambiato solo la data di nascita. È questo lo spirito che anima questa manifestazione, far rivivere attraverso le auto, pezzi di storia anche di chi le possiede».

«Abbiamo collaborato con grande piacere a questa manifestazione a Sarno, perché abbiamo potuto sperimentare la grande passione di tutti i componenti dell'Associazione a cominciare dal Presidente Domenico Pappacena e del Vice Presidente Umberto Odierna. Come Aci – ha affermato Giovanni Caturano Direttore dell'Automobile Club Salerno – che ha anche portato il saluto del Presidente Vincenzo Demasi – organizziamo tanti eventi ma collaboriamo anche con altri organizzatori, per promuovere e valorizzare il patrimonio storico e culturale delle nostre auto, purché ci sia vera passione per auto che siano realmente storiche e di pregio artistico e non solo "vecchie". La provincia di Salerno è ricchissima di borghi da scoprire e da valorizzare, oltre a quelli già conosciutissimi e di rilevanza internazionale; i raduni di auto e moto d'epoca possono rappresentare una grande opportunità per la ulteriore conoscenza e promozione dei territori, e con questi eventi ACI può esprimere al meglio le proprie grandi passioni e vocazioni che vanno dal turismo allo sport, al servizio agli automobilisti e alla cittadinanza».

Ha portato il suo saluto anche il Consigliere Aci Salerno Vincenzo Cerrato, di casa a Sarno, testimoniando l'interesse e l'impegno dell'intera struttura ACI per essere presente ed attivo sul territorio provinciale. Giuseppe Tramontano, titolare della Delegazione ACI di Sarno e della subagenzia Sara Assicurazione di Enrico Giudice, ha manifestato appieno la disponibilità, la consulenza, i servizi e il supporto che ACI Salerno offre a tutti i propri associati, davvero numerosi ed in costante crescita a Sarno.

Una conviviale all'aperto, a cura dell'Azienda Agricola La Fattoria e una magnifica torta hanno addolcito la piacevole giornata targata Aci Salerno e 500 di questi giorni che si è conclusa con la consegna alla Protezione Civile di un Defibrillatore di nuova generazione, a conferma dell'impegno nel sociale e nella solidarietà.

L'intero evento, che è rientrato nel tour nazionale del Club Aci Storico – Ruote nella Storia - I Borghi più belli d'Italia, è stato seguito dalla troupe di Aci Sport TV con il racconto della magnifica giornata di storia, cultura, turismo e passione all'interno della trasmissione ACI Storico Magazine sul canale Sky 228 oltre che su altre numerose emittenti.